fbpx
How to get away with Murder

How to Get Away with Murder: recensione dell’episodio 2.04 – Shanks Get Shanked


Considerando l’attuale complessità di tutti i casi finora intrecciati intorno ad Annalise Keating sarebbe normale, per una volta, sorprendersi nel trovarla vacillante di fronte ad una qualche situazione. E proprio per una volta forse questo accade.

Mentre impotenti assistiamo agli spietati flashforward che ci mostrano Annalise, morente e in un lago di sangue, riprendersi How.to.Get.Away.with.Murder.S02E04lentamente grazie all’aiuto del defibrillatore, vediamo anche come 4 mesi prima la donna si trovi a dover fronteggiare un confronto che teme. Lei che non teme nulla. Nia Lahey, la moglie di Nate, la contatta chiedendole un favore. È al quarto stadio di un cancro ovarico e, sebbene la medicina moderna potrebbe tenerla in vita per altri tre anni, Nia sostiene che la sua non sia una vita degna di essere vissuta. Non lo è per lei e non lo è per suo marito Nate. Annalise è in debito. Lo è perché ha ingannato Nate e lo ha fatto dubitare del mondo circostante, l’ha buttato senza pietà in un cerchio di fuoco per salvare il salvabile e difendere con morbosità ciò che ha di più caro: i suoi ragazzi. Nia però sa anche qualcos’altro. Sa che Annalise ama Nate. Riconosce il valore di una donna capace e confida in lei; spera nel fatto che Annalise la uccida procurandole del barbiturico tramite Frank. Ma questa volta per la Keating la scelta non è così logica. Non è un suo compito. “It’s inappropriate” dice digrignando i denti. Ma lo è davvero? Se lei non fosse entrata nella vita di Nate a gamba tesa, avrebbe mai potuto ricoprire un ruolo così fondamentale nella vita di Nia? No. E allora? Annalise è distratta. La faccenda la assorbe, la confonde, la logora, arriva addirittura ad ottenere il farmaco letale da Frank, ma nelle ultime scene la vediamo tentennare e infine rifiutare la proposta della signora Lahey.

Annalise non è così. Non è la donna che Nia pensa sia, non è la donna che gli altri pensano sia. In fondo è la donna che nessuno conosce, quella che non ti aspetti mai. È complesso. Nessuno meriterebbe di morire in questo modo, tantomeno Nia. E lei lo sa. Sarà forse Nate a scegliere in seguito, ma non Annalise. Annalise non può.

La crisi di ruolo, tema centrale di questa puntata, sfocia anche nel caso settimanale. La sedicenne Zoe ha ucciso con 52 coltellateHow-To-Get-Away-With-Murder-Shanks-Get-Shanked-2x04-promotional-picture-how-to-get-away-with-murder-38940113-2048-1639 la sua migliore amica Rachel. Lo ha fatto perché coinvolta in una sadica sorellanza con altre due figlie di papà della sua scuola o perché è lei stessa una sociopatica? La risposta esatta si rivelerà essere la seconda. E Annalise? Come agire in questo frangente? Un buon avvocato difende anche una colpevole, anche una pazza pur di portare a termine un lavoro. Ma è etico? Connor pensa di no. E, deciso a non voler altro sangue sulla sua coscienza temendo che Zoe uccida di nuovo, fa trapelare un video incriminante all’accusa subendo così l’ira di Annalise. Ma in fondo Connor è solo il primo di una lunga lista di dubbiosi come noi. Noi che una coscienza ce l’abbiamo, noi che a volte fingiamo di averla ma che comunque ci sentiamo meglio a fare la cosa giusta che poi non faremo, o faremo per i motivi sbagliati. Non c’è uscita. Non si scappa. Ma Connor forse ancora non lo sa.

Parlando di ruoli, uno fondamentale è quello assunto da Michaela. La ragazza viene scelta da Annalise per scoperchiare tutti i vasi segreti del caso Hapstall e per ultimare una difesa perfetta per i fratelli Caleb e Catherine. Mentre ci incantiamo a guardarlo, proviamo a immaginare in che modo Caleb caccerà nei guai Michaela, perché è certo che questo accadrà. Scopriamo che Catherine è vergine (con tanto di esame medico) e scacciamo quindi ogni nebulosa ipotesi di incesto tra i due fratelli. Scopriamo una Michaela “sveglia” come definita da Annalise, e di cuore. “Use your boobs not your heart” ordina la mentore alla sua allieva, ma forse How-To-Get-Away-With-Murder-Shanks-Get-Shanked-2x04-promotional-picture-how-to-get-away-with-murder-38940122-500-333Michaela non ne è capace ed è per questo che sarà un grande avvocato. Perché vede ancora il buono nelle persone e spera sempre nel meglio. Possiamo forse biasimarla?

Nonostante le oscure trame che stanno per concretizzarsi intorno alla misteriosa storia tre lei e Levi (il ragazzo che Michaela frequenta nonché fratello adottivo della defunta Rebecca), Michaela rimane un personaggio chiave dello show, che,  mio avviso assieme a Connor, ha ancora tanto da dare.

Wes tesse attentamente le sue tele con Nate e Levi, e indaga sul fratello di una certa Sabrina, guardiano del cimitero dove Frank avrebbe nascosto il cadavere di Rebecca. Ma possiamo fidarci di Levi? O forse sarebbe meglio chiedersi a questo punto: chi può fidarsi di chi?

Con molte più domande e altrettanto meno risposte (zero), vi diamo appuntamento alla prossima settimana. Col fiato sospeso.

Per restare sempre aggiornati su How to Get Away With Murder , con foto, news, interviste e curiosità, vi consigliamo di passare per How to Get Away With Murder Italia, Le Regole del Delitto perfetto , Mi nutro di serie tv e ricordatevi di mettere like alla nostra pagina Facebook per tutte le novità su tv e cinema

2.04 - Shanks Get Shanked
  • Complesso
Sending
User Review
4 (1 vote)
Comments
To Top