fbpx
Le Top

The Walking Dead: sei teorie sul misterioso viaggio di Morgan Jones

Scioccante, emozionante, devastante. Gli aggettivi si sprecano per questo midseason finale di The Walking Dead che fa discutere e farà discutere almeno fino a Febbraio, mese previsto per il ritorno dello show. Mentre l’attenzione è tutta per (spoiler in arrivo se non siete al passo) la povera Beth che ha abbandonato così presto il gruppo proprio quando il suo personaggio aveva preso una piega interessante, c’è un misterioso uomo che sta guadagnando minutaggio sullo schermo a furia di comparire dopo i titoli di coda. La sua presenza, che potrebbe quasi passare inosservata ai meno attenti, è diventata enigmatica: si tratta di Morgan Jones (interpretato da Lennie James), che seguendo dei segni sugli alberi è giunto presso Terminus, ha proseguito verso la scuola e infine ha raggiunto la chiesa precedentemente occupata dal gruppo di Rick. Non è chiaro se si sia limitato a seguire i segni oppure stia cercando tracce che lo portino verso il gruppo del suo vecchio amico Rick. Ma chi è Morgan Jones e dove lo abbiamo già incontrato? E in ultimo, cosa sta cercando?
Facciamo dunque un passo indietro e proviamo ad ipotizzare il suo coinvolgimento nel futuro della serie.

Come i più smemorati non ricorderanno, Morgan Jones è apparso nel pilot della serie. Di più: è l’unico insieme a Rick (Andrew Lincoln) e Carl (Chandler Riggs) ad essere presente nel primo episodio e ad essere ancora vivo. E’ la prima persona che ospita e accoglie Rick nel mondo post-apocalittico nel quale quest’ultimo si è appena risvegliato. Morgan è qui un uomo che non ha ancora metabolizzato quello che realmente sta succedendo: se da una parte cerca di mandare avanti una specie di vita quotidiana aiutando ad esempio il figlio a fare i compiti, dall’altro lato egli già si rende conto che per sopravvivere ora è necessario uccidere. Zombie, soprattutto, ma bisogna stare in guardia anche dai vivi. In lui il confine morale tra zombie e persone è ancora sottile: non riesce infatti a liberarsi della ormai defunta moglie che da non-morta continua a girovagare davanti casa. Aggredisce Rick, ma quando si rende conto che non è trasformato, lo ospita in casa e lo aggiorna sulla situazione. Si lasciano da buoni amici che hanno due strade diverse da percorrere: il poliziotto deve proseguire verso Atlanta alla ricerca dei suoi familiari, mentre Morgan, che pure è stato invitato da Rick a unirsi a lui, sceglie di restare ancora per un pò. Decidono di tenersi in contatto tramite radio, per incontrarsi in futuro. In realtà il solo ad usarla sarà Rick: nella speranza che Morgan o qualche altro sopravvissuto risponda, lascia costantemente dei messaggi senza replica circa il suo percorso.

L’incontro successivo avviene per caso (terza stagione, dodicesimo episodio: “Clear”). Rick, Carl e Michonne (Danai Gurira) si imbattono in un Morgan che dopo aver perso anche il figlio si è barricato in una casa-bunker e vive soltanto in funzione di ammazzare e bruciare gli erranti. Aggredisce ancora una volta Rick, non ricordando di conoscerlo e di nuovo rifiuta la proposta di unirsi a lui nella prigione. Le armi infatti che Rick porta via dall’arsenale di Morgan, non lasciano presagire nient’altro che guerra e quest’ultimo afferma di essere stanco di vedere persone morire. Rick non può fare nulla per cambiare Morgan, ormai perso nella sua follia. Il senso di colpa per aver perso il figlio, morso a causa di quella stessa moglie non-morta che fino a quel momento non era riuscito ad uccidere, è troppo forte: è diventato ormai una vera e propria arma umana. Ha incaricato se stesso di fare una irrazionale pulizia degli zombie, nella speranza illusoria di eliminarli tutti. Un essere vuoto, insomma.

Questo fino ad oggi. Deve essere quindi successo qualcosa che lo ha spinto a rimettersi in strada, un qualche ideale si è fatto largo nella sua mente e lo ha portato a risvegliarsi dalla sua apatia. Potrebbe avere adesso un piano per proseguire nella sua vita rinnovata, ma non sappiamo ancora dove lo porterà e soprattuto chi lo ha portato a rimettersi in gioco. Ecco varie teorie al riguardo:

1: Morgan non sta cercando Rick, ma le persone di Terminus.

The Walking Dead_503-3Morgan, come abbiamo detto, sta seguendo dei segni. Ci sono varie scene che sembrano farci capire che sono gli abitanti di Terminus ad aver lasciato le incisioni sugli alberi. Ad esempio, nella scena in cui Bob viene catturato dai sopravvissuti di Terminus si può vedere un marchio simile su uno degli alberi, nei pressi della chiesa. Inoltre nel terzo episodio di questa stagione, il loro capo Gareth dice a Bob che il gruppo lascia delle “briciole” per orientarsi lungo i percorsi di viaggio. Potrebbero essere proprio queste incisioni dunque quelle che Morgan sta seguendo. Ad ogni modo, per quel che ne sappiamo, gli abitanti di Terminus sono tutti morti. Tra l’attacco di Carol e quello avuto luogo dentro la chiesa, sembra che il campo di Terminus sia vuoto. Se Morgan sta inseguendo quelli di Terminus perchè sa di cosa sono capaci significa che è ancora assetato di sangue, stavolta umano. E dal momento che adesso sembra puntare su Rick, le cose potrebbero mettersi male.

2: Morgan sta cacciando i razziatori di Terminus

Terminus non è stata sempre sotto il controllo di Gareth e co. Seguendo la pista che vorrebbe un Morgan ancora “cattivo”, egli potrebbe essere sulle tracce dei primi razziatori del complesso, quelli che hanno invertito la visione di Gareth su predatori e prede. Lui stesso infatti ha raccontato come Terminus sia stato in realtà un rifugio sicuro per le persone che cercavano di sopravvivere alla brutalità del mondo, come quello stesso posto alla fine sia stato invaso da un gruppo di barbari che hanno catturato, sottomesso, stupwalking-dead-selvaggiorato e torturato gli abitanti, forzando così il gruppo di Gareth a rispondere alla violenza con la violenza, reclamando il loro territorio e utilizzando le stesse misure dei loro aggressori. E se quelle persone, i primi ad aver attaccato Terminus, fossero ancora lì da qualche parte? Al campo, quando Rick e il suo gruppo stanno combattendo per scappare, si imbattono in un container che ospita proprio uno di questi “selvaggi” che viene liberato. In questa scena si può vedere un particolare interessante: sulla fronte del prigioniero  c’è un tatuaggio in alto a sinistra. Sembra essere lo stesso simbolo che si trova realizzato sugli alberi. Il prigioniero è descritto come uno dei maniaci che ha razziato il campo prima di essere rinchiuso da Gareth. A lasciare le incisioni che sta seguendo Morgan, quindi, potrebbero essere stati proprio questi razziatori.  Questo implicherebbe che questa parte di storia non sia un capitolo chiuso, come invece sembra essere.

3: Morgan ci sta guidando verso la serie spin-off di Walking Dead.

Al momento sappiamo già alcune cose: che Walking Dead avrà uno spin-off ambientato nello stesso mondo ma con personaggi tutti nuovi. L’annuncio è recente e la selezione del cast è in corso, quindi al momento l’unico spezzone della storia che potrebbe avere uno sbocco in una serie spin-off sembra essere proprio quello di Morgan. La teoria è che facendo qualche comparsata qua e là nel corso della stagione (come sta accadendo) alla fine Morgan si imbatta in quelli che saranno i protagonisti della nuova serie.

4: Morgan è lo zio di Noah.

Walking-Dead_nohaTeoria abbastanza debole ma fantasiosa: nel corso degli episodi della quinta stagione riguardanti l’ospedale Grady facciamo la conoscenza di Noah. Ci informa che era partito da casa insieme al padre per cercare suo zio, dato per disperso. I due vengono però attaccati dagli agenti di Dawn e mentre il padre viene ucciso, Noah è preso prigioniero. La debolezza di questa teoria sta nel fatto che nella sua prima apparizione Morgan risiede poco lontano da Rick, nei pressi di Atlanta mentre la famiglia di Noah sembra abitare in un unico nucleo nei pressi di Richmond, abbastanza distante.

5: Morgan sta cercando Rick per portargli speranza.

Nel già citato episodio “Clear” Morgan è chiaramente un uomo senza fede, avendo perso tutto. La sua anima è completamente vuota e non ha nessuna speranza che lui o altri sopravvivano. Nell’ultimo episodio “Coda” assistiamo a un Morgan che sembra rinnovato in termini spirituali. Trovata la chiesa, infatti, poggia tre strani artefatti sull’altare: un pacco di snack, un proiettile, e un piede di coniglio. Rimette in piedi la croce sull’altare e vi si inginocchia, e nonostante poi lasci andare una risata, sembra che voglia pregare. Forse è per questo il motivo per cui vmorgan jones wlkdeduole ricongiungersi a Rick, portargli un po’ della fede che lui stesso ha recuperato e che non ha visto brillare nel suo secondo incontro con l’ex poliziotto, che all’epoca  stava orchestrando guerra al Governatore. Eppure, nel momento in cui Morgan trova la mappa con un messaggio di Abraham con la via verso Washington, lo stesso Morgan resta sorpreso e quasi shockato per il percorso o per il messaggio che recita “il nuovo mondo ha bisogno di uomini come te” (riferito a Rick). Se questo stupore è collegabile al fatto che egli si sia imbattuto per puro caso nel nome di Rick, allora questo ci porta all’ultima teoria.

6: Morgan sta semplicemente trovando un gruppo con cui stare.

L’ultima e più semplice teoria è proprio questa: Morgan, a causa di qualcuno o in seguito a qualche azione che vedremo in scena, è rinsavito: ha capito che il suo isolamento è senza speranza perchè non porta a nulla di buono e si è rimesso in strada alla ricerca di un qualche segno non necessariamente divino. Ecco che allora durante il suo viaggio trova le incisioni sugli alberi che lo portano fino a Terminus e in seguito alla chiesa. Spiegherebbe perchè è così sorpreso dal trovare il nome di Rick sulla mappa. Inoltre non sappiamo precisamente quanto tempo sia passato dalla partenza del gruppo dalla chiesa (probabilmente un mese o meno), quindi se la sua scelta sarà quella di proseguire in direzione Washington potrebbe essere giusta se in quel lasso di tempo è stata adottata anche da Rick e company.

Per restare sempre aggiornati su The Walking Dead, con foto, news, interviste e curiosità, vi consigliamo di passare per The Walking Dead Italia  e The Walking Dead Ita per vedere sempre prima gli episodi di The Walking Dead seguite la pagina Facebook di Angels & Demons – Italian Subtitles

Comments
To Top