fbpx
News Serie TV

The Walking Dead: Robert Kirkman commenta il finale della seconda stagione

Robert Kirkman ha commentato con Entertainment Weekly il finale della seconda stagione di  The Walking Dead.

Se non avete visto l’episodio andato in onda ieri su AMC non leggete quanto segue.

Spoiler

Kirkman dice di essere soddisfatto di questo finale di stagione soprattutto perché l’atmosfera della serie è diventata più vicina a quella del fumetto originale “Uno delle cose che preferisco è che ora dopo questi ultimi tre episodi, siamo al punto in cui il pubblico sa che i personaggi possono morire in qualsiasi momento e se questo non succede restano sorpresi, questo è davvero forte! Questa atmosfera è la stessa dei fumetti.”

“E’ un mondo pericoloso ed è uno spettacolo pericoloso e lo sarà sempre di più, sarà un bagno di sangue.”

Riguardo alla decisione di uccidere Jimmy e Patricia lui ha ricordato che i due personaggi non erano principali la loro funzione era proprio morire ad un certo punto della storia” Lì ho inseriti nello show per farli uccidere” ha affermato” non hanno avuto del tempo sullo schermo come Daryl Dixon o Rick Grimes ma The Walking Dead rende emotive anche queste morti apparentemente meno importanti.”

Parlando di Lori, Kirkman afferma che lei è un personaggio complesso e nonostante le implicazioni che ci sono dietro lei amava sia Rick che shane: “Si tratta di due uomini importanti nella sua vita la rivelazione che suo marito ha ucciso il suo migliore amico stride.

Maura Pistello

Fondatore/ Admin Giornalista pubblicista Serie tv dipendente, accanita lettrice, amante del cinema e dell'arte

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio