fbpx
Recensioni

The Walking Dead: recensione episodio 6.01- First Time Again

E’ subito guerra, è subito assedio. The Walking Dead riprende così com’era terminato il fratellino minore Fear The Walking Dead, con una mandria di zombie da controllare e con uno sparo che catapulta immediatamente, al di là del confine da valicare, alcuni abitanti di Alexandria, che come Travis Manawa hanno provato ad evitare in tutti i modi il cambiamento indispensabile per sopravvivere. Come fosse la prima volta, gli esseri umani sopravvissuti si trovano di fronte alla scelta di vivere o di sopravvivere. Da una parte, in questa prima puntata, il partito di Rick, spietato, cinico, diretto, dall’altra quello di Carter, impaurito, preoccupato e scarsamente fiducioso nel piano di sgombero della cava. Alla base di tutto rimane l’errore di valutazione commesso da chi non è solito e non è portato per la vita all’esterno delle mura, permettendo così a migliaia di zombie di radunarsi e di accalcarsi.

Al di là del rapporto fra Rick e Morgan e fra Rick e il resto della comunità, First Time Again ci mostra come due AMC_TWD_S6A_TAS_601-800x450personaggi usciti alquanto malconci dalla stagione precedente, Abraham e Sasha, abbiano abbracciato totalmente la missione di Rick. Solo uccidendo ci si può sentire vivi, solo portando a termine qualcosa di grande si può vivere; il tutto  risuona un po’ da esaltati com’era la masnada al seguito del Governatore, drogata di adrenalina per non crepare di depressione per tutta la morte attorno. Solo che la domanda, a questo punto, è se Rick sia un altro Governatore. Se lo chiede anche Morgan, che ormai non riconosce più l’amico col quale ha condiviso l’inizio dell’avventura di The Walking Dead. First Time Again sono di nuovo loro due ad affrontare una mandria di zombie affamata nel tentativo di scoprire se ci si possa fidare o meno dell’altro: Rick è l’uomo che si rifiuta di seppellire Pete all’interno dei confini di Alexandria o quello che trasporta il cadavere fuori dalle mura per poi concedergli una degna sepoltura? E’ quello che escogita il piano per salvare la comunità dai walkers della cava, o è quello che ha già in mente la mossa successiva per il predominio all’interno della città? Eppure Morgan è uno pratico ad inquadrare le persone, riconoscendo recaps-walking-dead-9999immediatamente la vera natura di Carol finta mansueta, ma l’ex sceriffo, al momento, non sembra volersi concedere una tregua dall’apocalisse circostante (Il rapporto fra i due vecchi amici sarà al centro di questa stagione; speriamo non si calchi troppo la mano rendendo la parabola narrativa troppo pesante). Forse anche perché questa deriva da pazzoide (governatore pazzoide) lo rende un personaggio un po’ indecifrabile e agli occhi degli appassionati del fumetto anche un po’ troppo sopra le righe, con una sete di conquista che al momento di menare le mani è pronta ad accendersi (e una serie di cicatrici che si porta appresso e che figurativamente gli vengono dipinte tutte in volto). L’impresa di guidare i non-morti per una distesa di chilometri non ben definita, d’altra parte, poteva venire in mente unicamente ad un pazzo schizofrenico, attraverso un percorso che ricorda un po’ il biliardino, un po’ la pista per le biglie in spiaggia, un po’ il labirinto per topolini da laboratorio. Ma farli a pezzi tutti quanti dentro la cava pareva brutto? Tiragli una bomba, tiragli delle pietre, rinforza la difesa costituita dai camion così come hai erto le barriere lungo il percorso, ma non farli uscire da lì!

D’altro canto, la guida degli zombie è metaforicamente molto simile alla guida assunta nella comunità, una comunità che seguirebbe il proprio leader dappertutto senza porsi troppe domande, camminando sempre dritti alla ricerca di un po’ di cibo e della sopravvivenza. Almeno fino a ora, fino a quando non si ritrovano di fronte un Rick tendenzialmente bivalente.
Nel frattempo, senza fare troppe anticipazioni, prende forma la minaccia umana di questa stagione, all’insegna dellatwd-season-6-still-10_jpg_351x0_crop_q85 formula “attento agli zombie, ma stai ancora più attento agli umani“: i wolves, i cui segnali si erano già visti in finale di quinta stagione con le scritte sui muri e le W incise sulla fronte di alcuni zombie. Ancora tornano le scritte, che ci annunciano come il secondo gregge non sia molto lontano. E poi ci sono le parole di Morgan che suonano poco rassicuranti. Così come è poco rassicurante la decisione di Glenn di tentare di riabilitare Nicholas: con i lupi fuori diaAlexandria, padre Gabriel al suo interno; di ulteriori simpaticoni se ne poteva fare altrettanto a meno. Ma tant’è. All’interno delle proprie sottotrame First Time Again sembra voler puntare sul perdono e allora lasciamo fare a Glenn pure questa.

Oltre a Morgan, caracolla all’interno della città Heath, anche se la sua scena con Eugene è talmente imbarazzante da non essere nemmeno commentabile (“Dai va là, spostati e fammi entrà” “Mmm, vabbeh, se lo dici tu”).
Nessuna parola nemmeno per il bianco e nero nelle scene ambientate nel passato. L’originalità di questa scelta si è persa nella notte dei tempi e soprattutto ripristina l’ordine all’interno del caos voluto dall’intreccio narrativo che mescola uno di seguito all’altro passato e presente, restituendo la confusione generata dalla marcia degli zombie. Una marcia che le cattive lingue sostengono essere stata maturata dopo le numerose critiche al finale della quinta stagione, dove di walking dead non c’era molta traccia. Ecco, speriamo solamente che questa prima puntata non sia stata solo una risposta frettolosa di uno che se l’era presa troppo, perché alcune idee, come la marcia appunto, sembrano buttate un po’ là così, tanto per. Anche se l’idea di Rick (e Daryl), che passa dall’essere circondato da una valanga di zombie (nella seconda puntata della prima stagione) a governarne un esercito è molto figa, ma prontamente mandata in vacca dal puntuale mister cliffhanger di fine puntata.

Per restare sempre aggiornati su The Walking Dead, con foto, news, interviste e curiosità, vi consigliamo di passare per The Walking Dead Italia e per The Walking Dead ITA e ricordatevi di mettere like alla nostra pagina Facebook per tutte le novità su tv e cinema

6.01- First Time Again
  • un po' bene, un po' male
Sending
User Review
2.5 (6 votes)
Comments
To Top