fbpx
Recensioni

The Walking Dead: Recensione dell’episodio 6.08 – Start to Finish

Ma a Rick piacciono solo le madri degeneri? Lori si perdeva Carl ogni cinque minuti e ora c’è quest’inutile biondina che “io? due figli? no, ne ho uno solo…. ah, no, scusa, quello scemo chiuso in camera, me lo scordo sempre”. Bambino che soffre di Sindrome Post Traumatica e che da puntate intere è abbandonato in camera ad ascoltare musichette inquietanti e disegnarsi legato ad un albero circondato da zombie, come la buona Carol gli aveva suggerito. the walking dead 608eE perché mai cercare di fare qualcosa di più di “ti va di uscire dalla camera? no! ah, ok, allora va bene?”. Poi non stupitevi se questo inizia a chiamare “mamma” in mezzo agli zombie. Se lo mangeranno e sinceramente non ce ne fregherà nulla.

Tanto quanto non è drammatica la morte di Deanna, perché c’aveva un mirino disegnato in fronte da episodi e perché, come qualsiasi personaggio di Alexandria, ci è stato introdotto come carne da cannone, personaggi sullo sfondo pronti ad essere sacrificati a morti spettacolari o stupide, senza nessuna aspettativa, senza nessun pathos.

Ed è questo l’enorme difetto di questo finale di metà stagione: non c’è nessun pathos, l’invasione zombie si risolve per la maggior parte delle situazioni in vaganti che girano per strada e persone chiuse in casa o in rifugi di fortuna (Maggie) che aspettano e parlano, affrontano temi per la centomilionesima volta sempre allo stesso modo e annoiano, fondamentalmente annoiano.

the walking dead 608bMuore Deanna, e allora? I figli di Jassie sono degli idioti, e allora? Sentiamo il pericolo incombere per qualcuno dei nostri? No, e allora? Ha un bel dire Deanna a Rick sono tutti la tua gente, ma l’espressione di Rick è molto simile alla nostra “Chi? Questi? Ma chi li conosce?”. Ne sono morti a pacchi in questa mezza stagione di abitanti di Alexandria, vediamo chi si ricorda più di due nomi.

Qual è la direzione dello show, se ne ha una? Ok, ora arriva Negan, che speriamo risollevi il tutto, ma dove vuole andare a parare il tutto? Abbiamo introdotto fattorie, carceri, cittadelle fortificate, stazione Termini, chiese abbandonate e tutte finivano allo stesso modo, invasioni zombie, rovina e un po’ di personaggi secondari che morivano, ogni tanto un principale, e tutto questo, posso anche crederci, ci stà, ma dev’esserci dietro un evoluzione della storia e dei personaggi, mentre io li vedo solo continuare ad oscillare avanti e indietro, tra ottimismo e pessimismo, poi di nuovo ottimismo, poi pessimismo, tra voglia di costruire e lotta per la sopravvivenza e via di nuovo in un infinito circolo, con domande che continuano a susseguirsi, dobbiamo uccidere, non dobbiamo uccidere, forse sì, forse no, e allora?

the walking dead 608dCi tocca buttarla un po’ in vacca, che volete, mica possiamo stare qui ancora una volta a dire che non si scrive così un finale, che devi tirare i fili della narrazione, che devi costruire un crescendo, che devi portare i tuoi personaggi attraverso voragini emotive e non devi buttare via minutaggio in dialoghi inutili che abbiamo già sentito mille volte “cosa vuoi fare con la tua vita?” ancora? Ma non avevamo già sviscerato ottocentomila volte sta cosa del vivere e sopravvivere? Non se ne può più. Ecco, mica possiamo metterci a dire ogni volta sta cosa. Ci tocca buttarla in vacca.

E allora godiamoci a vedere sti ragazzini che fanno a botte circondati da zombie perchè “tuo padre è un assassino” “specchio riflesso”, Deanna che non si sa per quali motivi, lei che non riesce a sparare un colpo dritto nemmeno sotto tortura, corra ad “aiutare” Rick che se la stava cavando benissimo, Maggie che fa un pisolo sull’impacatura, mentre Glenn e la bambina mangiatartarughe si arrampicano su un albero per guardare dentro, Carol che invece di vestirsi da Assassin Creed e uccidere zombie con dei colpi di Okuto inciampa (Carol che inciampa!!) e batte la testa e passa una puntata con Morgan a decidere se uccidere o no il tizio prigioniero (machisenefrega?) che poi gli tira una mazzata in testa ad entrambe e se ne va “in mezzo agli zombie con un ostaggio!!!”… the walking dead 608fpure Carol mi hanno instupidito, in una mezza stagione in cui ci eravamo già giocati Daryl, santo cielo, e ridiamoci un po’ su in attesa di Febbraio, in attesa di essere ancora tutti qui e non si sa perché, in attesa di Negan, speriamo di cavarcela anche sta volta.

Nota a margine: il cold open col bambino chiuso in camera e le formiche che sciamano dalla finestra a divorarsi gli avanzi di cibo è preso dal manuale “metafore un tanto al chilo”.

Per restare sempre aggiornati su The Walking Dead, con foto, news, interviste e curiosità, vi consigliamo di passare per The Walking Dead Italia e per The Walking Dead ITA e per vedere sempre prima gli episodi di The Walking Dead seguite la pagina Facebook di Angels & Demons – Italian Subtitles  e ricordatevi di mettere like alla nostra pagina Facebook per tutte le novità su tv e cinema

6.08 - Start to Finish
  • Deludente
Sending
User Review
2.19 (16 votes)
Comments
To Top