fbpx
News Serie TVSerie Tv

The Walking Dead: Norman Reedus parla della scena finale di East

A pochissime ore dal finale della sesta stagione, i fan di The Walking Dead sono in febbricitante attesa di sapere se il colpo sparato alle spalle di Daryl sia stato mortale oppure lo abbia ferito soltanto. Si è visto del sangue, e inoltre sappiamo che nel prossimo e ultimo episodio farà il suo ingresso uno dei più sanguinosi nemici di Rick e co., quindi temere il peggio è il minimo che si possa fare.

Norman Reedus ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito a Deadline.com, che rivelano un finale di stagione pazzesco:

Deadline: Andiamo subito al sodo, Daryl Dixon sopravvive al finale di stagione?

Reedus: ‘Lo sai che non posso rispondere a questa domanda. So che devi chiedermelo, ma non posso rispondere.’

D: Ok, ma con la morte di Denise con una freccia indirizzata a Daryl, la storia che riguardava la non-morte di Glenn, l’introduzione dei Saviors, l’invasione dei non-morti di Alexandria, Carl che perde un occhio, insomma sembra che in questa stagione nessuno sia al sicuro. Tu che ne pensi?

R:Senza il minimo dubbio questa stagione da questo punto di vista è stata un po’ oltre gli schemi. Dico solo che la puntata finale della sesta stagione è una delle puntate più intense che abbiamo mai fatto, per non dire il miglior episodio mai girato. Quando ho letto il copione sono rimasto senza fiato per almeno un’ora, quindi tenetevi forte perchè le cose si faranno davvero pazze.’

D: Daryl è uno dei pochi personaggi che non appare nel fumetto. I fan sanno bene che le cose in Tv non vanno come sulla carta, ma tu come ti senti a non avere un punto di riferimento, cosa che altri attori hanno, e soprattutto questa cosa ti fa sentire un po’ meno sicuro sul destino del tuo personaggio?

R: ‘Daryl o qualsiasi altro personaggio in questo show possono morire in qualsiasi momento. Pesino Rick, e Andrew Lincoln lo sa. Tutti gli attori che accettano un ruolo in questa serie, ne sono al corrente. Non sempre seguiamo il fumetto, si sa, ci sono personaggi vivi e vegeti nella serie tv che nel fumetto

Andrew Lincoln as Rick Grimes and Norman Reedus as Daryl Dixon - The Walking Dead _ Season 6, Episode 10 - Photo Credit: Gene Page/AMC

sono morti.’

D: Perchè Daryl non ascolta Glenn, nell’ultimo episodio andato in onda, e non torna alla relativa sicurezza di Alexandria? È come se si stesse gettando tra le braccia di Dwight e i Saviors, non credi?

R: ‘Credo che non sia capace di pensare razionalmente, al momento. Quando ti accadono così tante cose impreviste, a un certo punto non riesci più a distinguere le cose sensate da quelle insensate, e non prendi la migliore delle decisioni. Ecco perchè Dwight lo becca alla fine della puntata: anche lui sa cercare e seguire tracce, e Daryl in genere non è quello che si fa seguire facilmente. Credo che stesse pensando alla morte di Denise anche con un po’ di senso di colpa, e ha fatto un errore. E si sa che nel mondo di The Walking Dead appena commetti anche il minimo errore sei fregato.’

negan

D: Che effetto produrrà l’entrata in scena di Negan? Come cambieranno le cose? Nel fumetto a questo punto muore un personaggio fondamentale come Glenn…

R: ‘Il mondo si è allargato: prima era uomini contro mostri, con una morale tipicamente da guerra. Adesso quel tipo di moralità sta cambiando, c’è adesso una linea sottile tra l’essere buoni e l’essere cattivi, e io credo che sia davvero interessante. Tutti nel gruppo stanno uccidendo persone, e questo è un qualcosa che prima non facevano. Quindi, questa linea sottile si sta ancora più assottigliando.’

D: Qual è il tuo episodio preferito di The Walking Dead incentrato su Daryl?

R: ‘Mi piace molto “The Next World” che è recente, girato insieme ad Andrew dove incontriamo per la prima volta il personaggio di Jesus. È stato molto divertente fare quell’episodio, perchè era diverso dagli altri. Andy è praticamente il mio miglior amico sul set e non lavoravamo a stretto contatto da un po’ di tempo. Prima di girarlo, infatti, siamo stati a casa mia e abbiamo visto Butch Cassidy and Sundance Kid. È stato anche un episodio un po’ comico, aspetto che in genere non tocchiamo. È stato divertente.’

Mario Altrui

Web Content Editor per Telefilm Central dal lontano 2014. Scrivo pareri soggettivi richiesti da nessuno sulle mie serie televisive preferite.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button