fbpx
Interviste

The Walking Dead: lo showrunner Scott Gimple difende il finale e anticipa la premiere della settima stagione

The Walking Dead

La pioggia di reazioni a caldo che ha inondato la AMC per il finale non finale della sesta stagione di The Walking Dead non accenna a placarsi. Ed è tanto acida e violenta da imporre una immediata reazione da parte dello showrunner Scott M. Gimple. In una conference call con i giornalisti riportata da TVLine, Gimple ha provato ad adottare la strategia secondo cui la migliore difesa è l’attacco. Invece che spiegare in dettaglio le motivazioni della scelta di chiudere l’episodio con il cliffhanger che nasconde chi Negan ha offerto in sacrificio alla sua adorata Lucille, lo showrunner ha preferito piuttosto dilungarsi su anticipazioni sulla première della settima stagione.

The Walking Dead DumpstergateDopo aver, infatti, chiosato che “se uno parte da uno scetticismo di base o con l’idea che c’è dietro (questa scelta) qualcosa di negativo o qualche cinica motivazione, è difficile convincerlo del contrario”, Gimple è andato avanti invocando “il beneficio del dubbio” che spetterebbe agli autori per quanto fatto in passato chiudendo poi la questione con un generico “spero che la gente vedrà la première della settima stagione e capirà che è giustificato il modo in cui abbiamo scelto di raccontare la storia”. In realtà, proprio questo non scusarsi sembra aver prodotto l’effetto opposto dal momento che la discussione ha riportato a galla anche la questione “Glenn e il cassonetto” quando il nome di Steven Yeun fu temporaneamente tolto dai titoli di testa per alimentare il sospetto che fosse effettivamente morto off screen. Anche su questo argomento, Gimple ha scelto di giustificarsi dicendo che “c’è una grande quantità di meta tv (riferendosi ai commenti in rete, ndr) che gira intorno allo show; sono sicuro che se avessimo lasciato il nome ci sarebbero state comunque critiche nella direzione opposta; chi guarda alla cosa in modo cinico penserà sicuramente che abbiamo provato ad imbrogliare”. Attenendosi a questo stesso canovaccio fatto di difesa a oltranza delle proprie scelte senza tuttavia fornire alibi e complimenti ai fan che scandagliano ogni singolo frame di ogni episodio e cercano indizi in ogni singola intervista, Gimple ha chiuso l’argomento sottolineando che ogni decisione è sempre presa tenendo presente “la storia e come il pubblico reagisce ad essa; ci preoccupiamo tantissimo degli spettatori e non ci divertiamo a vederli soffrire”.

The Walking Dead NeganPer provare, infine, a spostare l’attenzione da quel che è stato a quel che sarà, Gimple ha rivelato che la scena iniziale della première della settima stagione comincerà esattamente nello stesso punto in cui si è interrotto il season – finale andato in onda domenica scorsa spingendo la serie “oltre i confini in termini di sangue e gore”. E sarà solo l’inizio perché “le cose inizieranno a muoversi su un percorso molto, molto, molto oscuro” ha poi aggiunto Gimple prima di precisare che tuttavia “questo non continuerà per tutta la stagione, non sarà un aggiungere oscurità su oscurità”.
In particolare, “il mondo si allargherà sempre più” ha precisato Gimple continuando poi col dire che “avremo una grande varietà di ambientazioni e toni diversi” tanto che lui stesso si sente “eccitato per tutte le diverse storie che andremo a raccontare, probabilmente la più grande varietà di storie che abbiamo mai avuto”. Inoltre, tutti i personaggi, non solo quelli che hanno direttamente incontrato Negan, dovranno confrontarsi con il nuovo mondo in cui si troveranno catapultati.

The Walking Dead lineupBasteranno queste anticipazioni a convincere i fan a guardare avanti? Probabilmente no, a giudicare dal totonomi che impazza per sapere a chi Negan ha consegnato il biglietto di uscita dalla serie. Mentre imperversano in rete dotte disquisizioni sulla prospettiva (non si vede il camper alle spalle di Negan per cui lo sfortunato prescelto deve essere qualcuno che si trova ai lati come Glenn e Daryl; inoltre, Negan si gira per indicare Carl e Rick per cui la vittima deve essere in direzione opposta il che punta ancora su Glenn) e accurati lavori sulla traccia audio (qualcuno ha provato a isolare l’audio finale amplificando le voci per sentire un “Mag” pronunciato a fatica e un nome urlato da voci terrorizzate), la preoccupazione di Gimple e soci è ovviamente come evitare ogni spoiler (“ma il mondo è quello che è” secondo il rassegnato commento dello showrunner). Sarà per questo che Greg Nicotero, produttore esecutivo e regista dell’ultimo episodio, ha risposto un laconico “non lo so” a tutte le domande rivoltegli da Hollywood Reporter. Stando a quanto riportato da TV Guide, queste insoddisfacenti parole sono state il massimo che l’intervistatore ha ottenuto chiedendo informazioni su chi fosse la vittima, sulla salute di Maggie, sull’identità dei personaggi con una insolita armatura incontrati da Morgan, su quanto la settima stagione seguirà il ciclo “All out war” del fumetto.

The Walking Dead TotoMortoIn cambio, tuttavia, si è saputo che sorprendentemente la morte finale non è stata ancora filmata. Alla domanda del giornalista Lesley Goldberg su chi fosse stato ucciso, Nicotero ha spiazzato tutti rispondendo che “non abbiamo ancora girato la scena e non so neanche se la persona (destinata a morire) lo sa o no”.  A quanto pare, quindi, non solo il team creativo di The Walking Dead dovrà fare attenzione a ricreare esattamente la stessa logistica della scena finale della sesta stagione per la première della settima (che sarà diretta ancora Nicotero), ma deve anche tenere il nome della vittima segreto anche alla persona che sarà maggiormente interessata dalla rivelazione. Ancora poco, comunque, e la scena verrà girata e il problema diventerà non far trapelare nessuna immagine.

Si, ok, ma quindi: chi è morto?

Per restare sempre aggiornati su The Walking Dead, con foto, news, interviste e curiosità, vi consigliamo di passare per The Walking Dead Italia e per The Walking Dead ITA e per vedere sempre prima gli episodi di The Walking Dead seguite la pagina Facebook di Angels & Demons – Italian Subtitles  e ricordatevi di mettere like alla nostra pagina Facebook per tutte le novità su tv e cinema.

Comments
To Top