fbpx
Le Top

The Walking Dead: i 5 momenti più emozionanti della terza stagione

Domenica scorsa si è conclusa l’eccezionale terza stagione di The Walking Dead, con l’episodio ‘Welcome to the Tombs’.
Non so a voi, ma a me i walkers già mancano, per cui, per ingannare l’attesa, voglio proporvi i momenti più belli di questa stagione, quelli che ci hanno fatto sussultare, piangere, emozionare.

Considerato l’elevato livello di tutti gli episodi, non è stata una scelta facile, quindi sentitevi liberi di commentare con i vostri momenti preferiti!

#5 La morte di Merle the-walking-dead_315-03

Dopo aver interpretato il ruolo di outcast in ogni gruppo di sopravvissuti a cui si è unito, Merle ha cercato la redenzione sacrificando se stesso durante un combattimento con il Governatore. Il fratell Daryl l’ha trovato non solo morto, ma addirittura trasformato in zombie, e, costretto a colpirlo, ha dato vita ad una scena ad alto tasso emozionale.

#4 Il ritorno di Morgan

L’avevamo pensato tutti che avremmo incontrato di nuovo quell’uomo che aveva aiutato il povero Rick nei primi episodi della prima stagione. Infondo, il mondo è piccolo. Peccato però che Morgan sia molto cambiato rispetto ad un paio di anni fa. La moglie trasformata in zombie che non era mai riuscito ad uccidere, ha attaccato il figlio, lasciandolo completamente solo e in balia della sua pazzia. Non è una storia strappalacrime?

#3 Il faccia a faccia tra Rick e il Governatore

40 minuti carichi di tensione sono quelli dell’episodio ‘Arrow on the Doorpost’ in cui il Governatore e Rick cercano di stabilire i termini della pace. Ansia.

#2 Il Governatore vs Michonne

La resa dei conti nel mid-season finale tra il Governatore e Michonne è stato uno dei momenti migliori per i due personaggi che hanno fatto il loro ingresso nella serie proprio quest’anno. Il faccia a faccia è stato un momento di svolta per ciascuno: ha portato Michonne ad avvicinarsi al nostro gruppo di sopravvissuti e ha segnato definitivamente la metamorfosi del Governatore da uomo a mostro.

#1 La morte di Lori

thewalkingdead-304-04L’ho odiata per tre anni quella cagna maledetta. Stupida e fastidiosa. Una donna assolutamente inadatta a fare la madre. Eppure, quando è giunto il momento della sua morte, via con le lacrime. La sua morte ha segnato profondamente Rick, che ha rischiato la pazzia, e Carl, diventato freddo e distaccato. Ma ha anche portato la speranza, con la nascita di una nuova vita.

Comments
To Top