fbpx
News Serie TVSerie Tv

The Walking Dead: E’ (spoiler) davvero morto?

La domanda sulla bocca di tutti, in questo momento: è morto davvero? La risposta: non ne abbiamo idea. Di chi siamo parlando. (Maggiori spoiler per chi non avesse ancora visto l’episodio 6.03 – Thank You).

doctor who_river song_spoilers

La puntata andata in onda domenica sera su AMC ha visto l’apparente morte di uno dei personaggi principali della saga dei morti viventi, che aveva fatto parte del team di Rick fin dall’inizio. Sappiamo bene che la serie di Kirkman non si fa di certo problemi a far fuori i suoi personaggi – non siamo ancora ai livelli di Game of Thrones, ma poco ci manca – e stavolta l’episodio ha tirato fuori il suo momento alla ‘Jon Snow’ ed ha letteralmente fatto esplodere internet. Dopo aver lasciato detto addio a Rick via radio ed aver lasciato un messaggio importante a Michonne, Glenn si offerto volontario per una missione più che suicida, al suo fianco uno degli inesperti Alexandriani, Nicholas.

the walking deadIl percorso di Nicholas ha visto momenti di totale panico alternati a black-out emotivi che, dopo un percorso di redenzione che in un certo qualmodo avrebbe potuto sollevare il personaggi, si è concluso con una pisola alla tempia e quindi uno sparo, in mezzo ad un’orda di zombie affamati. Il gesto di Nicholas, che avrebbe dovuto essere la dimostrazione del suo altruismo, ha invece trascinato verso la rovina anche Glenn, che si è ritrovato a cadere dal cassonetto dell’immondizia insieme all’uomo – in modo tale, sembrerebbe, da finire sotto di lui, nella caduta. Ed è qui che sta tutto il punto.

Il personaggio di Glenn avrebbe dovuto andarsene già da tempo, o almeno queste erano le indiscrezioni lasciate trapelare e che i fan si aspettavano, vista la fine particolarmente violenta e per nulla inoltrata del suo personaggio anche nei fumetti. Ma la morte di Glenn Rhee è stata rimandata e rimandata, tanto che ormai più nessuno – o quasi – si aspettava che gli autori la ripotassero a galla. A differenza di gran parte dei personaggi che vengono uccisi (sembra essere diventato un rito), Yeun non è apparso al The Talking Dead aftershow, facendo sorgere i primi sospetti sul fatto che potrebbe effettivamente non essere morto. Peccato che lo showrunner Scott M.Gimple abbia ribadito per bocca di Chris Hadwick che ‘Potremmo ancora rivedere Glenn, o una o più parti di lui comunque. Potrebbe accadere sia nei flashback che nella storia presente per dare una conclusione alla storia.’ Non è molto incoraggiante sentir parlare di ‘parti’, non vi pare? Non in uno show che non perde occasione di mostrare viscere e violenza.

steven-yeun the walking deadMa perché la sua morte potrebbe non essere avvenuta? Quando Glenn e Nicholas cadono, la dinamica non è chiara ma sembra che Glenn finisca proprio sotto il peso morto dell’uomo che si è appena sparato. I walkers iniziano a banchettare ma nulla vediamo di Glenn se non il suo volto e, quella che sembra la sua cassa toracica, data l’inquadratura, potrebbe anche essere il petto di Nicholas e le sue interiora. Perché dunque vediamo Glenn gridare? Perché non provare a scappare mentre i walkers sono distratti dalla portata principale? Ricordiamo che è molto vicino al cassonetto, sotto cui potrebbe facilmente rotolare, e la carcassa di Nicholas, una volta abbastanza decomposta, potrebbe essere usata come protezione grazie alle proprietà ‘walker’ che, sappiamo bene, possono camuffare l’odore di carne umana con quello di carne in decomposizione. La domanda resta: era o non era Glenn quello che veniva mangiato, a fine episodio?

In un’intervista rilasciata la scorsa stagione, quando tutte le frecce puntavano su Yeun come personaggio più papabile per una possibile uscita di scena, questo è quello che l’attore ha dichiarato:

´Non mi piace l’idea secondo cui lo show può eliminare chiunque voglia. Si, certo, può farlo. Si, è una cosa che è già successa in passato. Ma il punto è che non è questo lo scopo di uno show. Guardate Game of Thrones: uccidono gente a destra e a manca e ancora non è per questo che le persone lo guardano. Certe volte fa male pensare che gli spettatori guardino qualcosa solo perché è una specie di Isola di Sopravvivenza. Hanno uno, magari due personaggi preferiti e se quelli continuano a vivere, gli spettatori sono felici. Se quel personaggio manca in un episodio, sono scontenti. Non è salutare guardare così uno show perché sono più le cose che ti perdi, come l’evolversi della trama.

The walking deadParlando in termini di ‘Se ho paura di venir fatto fuori’? Se è una cosa che può giovare alla trama, ci sto. Spero che le persone continuino a guardare lo show nonostante tutto. Dovreste smettere di guardare uno show solo perché sapete che il vostro personaggio preferito è ancora in vita. E’ una cosa a cui ho pensato molto, di recente, perché molti fan mi dicono ‘Non vogliamo che tu muoia, Glenn deve vivere’ e davvero: lo show non è soltanto una questione di sopravvivenza, è molto di più’.

L’opinione di Steven Yeun, dunque, riguardo ad una possibile morte di Glenn era chiara. Ma… se fanno fuori Daryl noi protestiamo comunque, show o non show. Sappiatelo.  

Katia Kutsenko

Cavaliere della Corte di Netflix, rinomata per binge-watching e rewatch, Katia è la Paladina di Telefilm Central quando si tratta di tessere le lodi di period drama e serie tv fantasy. Le sue uniche droghe sono: la caffeina, Harry Potter e Chris Evans.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button