fbpx
Recensioni Serie TvSerie Tv

The Vampire Diaries: recensione dell’episodio 5.11- 500 years of solitude

Valeva eccome di arrivare a questo attesissimo centesimo episodio di “The Vampire Diaries”!

La serie ci ha riserbato quarantacinque minuti tutti da vivere, ricordando il passato, affrontando il presente, e ponendosi molte domande per il futuro! Il grande punto di forza di “500 years of solitude” è senza dubbio l’intensità della trama supportata da un ritmo incalzante e il numeroso susseguirsi degli eventi. Episodi così dovrebbero esserci più spesso! L’episodio scorre, o meglio fluisce rapidamente, senza intoppi o incomprensioni, in un meccanismo TVD 511 aperfetto, fatto di equilibri, solide strutture e dialoghi avvincenti. Gli attori si alternano sulla scena con disinvoltura e credibilità, rappresentando i loro personaggi con convinzione e regalandoci scene ricche di figure e contenuti!

La trama principale si svolge intorno alla moribonda Katherine. Dopo essere precipitata giù per le scale, l’ex vampira viene rianimata miracolosamente, concedendole ancora un giorno di vita. Sicuramente l’aspetto più interessante della vicenda ruota intorno alle reazioni dei vari personaggi, che nell’arco delle loro vite, più o meno lunghe, hanno avuto modo di fronteggiarsi con la superficiale “donzella”, cattiva, egoista, ma anche terribilmente divertente! Ci sono stati episodi in passata, dove ricordo di aver urlato a gran voce: fortuna che c’è Katherine, senza  di lei sarebbe stata una vera noia! Perché ammettiamolo, questo personaggio ha sempre saputo il fatto suo, incuriosendo, affascinando con semplicità! Ad essere del tutto onesta, ero abbastanza sicura che gli autori non fossero ancora pronti a rinunciare ad un personaggio come il suo; ed infatti, come una leonessa, Katherine ci impressiona con la sua forza e il suo attaccamento alla vita; riuscendo ancora una volta a fuggire alla morte. Peccato solo, che ancora una volta, debba servirsi di Elena!

La ragazza è in un momento di delusione e sconforto. Non dimentichiamoci che è stata appena lasciata da Damon (sfiderei qualsiasi ragazza a non cedere alla depressione)! E’ spinta a riflettere sul passato di Katherine,  sui suoi trascorsi, i suoi errori, ma anche sui suoi dolori e si rende conto che, in fondo, qualcosa le accomuna (oltre all’aspetto)! Sicuramente gli autori hanno voluto giocare con il personaggio, quando nella scena finale Elena è disposta a perdonare la terribile Katherine e quest’ultima si approfitta della sua magnanimità per ingannarla, rubandole anima e corpo! La prova per la Dobrev si fa sempre più dura, essendo costretta ad interpretare due personaggi, l’uno dentro l’altro. Sono molto curiosa di vedere come se la caverà!500 Years of Solitude

Se Elena cerca di sopravvivere alla rottura con Damon, questo trova rifugio sempre e solo nel bourbon! Certo le torture impartite a Katherine riscuotono un certo successo, ma non è niente se paragonato al gioco cui da vita ripensando a tutti i misfatti causati da Katherine! Non ricordavo ne avesse combinate tante! Basta pensare che alla fine dell’episodio sono state scolate ben 4 bottiglie di Bourbon! Personalmente, però, nessun brindisi è stato tanto commovente come quello tra Damon ed Alaric, il sempiterno compagno di bevute! Mi manca questo personaggio, e non mi dispiacerebbe proprio vederlo ricomparire prima o poi! Chissà!

Mentre sul personaggio di Stefan mi trovo a dire ben poco, avendo apprezzato il suo addio a Katherine, ma senza aver riscontrato niente di più nell’arco dell’episodio, vorrei sottolineare con spesse linee orizzontali, la comparsa degli Originali! Si!

TVD 511 iSe proprio ieri, mi trovavo a scrivere le mie impressioni sulle vicende che li coinvolgono a New Orleans, oggi Klaus, Rebekah ed Elijah, riappaiono a Mistic Falls, nella loro tenuta sempre ammaliante e travolgente! Forza gli Originali!

Ma se su Rebekah ed Elijiah ci sono poche novità, lo stesso non si può dire di Klaus. Per chi sperava in un legame tra Klaus e Caroline, finalmente qualcosa è accaduto, sebbene sia destinato a finire con questo centesimo episodio!

La cosa più divertente è la comparsa finale di Tyler! (Trevino torna tra noi…)

Non posso certo chiudere la recensione senza un riferimento a Bonny e Jeremy che vivono la loro storia d’amore tra vivi e morti! Che coppia: entrambi vedono i fantasmi e parlano, ridono e scherzano con loro, senza che gli altri li capiscano! Che scena!

Questo episodio mi è piaciuto! L’ho trovato intenso, divertente e ricco di personaggi. La perfetta sintonia delle figure si percepisce chiaramente, regalando un grande risultato!

5.11- 500 years of solitude

Sintonia perfetta

valutazione globale

User Rating: 4.7 ( 3 votes)

Madame Tussauds

Convertita alle serie tv in giovane età, ha trascorso l’infanzia sognando di essere una sorella Halliwell, circondata da un gruppo di amici scatenati come quelli di Friends, ma validi ed eterni come quelli di Dawson’s Creek. E’ passata all’adolescenza ammirando le feste in piscina di OC e le avventure mozzafiato di Sydney Bristow di Alias, ritagliando un po’ di tempo per i medici impareggiabili di ER, ma senza scordare gli eroici bagnini di Baywatch. Oggi nel fiore dell’età, si augura un ambiente di lavoro come quello di Ally BcBeal, con il successo e la bravura di Dottor House, un marito come Neal Caffrey ed un amante come Damon Salvatore, per una vecchiaia scoppiettante come quella di Nora Walcker.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio