fbpx
Originals (The)

The Vampire Diaries: Recensione dell’episodio 4.20 – The Originals

L’esordio della futura serie The Originals: con alcuni punti critici, ma promette bene

Non vi nascondo che l’hype per questo episodio di The Vampire Diaries era molto alto sia perché Julie Plec ha iniziato a parlarne un bel po’ di mesi fa quindi era naturale che l’attesa crescesse molto, sia perché questo episodio 4.20 di The Vampire Diaries è un pilot backdoor di uno spin-off incentrato sulla famiglia degli Originals.

L’episodio si apre con l’annuncio di Katherine ai fratelli Salvatore: Klaus non è più un loro problema è, infatti, partito per sempre. Sul “per sempre” ci andrei cauta, ma le informazioni di Katherine sono attendibili; Klaus è volato a New Orleans per scoprire perché una strega del posto sta tramando contro di lui e, una volta giunto a destinazione, s’incontra con un suo protetto Marcel, ormai una celebrità del quartiere, poiché si definisce e viene percepito come un Re. Marcel ha stabilito le regole per mantenere i vampiri padroni del luogo: contiene l’uso della stregoneria, ha allontanato i lupi mannari e ha una “famiglia di vampiri” che lo protegge. Per dimostrare il suo potere a Klaus, Marcel uccide senza troppi problemi, Sophie la strega che apparentemente stava cospirando contro l’ibrido.

Ben presto, grazie anche all’arrivo di Elijah conosciamo le ragioni dell’interesse nutrito da Sophie nei confronti di Klaus: Davina, sorella della strega morta, spiega, infatti, che non è loro intenzione uccidere Klaus bensì utilizzarlo per sconfiggere Marcel. VD_OR420E_0523r.JPGFin qui l’episodio scorre via abbastanza bene, ritmato, recitato in modo discreto. Certo non si può urlare al capolavoro, considerato che il plot su cui si regge non spicca per l’originalità con la quale è stato sviluppato, ma bisogna ammettere che ha i suoi punti di forza: le ambientazioni, con vampiri che non si nascondono ma che dominano la scena ricorda un po’ quella di True Blood e per questo molto diversa da The Vampire Diaries, altro punto di forza, ovviamente è Joseph Morgan che ha un carisma non indifferente e riesce a vendere bene qualsiasi storyline, tra l’altro con tutto questo spazio a disposizione ha dato anche il meglio di se in termini di buona recitazione, mentre ultimamente in The Vampire Diaries appariva come altri, sacrificato dalla trama un po’ sterile della cura al vampirismo. Medesimo discorso per Daniel Gillies con il suo Elijah, un personaggio affascinante che ha molto da raccontare e che è piacevole vedere in azione.

The Vampire Diaries_420-bOra, detto questo bisogna venire alle note negative, perché a mio avviso ce ne sono e sono rappresentate nella totalità da Phoebe Tonkin. Poverina, lei ci prova ma è costantemente overacting anche quando deve prendere il telefono per chiamare il carro attrezzi; questa, a mio avviso, è una grave pecca per un attore, la più grande, perché trascina letteralmente lo spettatore fuori dalla narrazione. Attenzione, sia chiaro, non guardiamo certo The Originals o i prodotti della The CW per ammirare la recitazione perfetta, però ci sono dei livelli sotto ai quali non si può scendere. Hayley ha anche la trama più assurda e meno convincente: è incinta di Klaus.

Ora, soprassediamo sul fatto che Klaus è metà vampiro e metà licantropo, quindi tecnicamente potrebbe avere il sangue caldo ed essere di conseguenza in grado di procreare, ma, appunto, non soffermiamoci sulla fattibilità della riproduzione degli ibridi, ma vediamo proprio l’utilità della storia. Il bambino è importante per la trama nel complesso perché è l’arma che Elijah sfrutta per convincere il fratello a riprendersi theoriginals_1New Orleans. Bastano due tentativi e Klaus cede, decidendo di rimanere e combattere per il territorio.  Per Elijah questo è il momento di scegliere se stesso e quindi Katherine o il fratello e ancora una volta sceglie Klaus perché la possibile redenzione del fratello e la nuova vita che sta nascendo, gli restituiscono una parvenza di umanità da lui sempre bramata.

E’ notizia di poche ore fa, The CW ha deciso di ordinare The Vampire Diaries_420-cuna stagione completa di The Originals, questo significa di fatto che la famiglia degli originali non farà più parte del cast fisso di The Vampire Diaries; resta in dubbio Rebekah che invece potrebbe essere il personaggio di raccordo tra le due serie, poiché in questo episodio pilota l’abbiamo vista decidere di non seguire Elijah a New Orleans. La mancanza degli Originals in The Vampire Diaries porterà inevitabilmente ha ridisegnare totalmente la serie, poiché Klaus era un personaggio molto importante che aveva messo anche in ombra i due Salvatore; sarà interessante vedere come sopravvivrà e si rinnoverà The Vampire Diaries e come sarà in grado The Originals di camminare con le proprie gambe, allontanandosi dalla serie madre e diventandone indipendente.

Le premesse del pilot nonostante la trama bambino/ibrido sia poco convincente, sono buone e ci sono dei buoni punti di partenza per far nascere una buona serie.

Comments
To Top