fbpx
Recensioni Serie Tv

The Vampire Diaries: Recensione dell’episodio 4.09 – O come, all ye faithful

Here we go.  Finalmente siamo arrivati al tanto atteso finale di mezza stagione e gli autori ci hanno regalato come sempre una puntata ricca di colpi di scena e anche con una certa introspezione di alcuni personaggi. Due sono le storyline principali di questa puntata: la prima si riferisce a Tyler e Haley, che decidono che è giunta l’ora di liberarsi di Klaus e per farlo  hanno deciso di usare la magia, trasferendo l’essenza del vampiro originario in un altro corpo per poi sotterrarlo, giusto il tempo necessario per permettere agli ibridi di andarsene. Ovviamente, chi poteva offrirsi per tale infausto compito se non proprio Tyler?

Un piano a prova di bomba se non fosse che c’è ben più di una persona che invece ha bisogno di Klaus vivo. Dall’altra parte infatti troviamo Stefan e Caroline che continuano la loro ricerca per la cura contro il vampirismo e hanno bisogno di Klaus in quanto lui detiene la spada in grado di decifrare il tatuaggio-mappa di Jeremy.

La seconda è  la storyline che forse più ci interessa e ci sta a cuore: il legame di asservimento tra Elena e Damon, i quali decidono di prendersi dell’altro tempo per stare insieme (nonostante Damon sia riluttante) e, con il proficuo aiuto di Bonnie e del professor Shane, cercano di scacciare per sempre il desiderio di Jeremy di uccidere la sorella.

Nel corso della puntata scopriamo anche la storia della cura al vampirismo, raccontata dal professore Shane ad Elena e a Damon e  vediamo purtroppo il piano di Tyler fallire miseramente  per colpa di Hayle e del professore-stregone che, a quanto pare, ha anche lui bisogno che Klaus  resti in vita per compiere il sacrificio dei dodici ibridi.

C’è stata una vena di amarezza in questa puntata, a mio parere, che ha colto un po’ tutti i personaggi. Vedere Klaus che conserva le lettere delle sue prede e ascoltare la motivazione per cui le ha conservate ci fa capire la profonda solitudine di questo personaggio che, sebbene non sia proprio amato, ce lo fa comprendere meglio. Questo comportamento, tra l’altro, lo mette in simmetria diretta con Stefan, il quale soleva fare le stesse cose quando era uno squartatore. Due personaggi, insomma, che sebbene sembrino diversi in realtà sono simili e  hanno vissuto nella stessa solitudine. Solitudine che in fondo prova anche lo stesso Damon  che per una volta tanto decide di fare la cosa giusta per suo fratello e per Elena liberandola dall’asservimento, nonostante questo gesto lo renda di nuovo infelice e lo porti a convivere con il dubbio se la ragazza che lui ama lo ami veramente. E alla fine, forse la morale e il vero senso di questa puntata, può essere semplificata dalle parole di Stefan che, sentendosi in colpa di aver lasciato Klaus alla mercé degli ibridi pronti a  fargli del male, si chiede  cosa renda  tutti loro migliori del perfido ibrido originario. Una bella puntata che non si conclude nel migliore dei modi, lasciandoci con il fiato sospeso. Molti di noi erano curiosi di sapere chi sarebbe morto e mi aspettavo che fosse Matt a lasciarci le penne, invece per nostra fortuna il personaggio che ci ha lasciato non è mai stato essenziale ai fini della trama. A morire, infatti, è la mamma di Tyler che viene uccisa da Klaus dopo che questi ha scoperto del piano architettato da Tyler e dagli altri.

L’episodio mi è piaciuto e devo dire che questa stagione si sta rivelando sicuramente molto più interessante di quella precedente. Elena vampiro mi piace molto più di Elena umana e il rapporto tra fratelli viene ancora una volta ben delineato. Comunque la curiosità è ovvia a questo punto: cosa sta architettando il professor Shane? E soprattutto ora che Elena non è più asservita a Damon, sarà lo stesso ancora innamorata di Stefan? Lo scopriremo solo a Gennaio.

Nb: chi trova che l’accento di Klaus sia sempre più adorabile?

Sara

Sono una studentessa in scienze della comunicazione, amo disegnare e scrivere, l'orientee soprattutto adoro i telefilm.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio