fbpx
News Serie TVSerie Tv

The Vampire Diaries: il regista ci spiega come ha realizzato le scene della season finale

La quinta edizione della Season Finale Awards di EW.com, votata dai lettori, ha riconosciuto vincitore The Vampire Diaries di ben cinque premi: Momento più rivistoDialogo indimenticabile, miglior uso della Musica per l’addio di Damon ad Elena, miglior (presunta) Morte o uscita di scena, miglior Scena Finale per la misteriosa scomparsa di Damon con Bonnie.

TVD522Chris Grismer, che ha diretto l’episodio, è stato chiamato da Entertainment Weekly Radio ad accettare il premio “Best Final Shot” per quella dissolvenza col bianco mentre l’other side si disintegrava, ed i nemici/amici Damon (Ian Somerhalder) e Bonnie (Kat Graham) si tenevano per mano accettando il loro sconosciuto destino. Alla fine, il regista ha avuto un approccio low-tech. ‘Abbiamo solo fatto una sorta di sovra-esposizione della scena, un po’ vecchia scuola, ed usato del fumo; e poi io ho fatto in modo che loro afferrassero le telecamere e li ho scossi’ dice il regista, con una risata. ‘La cosa strana era che gli attori non potevano sentirsi l’un l’altro perché c’era molto caos. Così loro hanno dovuto intuire quando era il loro turno di parlare, e poi noi abbiamo doppiato le loro voci successivamente’.

tvd-damon-elena-5x22L’emozionante addio di Damon ad Elena (Nina Dobrev) ha avuto le sue difficoltà. Somerhalder poteva guardare la Dobrev per i suoi primi piani, ma dal momento che Elena non era in grado di vedere il fantasma di Damon, la Dobrev dovuto impiegare più tempo recitando senza che Somerhalder fosse presente. ‘Per creare lo sposamento dei suoi capelli (come se Damon li stesse toccando), io ho dovuto far si che una canna verde entrasse nel bel mezzo della scena e le spostasse i capelli; e lei ha dovuto mantenere la concentrazione proprio in quel momento, anche se le stavamo gettando addosso tutte queste cose inaspettate’, dice Grismer. ‘E Nina ha fatto un ottimo lavoro’.

E per coloro che se lo stanno chiedendo, Grismer crede che Somerhalder abbia improvvisato quel “baby”.

Rita G.

Il suo primo amore sono le serie televisive, sin da quando bambina guardava (rigorosamente di nascosto, perché mamma non voleva) Twin Peaks ed X-Files. Poi un giorno, vide sulla copertina di Ciak proprio X-Files (1^ film) e lo comprò. Da allora il binomio telefilm–cinema non l’ha più abbandonata. Le piace raccontare questo mondo meraviglioso, dove ama nascondersi e sognare e, magari, scrivendo riuscire a fare sognare anche gli altri assieme a lei!

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio