fbpx
Recensioni Serie TvSerie Tv

The Vampire Diaries: 4.07 My Brother’s Keeper

Dopo la pausa per festeggiare il ringraziamento, torniamo a Mystic Falls per incoronare la nuova reginetta di Miss Mystic Falls. Tutti sono invitati: dal perfido Klaus che, dopo aver minacciato di morte “l’ombroso” Stefan (reo di aver confessato a quasi tutti la ricerca della cura), avrà il suo appuntamento con Caroline, a Matt che accompagnerà Elena tornata da poco single ed in piena confusione sentimentale, a Jeremy che farà da cavaliere ad April, fino al professor Shane giunto per decretare la vincitrice del concorso.

Sebbene l’intento era quello di stemperare la tensione accumulata in città con i risvolti tragici degli ultimi tempi, gli equilibri, comunque raggiunti dai nostri protagonisti, tenderanno a saltare nel corso di questi appassionanti 40 minuti…

Stefan cammina sul filo del rasoio per non ricadere in modalità ripper; ad aiutarlo ci pensa Caroline che poi – nella sua (duplice) veste di sponsor – tenta (fastidiosamente) di convincere Elena a tenere a freno l’intensificarsi dei suoi sentimenti per Damon. Le scontro però è inevitabile per le due amiche, visto che Elena sembra (improvvisamente e vistosamente) facilmente influenzabile dalle idee suggestive di Damon. Klaus, stranamente (anche lui) interessato al nuovo feeling della doppelganger, calma l’ira della bionda vampira.

Il loro appuntamento prosegue con una piacevole passeggiata ed una conversazione che fa ingelosire Tyler, arrivato alla cerimonia in compagnia di Hayley per sviare l’attenzione dell’ibrido. L’intesa tra Klaus e Caroline si palesa ancora di più quando l’uomo sorprende la sua dama (ed anche noi, a dire la verità..) raccontandole dell’unica volta in cui rimpianse la vita mortale.

Stefan, intanto , sfoga la sua frustrazione nella creazione di cavie da tatuaggio per Jeremy non sapendo però che il ragazzo, dopo gli incubi terrificanti sulla sorella, sente crescere sempre più la natura del cacciatore; il minore dei Salvatore finisce così per innescargli non solo l’odio verso di lui e ma anche verso la sorella (che colpisce al collo, poco dopo…).

Damon, invece, cerca un nuovo cacciatore, ma la sua strada viene sbarrata dalla reticenza del profesor Shane, che si rivela più furbo di quanto lui pensasse, quando gli dice chiaramente che una sua eventuale morte impedirebbe a Bonnie di sviluppare al meglio la sua magia; tassello che sembra fondamentale per affrontare i prossimi (oscuri) eventi. Damon, che è paranoico ma anche lungimirante, sospetta che Hayley conosca il professor Shane; lei nega, ma solo negli ultimi fotogrammi della puntata sapremo se aveva detto la verità!

Tangibile la compassione che mostra Damon nel cercare di confortare il fratello, con il cuore infranto, tanto quanto il fulgore nei suoi occhi quando apprende il motivo di quella rottura dalle parole di Elena (you)…

Ma ancora siamo a metà puntata, bisogna attendere la seconda parte per ricevere le emozioni maggiori… Perché Elena prende parte attiva nella rottura con Stefan, dicendogli a chiare lettere di lasciarla andare via; perché Stefan e Caroline, unendo le loro forze, capiscono il motivo dello stravolgimento caratteriale della piccola Gilbert; perché Jeremy viene messo sotto la stretta sorveglianza del fidato Matt visto che Elena deve cambiare residenza, e scegliere quella dei fratelli Salvatore (seriously??).

Adesso che Elena è rimasta sola con Damon, può finalmente ammettere ciò che prova per lui: gli ricorda del loro ballo al precedente Miss Mystic Falls (l’episodio d’altronde è stato dichiaratamente ispirato al episodio 1.19, per raffrontare l’evoluzione della coppia), e gli chiede di ballare con lei. Damon la accontenta, ma sulle note di Kiss Me di Ed Sheeran i due non riescono a resistere ai profondi sentimenti che tenevano (parzialmente) sopiti nel corso di queste stagioni, ora possono assaporare la libertà di lasciarsi andare a questa passione (finally..).

Un bel episodio, nel complesso, anche se inframmezzato da varie sviste..

Seppure dichiaratamente Delena; in questa sede sono chiamata in una veste differente e come tale devo analizzare criticamente la puntata.

Momento SI: la scena d’amore tra Damon ed Elena.

Momento NO: la scena d’amore tra Damon ed Elena.

Perché? Per avere quell’irritante duo Stefan–Caroline spezzettato la scena DE, anche se è stata sicuramente una scelta studiata dagli sceneggiatori per fare corrispondere ad ogni loro parola un ulteriore passo in avanti nella bollente danza dei novelli innamorati, senza considerare che avere concluso con “Elena is sired to Damon” ha sicuramente rovinato il momento epico che i fans della coppia stavano vivendo, assieme ai loro beniamini sullo schermo. Qualsiasi conquista abbia raggiunto la neo coppia, ha lasciato l’amaro in bocca a tutti i telespettatori, e mi auguro sinceramente che gli autori sapranno risolvere l’intoppo in maniera brillante, altrimenti a nulla sarà valso averli uniti per quei 2 minuti, se poi niente di questo è reale e spontaneo.

Sicuramente poco credibile la repentina conclusione sul problema di Elena, il cui sintomo principale sarebbe stato quello di avere rotto con il suo epic love, che vanta un passato da vampiro non certo migliore di quello del fratello (eppure questo “piccolo” dettaglio è tendenzialmente sottovalutato da tutti i protagonisti)..

Quello che ho trovato invece per nulla credibile è la velocità con cui Elena è passata dall’essere single a lasciarsi andare ai sentimenti che prova per Damon, soprattutto se si considera l’indole di accentuata umanità e compassione che l’ha sempre contraddistinta!!

Alla fine della giornata, allora,mi piace pensare che (asservimento o meno), alla fine Damon sia per Elena – dopo la lunga strada che hanno percorso assieme – il suo true love. Se Stefan è il suo epic love, perché non si sognerebbe mai di contrastarla, Damon è quello che “la pungola, quello che le fa scoprire cose/sentimenti nuove/i, quello che la tocca dentro; quello che la obbliga a scambiare emozioni”.. E questo non solo perché lo pensa Rose o lo ammette la stessa Elena a Caroline e a Matt, ma anche perché questa coincide con l’anima gemella che aveva in mente il dottor Sean McGuire in Will Hunting.

Rita G.

Il suo primo amore sono le serie televisive, sin da quando bambina guardava (rigorosamente di nascosto, perché mamma non voleva) Twin Peaks ed X-Files. Poi un giorno, vide sulla copertina di Ciak proprio X-Files (1^ film) e lo comprò. Da allora il binomio telefilm–cinema non l’ha più abbandonata. Le piace raccontare questo mondo meraviglioso, dove ama nascondersi e sognare e, magari, scrivendo riuscire a fare sognare anche gli altri assieme a lei!

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio