Recensioni

The Vampire Diaries: Recensione dell’episodio 6.11 – Woke Up with a Monster

Well, well, well. Come ogni episodio che ritorni dopo una pausa, le aspettative per il ritorno di TVD erano particolarmente alte, considerato anche il rinnovo ex-tempore di Pedowitz per questo e tutti gli altri show del canale. Molte domande ci hanno perseguitato, proprio come i fantasmi del Natale passato e di quello futuro, tra cui quella della sorte di Elena, di mamma Forbes e delle varie streghe della setta dei Gemelli.

tvd_611_4Elena, che ricordiamo essere stata una sacca del sangue umana per Klaus e una doppleganger, torna nel suo ruolo più gettonato di criceto da esperimento, stavolta nelle mani di Kai. A differenza di quello che mi sento dire, penso che Kai sia adorabile. Non ha un freno inibitore, non ha una distinzione tra giusto e sbagliato ma fa esattamente quello che vuole fare, quando vuole farlo, senza preoccuparsi delle conseguenze. Forse lo trovo affascinante per la forte somiglianza (caratteriale, intendiamoci) con Klaus, il cui vuoto incolmabile sembra ridursi considerevolmente con l’entrata in scena di questo personaggio. Kai è un bambino viziato che vuole il giocattolo ed ha abbastanza potere per poterselo prendere da solo. Se la mamma lo sgrida, la fa fuori senza problemi e se qualcun altro gli dice qualcosa che non gli aggrada… boom, via anche loro. Non so ancora se sia totale pazzia o completa genialità dettata dall’isolamento forzato nel mondo creato appositamente per lui. Certo è che ritroviamo (per la quarta, la quattrocentesima?) volta Elena che tenta di fuggire per i corridoi della scuola da uno psicopatico, come era già successo con Stefan qualche stagione fa, o a Caroline con Rebekah o…. insomma, un po’ tutti sono stati intrappolati nella scuola, ad un certo punto della loro esistenza, per una ragione o per un’altra, quindi non mi sembra di suonare fuori luogo dicendo che è un clichè che sta diventando vecchio e forse noiosetto: siamo tutti felici che Mystic Falls non sia più off-limits per le creature tvd_611_7sovrannaturali ma vuole questo forse dire che dobbiamo tornare a torturare la gente a scuola e/o discutere di piani segreti esclusivamente al Mystic Grill? La risposta è no!

Dopo essere riuscita a fuggire per qualche minuto al suo carnefice, Elena chiama l’unica persona di cui si fida (da quando?!): Damon. Siamo abituati a veder la giovane Gilbert chiedere aiuto al maggiore dei Salvatore ma non dal momento in cui ha perso i suoi ricordi e lo conosce come un essere spregevole. Sappiamo tutti che sia lei che Damon si stanno sforzando di superare la cosa, ma non è un po’ forzato che chiami proprio lui, quando sulla rubrica della fiducia appaiono prima Jeremy, Matt, Caroline, Stefan, Alaric… chiunque, insomma? Proprio come il salvataggio miracoloso grazie ad una Joe particolarmente incapace (la vedo male la fusione, sorella, lasciatelo dire!), anche le risatine di Elena e Damon sono un po’ forzate. Da Delena convinta non posso che gioire del riavvicinamento tra i due ma, proprio in quanto tale, non posso dimenticare tutto il percorso che i due hanno fatto per arrivare a fidarsi l’uno dell’altra, tutte le cose che hanno affrontato e come le hanno affrontate. Damon le ricorda ma Elena naturalmente no, quindi viene da chiedersi se sia una scelta saggia quella di ributtare Elena nelle braccia di Damon con gli unici presupposti un tvd_611_6salvataggio, un ballo un po’ troppo azzardato e qualche parola al momento giusto. Rivoglio la passione, la sofferenza, rivoglio il dubbio e poi la resa totale a quel sentimento che ha divorato entrambi, non la storiella di Tempesta d’Amore o uscita direttamente dalle pagine della Gabaldon (scusa Outlander, non ce l’ho con te).

Meno semplicistica e decisamente più sincera mi sembra invece la discussione tra Damon e Alaric, che si sorridono per la prima volta da quando il vampiro è tornato in vita, facendoci quasi toccare con mano quel feeling e quell’amicizia che tanto abbiamo apprezzato prima della morte di Alaric. Damon non può perdonare completamente il suo amico per quello che ha fatto alla sua ragazza (cancellarle la memoria) ma neanche Alaric ha vita facile con le scelte di Damon (soggiogarlo e prendere l’atlante da Joe) e credo che questo dipenda dalla distanza che ha separato i due per tanto tempo. Pian piano stanno tornando sulla stessa onda e questo si rispecchia in un feeling che è una gioia poter guardare.

tvd_611_5Tanti feels anche sul fronte Steroline. Avevamo lasciato Caroline alla disperata ricerca di qualcosa che potesse salvare sua madre. Ormai conosciamo bene la Forbes e sappiamo che il modo migliore per farle fare qualcosa è dirle di non farla o, in alternativa, che non è possibile farla. Il viaggio verso la Duke in compagnia di Stefan per trovare qualcuno che è malato proprio come sua madre la porta a compiere un gesto disperato e, se me lo concedete, egoistico: dare il proprio sangue ad uno sconosciuto, anche se è per poter salvare sua madre, senza sapere se questo lo ucciderà o meno, mette in luce un aspetto di Caroline che speravo di non rivedere più. Lei ancora non ne ha idea ma ha ucciso qualcuno con le sue azioni sconsiderate e, benchè si ostini a pensare che a tutto ci sia una soluzione e che potrà salvare sua madre, resta di fatto che dovrà accettare la realtà ovvero che Liz potrebbe non farcela. Stefan la appoggia molto in questo e la chimica tra i due sembra risbocciare nuovamente, in modo molto più naturale che per Damon ed Elena per esempio. Caroline si era ostinata a respingere Stefan tvd_611_3perché se ne era andato ma lui c’è stato per lei in un momento molto delicato come quello della malattia di sua madre e, lo sappiamo bene, queste cose la bionda Barbie sa apprezzarle davvero.

Enzo è in una missione solitaria, che non ha scopo alcuno se non isolarlo dal resto del gruppo. Malarkey è una risorsa enorme per un cast come quello di TVD e non capisco come mai si tenda ad isolarlo, ultimamente, non portando alcun beneficio né al so personaggio né alla sua storyline. Zia Julie, ti consiglio di correre ai ripari e fare qualcosa a riguardo. Sappiamo già che hai rovinato Jeremy, mandandolo in giro praticamente nudo per tutta la sesta stagione e poi dicendo che l’avresti mandato via per sempre, quindi vediamo di non far fare la stessa fine anche a Enzo, grazie. Per quanto riguarda i gemelli e Joe… finchè sono la ragione per cui Kai resta nei paraggi, per me possono anche restare, ma continuo a non trovare simpatici né i gemelli né la fidanzata di Rick. Cosa posso dire? Sono gusti.

Un ritorno un po’ altalenante questo di The Vampire Diaries, che delude un po’ le aspettative con scene che sanno di già visto e situazioni che tendono a scadere nel ripetitivo. Sorprende qualche colpo di scena, anche se si sente la mancanza di Bonnie, la cui fetta di minuti viene sacrificata ai vaneggiamenti di Tyler, il motivo della cui presenza continua a restarmi oscuro. Kai brilla come una stella luminosa, portandoci a sperare di poterlo avere ancora in giro per un po’, mentre la nuova arrivata Sara Salvatore inizia già a portare avanti la tradizione familiare: neanche 40 minuti ed è già presa di mira da uno psicopatico!

Per vedere sempre prima gli episodi di The Vampire Diaries seguite la pagina Facebook di Angels & Demons – Italian Subtitles e per informazioni, news, foto e ogni aggiornamento su The Vampire Daries vi consigliamo di seguire la pagina The Vampire Diaries-Italy e Ian Somerhalder & Joseph Morgan

Comments
To Top