fbpx
News Serie TVSerie Tv

The Slap: Zachary Quinto parla del suo ruolo e dell’essere genitori

Zachary Quinto è uno dei protagonisti di ‘The Slap‘, miniserie remake di una serie australiana basata sul romanzo best-seller da cui prende anche il nome (di Christos Tsiolkas). Intervistato sul tema famiglia e genitori, l’attore ha dato un’idea piuttosto chiara di come la pensa a riguardo.the slap

Nella serie Quinto (‘Heroes’ e ‘American Horror Story’) interpreta Harry, che durante una festa in famiglia schiaffeggia il bambino di un’altra coppia perché comportatosi male. Gli episodi sono 8 e ognuno di essi affronta la prospettiva di un personaggio diverso, anche se il tema principale non è lo schiaffo in sé, ma il caos che ne deriva. Harry è un uomo dalla mascolinità frustrata ed è guidato principalmente dall’ira. L’attore ha dichiarato ‘Potrei capire il rifiuto di Harry e il suo sdegno, ma non potrei mai essere d’accordo con l’espressione della disciplina che mette in atto Harry nella situazione in cui si trova nel primo episodio‘. Proprio riguardo al gesto del suo personaggio, Quinto ha aggiunto ‘Sono cresciuto negli anni ’80 ed era un periodo in cui c’era molta meno correttezza circa le punizioni corporali. E non mi sento particolarmente segnato da questo. Allo stesso tempo, The Slap - Season 1pensando alla mia relazione con i bambini nella mia vita, e certamente prevedo di averne anche di miei, penso che la comunicazione sia la prima linea di difesa e di educazione per entrambi. Non credo che la violenza serva il proposito di supportare o educare o allevare un bambino in modo sano o produttivo‘.

L’attore parla anche dei social media e dei dispositivi elettronici che entrano sempre di più nella nostra vita e inevitabilmente anche nella vita dei nostri figli, ‘Sento che stiamo attraversando questa apocalisse della cultura pop in questo momento, dove abbiamo raggiunto questa grande eccitazione per la tragedia. Ma credo, riportandola sull’essere genitori, che renda il lavoro ancora più difficile perché siamo così abituati e condizionati da questi dispositivi davanti ai nostri volti e siamo nutriti dalle tragedie degli altri o dai trionfi, per quella materia. E’ un servizio di connessione, ma ovviamente siamo più scollegati‘.

Lisa Nieri

Amo le storie, che siano serie TV, film o libri. Sono sempre pronta a intraprendere un nuovo viaggio con un personaggio interessante. Che dire? Sono un'apprendista nerd!

Articoli correlati

Back to top button