fbpx
Recensioni

The Secret Circle – 1.02 Bound

Siamo in “straritardo” con la recensione e ce ne scusiamo ma sapete qual è il problema? Non sappiamo ancora se The Secret Circle ci piace oppure no e probabilmente è anche colpa di The Vampire Diaries, serial fratello del quale ci siamo innamorati a prima vista (complice il duo di bonazzi Ian-Paul… e cito Paul per far contente le varie fan di Telefilm-Central.org) ma che ha creato in noi anche grandi aspettative. C’è qualcosa in questa serie che ancora non ci convince, chissà magari andando avanti il telefilm migliorerà. Al momento, siamo sinceri, The Secret Circle ci lascia alquanto titubanti ma vogliamo comunque raccontarvi quanto accaduto in “Bound” e condividere con voi le nostre opinioni.

In questo secondo episodio, assistiamo al tentativo di Cassie (Britt Robertson) di distanziarsi dal Cerchio e organizzarsi una vita a Chance Harbor che si avvicini, il più possibile, alla normalità. Ad aiutare la nostra protagonista a crearsi questa nuova vita c’è Sally Matthews (Logan Browning), una ragazza senza alcun potere magico. Purtroppo però i poteri del gruppo di teenager inizia ad aumentare, grazie anche alla vicinanza dei ragazzi e al completamento del Cerchio dovuto all’arrivo in città di Cassie. Notando l’aumento spropositato dei singoli poteri e capendo la pericolosità del momento, Diana (Shelley Hennig) cerca di convincere tutti i ragazzi a costruire e ufficializzare il Cerchio ma Faye (Phoebe Jane Tonkin) è entusiasta delle sue nuove abilità e rifiuta di aderire alla proposta di Diana.

Nel frattempo Melissa (Jessica Parker Kennedy) inizia a flirtare con Nick (Louis Hunter) nonostante gli avvertimenti di Faye che cerca di mettere in guardia l’amica sulle vere intenzioni di Nick. Che dire di questa coppia? Sembrano veramente messi insieme “a casaccio”, per di più Nick non sta per nulla risaltando tra il gruppo di protagonisti. Va bene, sono passati solo due episodi ma non sembra anche a voi che Nick sia al momento un personaggio alquanto inutile nell’intera trama?

L’altro ragazzo del gruppo, Adam (Thomas Dekker), cerca di combattere con forza i sentimenti crescenti verso Cassie, ma le circostanze continuano a spingere i due ragazzi a stare insieme. In effetti dobbiamo confessare che c’è della chimica tra Adam e Cassie ma un’intera prima stagione così, con questo “tira e molla infinito”, non riuscirei proprio a reggerla. Spero veramente che la loro storia venga affrontata a breve anche perché come potranno i due ragazzi continuare a negare la passione che c’è tra loro e soprattutto cosa potranno inventare gli sceneggiatori per mettere i “bastoni tra le ruote” tra questi due personaggi?

Purtroppo “Bound” non brilla di interesse e di emozioni. La trama è pressoché simile al pilot, nessuna evoluzione tra i ragazzi né tanto meno tra Cassie e Adam. Come nel primo episodio, anche in questi 40 minuti Diana cerca sempre di spingere il gruppo a fare le cose assieme, mentre Cassie non vede l’ora di allontanarsi definitivamente dai ragazzi appena conosciuti sperando in pace e tranquillità. Nel frattempo Faye rimane sempre e la solita Faye: rompiscatole, egocentrica e anche un po’ sbruffona. Secondo molti critici del settore, queste similitudini sono imputabili probabilmente allo sceneggiatore del pilot che è lo stesso del secondo episodio, ovvero Andrew Miller. Spero che la ragione sia questa altrimenti non saprei che altro pensare…

L’unico aspetto al momento interessante è l’enorme similitudine tra il Cerchio di Cassie and co. e quello dei genitori dei teenager. Le informazioni sul passato sono concentrate su Dawn (la mamma di Faye), Charles (il padre di Diana) e il padre di Adam ma al momento il trio non è molto aperto alle confessioni. L’unica cosa che sappiamo è che sia la mamma di Faye sia il padre di Diana spingono affinché i loro figli ricostruiscano il cerchio e sono pronti a tutto perché questo avvenga. Ma perché il duo spinge per la ricostruzione del Cerchio? L’unica cosa che sappiamo è che, per qualche ragione, i genitori che prima praticavano la magia ora non riescono più a farlo e alcuni membri del Cerchio originale sono morti in circostanze misteriose. L’unico oggetto in grado di ridare potere ai genitori sopravvissuti è un cristallo, ma non sappiamo né la provenienza né i veri poteri che esso emana.

Per finire un appunto: in questo episodio abbiamo la fortuna di incontrare il nonno di Faye che, a differenza della madre Dawn, è contrario all’utilizzo dei poteri magici. Tornato in città, l’uomo scopre che i ragazzi stanno per riesumare il Cerchio e cerca di evitarlo, ma quando vede Dawn salvare una ragazzina grazie all’utilizzo del cristallo, l’uomo capisce che dietro al gruppo di teenager in realtà ci sono proprio Dawn e Charles. La coppia sta facendo di tutto affinché i ragazzi utilizzino la magia, senza tener conto dei divieti in essere dopo la morte dei vecchi membri del Cerchio. L’uomo affronta Dawn che, sentendosi minacciata e vedendo i suoi piani andare in fumo, uccide l’anziano signore e ne fa sparire il cadavere con l’aiuto di Charles. Faye scoprirà quello che ha compiuto sua madre e si vendicherà del nonno al quale sembra affezionata?

Che dire? The Secret Circle potrebbe decollare grazie al tema della magia che ci ha fatto innamorare di altre serie tv diventate di culto per gli amanti del genere televisivo ma al momento ha ancora qualcosa che manca sia nelle trame, sia nella caratterizzazione dei personaggi. Voi cosa pensate di questa serie tv?

To Top