fbpx
Comic-Con

The Punisher: interviste e prime immagini al San Diego Comic Con 2017

The Punisher, Serie TV Marvel su Netflix

Alla Comic Con di San Diego erano presenti Deborah Ann Woll e Jon Bernthal per il panel televisivo Marvel e Entertainment Weekly ne ha approfittato per parlare un po’ con loro di The Pusher e cercare di strappargli qualche anticipazione sulla serie che debutterà prima della fine dell’anno. Sono state mostrate anche le prime del clip dalla serie TV, ma ancora il video non è stato messo online anche se ne abbiamo una descrizione.

Le prime scene di The Punisher

Si inizia con delle immagini di Castle che ricorda quando insegnava a sua figlia a suonare la chitarra, mischiate ad immagini di Castle che suona da solo o urla o è accasciato al suolo… insomma, semplicemente devastato da quanto è successo.

Ovviamente sono questi fantasmi del passato che lo guidano nella sua missione, ed è questo che la clip vuole mostrarci, mentre lo vediamo eliminare diversi uomini, apparentemente facenti parte dello stesso cartello della droga. In una di queste situazioni è in Alabama in campagna che insegue un paio di motociclisti col suo furgone. Li abbatte con alcuni colpi prima di passarci sopra, così, tanto per essere sicuro che siano morti.

Successivamente saltiamo a Juarez, in Messico, dove un ragazzo sta maneggiando del denaro mentre si intrattiene con una prostitua. Frank guarda attraverso il mirino del suo fucile e poi improvvisamente sentiamo il POP di un singolo colpo. Ma per un battito, non succede nulla… e poi improvvisamente la testa del ragazzo esplode. E la telecamenra ci mostra che il colpo è stato sparato da davvero, molto lontano.

L’ultima vittima del Punisher è un ragazzo viscido ben vestito, che ha la sfortunata di imbattersi in Frank in un bagno dell’aeroporto JFK a New York City. Castle si lancia nello scomparto del bagno dove il ragazzo si trova, e il ragazzo lo supplica dicendogli che ucciderlo non servirà a riportare in vita la famiglia di Frank. Frank, però, è impassibile e soffoca il ragazzo a morte con la sua cravatta. Nel frattempo, altri uomini nel bagno, schifati dai rumori urlano “Predetevi una stanza, sporchi bastardi!”

Insomma, non c’è molto a livello di trama, ma tutto quello che serve per delineare il personaggio che già tanto avevamo amato in Daredevil 2.

LEGGI ANCHE: The Punisher: tutto quello che sappiamo sulla nuova serie TV Netflix e Marvel

the punisher
Intervistati i due attori sono stati costretti a rimanere piuttosto vaghi su quello che accadrà nella serie per non rischiare di farsi scappare degli spoiler ma ecco cosa hanno raccontato.

Castle e Karen, cosa li unisce

Alla domanda su che rapporto ci sia tra i due, Deborah Ann Woll ha confessato che Karen ha sicuramente un debole per Castle perchè tra i due c’è una certa affinità. Sappiamo che Karen ha un passato piuttosto travagliato di cui ancora non conosciamo tutti gli avvenimenti e, considerato tutto quello che è successo in Daredevil, nonostante il suo atteggiamento solare e positivo, è chiaro che Karen nasconda un animo travagliato. Ha ucciso delle persone ed è una cosa dificcile da confessare a Matt che è così cattolico e deciso a non uccidere, mentre Castle in questo può capirla perfettamente. Condividono una certa oscurità interiore di cui possono parlare senza riserve.

Il Frank Castle di Daredevil non era ancora The Punisher

Interrogato su quanto possa essere difficile intepretare un personaggio così oscuro e pieno di rabbia, Jon Bernthal ha raccontato di quanto abbia apprezzato il lavoro fatto dagli sceneggaitori nell’introdurre The Punisher all’interno di Daredevil. Gli sceneggiatori non si sono trattenuti nel mostrare il suo lato più brutale, pur costruendo un personaggio articolato e complesso; ma quello che bisogna tenere presente è che il Frank Castle di Daredevil non era ancora The Punisher, perchè allora era ancora troppo pienamente sconvolto dagli avvenimenti che avevano causato la morte della sua famiglia, totalmente immerso in una tragedia che Jon sente di poter almeno immaginare, essendo un padre e un marito. Ed è proprio questo il lato del personaggio con cui empatizza moltissimo. Nella serie di The Punisher il suo personaggio avrà raggiunto una sorta di evoluzione, raggiunta una certa consapevolezza.

Per chi volesse avere un piccolissimo assaggio dalla nuova serie tv Netflix, può trovarlo alla fine di questo filmato dedicato ai Defenders.

Comments
To Top