fbpx
Originals (The)

The Originals: Recensione dell’episodio 1.21 – The Battle of New Orleans

Non so voi, ma io ho ancora le urla di Hayley e Klaus che mi riecheggiano nella testa. Ho trovato la scena conclusiva straziante, ma allo stesso tempo intensa e un po’ gotica: la ricetta perfetta di un prodotto che funzione…eccome se funziona!

Ma andiamo con ordine. Questo ventunesimo episodio si apre subito con un ritmo incalzante. Ormai ci troviamo agli sgoccioli di questa prima stagione e traendo le prime conclusioni, mi ritengo pienamente soddisfatta dello show.
“The Battle of New Orleans” si svela fin da subito. A farci caso, fin dal titolo TO 121 cci è chiaro quello che sarà l’indirizzo dell’intero episodio. La trama si sviluppa in modo energico e grintoso, regalandoci scene dall’alta scarica adrenalinica, dissolte, poi, da momenti di quiete improvvisa, dedicate ai sentimenti e stati d’animo dei protagonisti. Perché “The Originals” ci ha abituati anche a questo. Oltre al costante susseguirsi di avvenimenti che rendono viva la storia, la serie si ritaglia sempre attimi di puro sentimentalismo (in senso buono), dove ci è dato modo di conoscere i personaggi, i loro pensieri e la loro intimità.

Il centro della mia attenzione è Klaus, solo Klaus, sempre Klaus. Questo personaggio è meglio di un libro da sfogliare, meglio di un enciclopedia da consultare, una biblioteca da custodire. Klaus è una figura in continua evoluzione, da scoprire passo per passo con entusiasmo. Perché fateci caso, l’ibrido è un perenne mistero. Non si sa mai come reagirà, cosa farà, cosa penserà. In questo episodio mi ha spiazzata in più di un’occasione. Ripercorrendo brevemente il suo contributo, il primo volto di Klaus ci viene raffigurato in apertura di episodio, quando lo vediamo intento ad ammaliare (Joseph Morgan è perfettamente a suo agio nei panni dell’amante predatore…) la strega Genevieve per ottenere l’incantesimo sugli anelli da donare ad Hayley prima, al resto dei lupi, dopo. Klaus è in questo caso il solito leader sparviero, senza remore, senza incertezze, determinato e sicuro come mai. La stessa immagine ci viene data nel momento in cui “persuade Davina” a rivelargli la tana di Marcel. Anche a voi ha fatto sorridere il commento dell’ibrido, nel momento in cui invita la strega a rispondergli più celermente per salvare l’amico? In quel momento ho riconosciuto il vecchio Klaus cinico e divertente. Ma poi, è lo stesso Klaus a rischiare la vita per salvare Jackson, semplicemente per Hayley. Sto notando un lento cambiamento del protagonista, come se in un certo senso stesse riscoprendo il valore della famiglia. Della SUA famiglia! In questo episodio, sono più le azioni che Klaus compie per la futura mammina che per se stesso.TO 121 e Come se in un certo senso stesse cominciando a pensare in modo più ampio e meno egoistico. Non c’è più solo se stesso. Ora ci sono altre figure a cui badare e proteggere. In quest’ottica, mi è dispiaciuto quando Hayley, riportando Jackson sano e salvo, non si dia premura di chiedere di Klaus. Povero paparino!

Il nostro vampiro-lupo mannaro, ci svela una ulteriore sfaccettatura nel duello con Marcel. Ci mostra la grinta, la rabbia, ma anche la frustrazione per doversi scontrare con il suo stesso figlioccio. Colui che ha “creato”. Frustrante è anche la scena tra Klaus e Genevieve. Ma nessun momento è toccante come la scena finale. In quella occasione ho riscontrato tutta la bravura dell’attore che in un urlo struggente ha saputo trasmettere tutto l’insieme di emozioni che invadevano il personaggio. Klaus è un arcobaleno di aspetti, pensieri, reazioni. Credo che il successo dello show sia dovuto in buona parte a questa figura, che riesce a sorprenderci sempre. Siamo ancora ben lontani dallo scoprirlo realmente. E ciò mi sorprende, soprattutto se penso che per noi spettatore anche di “The The Battle of New OrleansVampire Diaries” il personaggio di Klaus è ormai  è una stra-vecchia conoscenza!

Oltre a Klaus, riserbo il secondo posto ad Hayley. Questo personaggio si sta guadagnando una scalata evidente nella classifica delle mie preferenze. Ho già evidenziato in più occasioni la crescita che sta avendo questa lupacchiotta e sono felice di vedere la grinta che le è propria. Anche per lei, riserbo la più totale ammirazione per la scena finale! Ho trovato il tutto molto convincente. Nell’arco dell’episodio non le è stato dato molto spazio, se non in occasione della rivelazione ad Elijah. Ho trovato la scena caruccia, ma niente più. In questo caso, inoltre, il merito va per lo più al vampiro. Elijah è caratterizzato da una profonda eleganza, in completa contrapposizione con la brutalità di Klaus. Non so cosa ci riserberanno gli autori, ma ho il presentimento, che ci si prospetterà un nuovo triangolo amoroso. Mi starò sbagliando? Chissà!

Sfortunatamente per lei, Cami continua ad essere la figura meno incisiva della serie. Sebbene questa settimana abbia dato TO 121 fun notevole contributo allo show, il suo ruolo mi appare ancora fin troppo marginale. A peggiorare la sua posizione è il fatto di essere rimasta ufficialmente l’unica umana dello show. Tra streghe, vampiri e lupi mannari, mi spiegate quale fascino potrebbe avere mai una povera e debole umana, dal carattere mite e poco incisivo? Spero che gli autori siano pronti a prendere una decisione drastica sul suo conto: o dentro (con decisione) o fuori (senza rimpianti). Riconosco, tuttavia, la tenacia della donna nel fronteggiare Francesca Correa e nello scoprire la sua reale natura. Sono felice del risvolto che ha preso la trama. La sorpresa finale, mi ha piacevolmente stupita. Inoltre sono contenta di aver individuato il nuovo nemico da sconfiggere. La questione si fa sempre più interessante: tra le streghe ed i loro misfatti da un lato, ed i lupi e le loro conquiste dall’altro, i nostri protagonisti hanno molte battaglia da fronteggiare e non vedo l’ora di godermi la Vittoria!

Per vedere sempre prima gli episodi di The Originals seguite la pagina Facebook di Angels & Demons – Italian Subtitles

Comments
To Top