News

The Originals: Joseph Morgan, Daniel Gilles e Julie Plec parlano di New Orleans

La creatice e il protagonista ci raccontano l’inebriante esperienza di girare The Originals a New Orleans

Il momento tanto atteso è alle porte, l’episodio numero venti della quarta stagione dello show di punta della rete americana CW, The Vampire Diaries, andrà in onda il 25 aprile. L’episodio, a seconda degli ascolti, potrebbe essere il test finale per lo spin-off più discusso degli ultimi mesi, The Originals, che focalizzerebbe l’attenzione sulle vicende dei (restanti) componenti della famiglia di vampiri originaria. Nell’episodio, Klaus (Jospeh Morgan) e Eljah (Daniel Gilles) ritornano a New Orleans, la città che hanno contribuito a costruire ma che, per sfuggire a Mikael, hanno dovuto abbandonare. Klaus si ricongiunge con il suo pupillo, Marcel (Charles Michael Davis), che ha dato alla città una nuova visione del mondo.

originals_3Girare a New Orleans è stato veramente fantastico. C’è questa festa, a cui partecipo, che si svolge al Hotel Royal di New Orleans. A parte l’ambiente fantastico, quando abbiamo girato queste scene surreali, non era difficile sentire qualche cliente dell’albergo, che era ancora lì, lamentarsi del rumore assordante della musica o del baccano che stavamo facendo. A un certo punto una coppia ha dovuto farsi strada quasi a spallate attraverso la marea di gente per poter raggiungere la propria stanza. E’ stato divertente, senza contare che il periodo era quello della festa di San Patrizio, quindi vi lascio immaginare.’

Il progetto, se andrà in porto, avrà il pieno supporto di Julie Plec, che ha parlato della location scelta. ‘New Orleans è una città veramente fantastica. Ogni edificio sorge sulle rovine di altri edifici, ogni passata di intonaco nasconde molte storie e tante altre passate di vernice a sua volta. Girare lì è stata un’opportunità unica, siamo stati accolti benissimo.’ Anche Gilles ha espresso la sua approvazione circa la città. ‘Certe scene hanno bisogno di una giusta ambientazione, altrimenti non sembrano realistiche. Girare lì tutte quelle scene sui vampiri era molto realistico, non faticavi a credere che stesse accadendo realmente.’

Ovviamente non tutto potrà essere inserito dal vivo nella città e, se davvero il progetto si svilupperà l’anno prossimo, saranno presi ovvi provvedimenti, come ci dice lo stesso Morgan. ‘Ci sono alcune scene che non potremo girare semplicemente in città, come se niente fosse. Basti pensare a Bourbon Street o Frenchman Street, girare lì sarebbe difficile, per non parlare dell’acustica. Per questo si parlava di ricreare alcune di queste cose in Atlanta, dove girare per una parte dell’anno, e poi spostarsi direttamente alla location di New Orleans per le altre scene.’ Una soluzione che, senza dubbio, non è solo ragionevole ma permetterebbe anche alla crew originale, quella di The Vampire Diaries, di restare unita.

Aspetteremo con ansia di vedere se questo pilot non deluderà le speranze.

Comments
To Top