fbpx
Recensioni Serie TvSerie Tv Inglesi

The Musketeers: Recensione dell’episodio 1.07 – A Rebellious Woman

“I was gagged the day I was born a woman”

Dai che ci siamo. Dai che forse gli sceneggiatori l’hanno capito che gli episodi sul drammatico passato dei nostri Moschettieri possono vederseli loro e che ciò che vogliamo vedere veramente sono Parigi, gli inganni del Cardinale Richelieu e le battute di Luigi XIII.

Per favore lasciamo perdere mogli evidentemente non morte, tresche con donne sposate e flirt con Regine. Mostrateci l’azione, mostrateci la politica!

the_musketeers-107-5In questo episodio ci siamo avvicinati un po’ a quello che mi aspettavo quando ho deciso di voler seguire questa serie, perché più che gli stupidi e noiosi Moschettieri che ahimè ci ritroviamo, pone al centro del racconto la Contessa Ninon De Larroque – interpretata dalla meravigliosa Annabelle Wallis di Peaky Blinders.

La Contessa promuove l’istruzione femminile e più in generale l’emancipazione delle donne, aiutando, anche quelle più povere, a liberarsi dai vincoli imposti da padri e mariti padroni.

La donna è, quindi, un pericolo, soprattutto agli occhi della Chiesa che arriva addirittura ad inviare un emissario, Luca Sastini. Roma non è contenta di come si stanno gestendo le cose a Parigi, partendo dall’allenza con la Svezia protestante fino al circolo della Contessa. Sastini propone a Richelieu un accordo che non può rifiutare: liberarsi della Contessa per avere buona possibilità di essere nominato Papa. Come può un uomo così assetato di potere, rifiutare?

the_musketeers-107 (1)La soluzione è semplice: accusare la Contessa di stregoneria e inscenare un processo assolutamente di facciata con tanto di finta testimonianza di Milady de Winter. A proposito, mio caro Athos, ci voleva tanto ad urlare: “E’ mia moglie, la credevo morta, invece è mia moglie”? Ma dai, come ci si fa a fidare di moschettieri così?

Proprio quando la Contessa viene dichiarata colpevole, ma risparmiata grazie all’intercessione della Regina, il cardinale Richelieu ha un malore. Sembra sia stato avvelenato.

Anche voi avete pensato che stesse fingendo per convincere tutti che la donna fosse una strega? Io l’ho pensato fino alla fine e ho rinunciato all’idea solo quando è stato più che chiaro che l’attentato era vero e che il Cardinale era stato avvelenato attraverso la reliquia regalatagli da Luca Sastini.

Sebbene l’episodio sia dedicato alla “donna ribelle”, il co-protagonista è proprio Richelieu, con la sua fede non convenzionale, i sensi di colpa e i suo modi di fare esclusivamente opportunistici, il suo essere non tanto crudele, ma pratico.

Menzione speciale per Louis XIII che parla poco, ma quando parla non delude. Sarà immaturo e a volte completamente ignaro di ciò che gli succede intorno, ma quanto l’ho amato quando ha chiesto a Richelieu se fosse permesso rifiutare la compagnia del Re?

Sorvoliamo il flirt tra la Contessa e Athos, gli scambi di sguardi tra Aramis e la Regina e il finale tête-à-tête tra D’Artagnan e Costance. Non so a  voi, ma a me interessano poco.

Insomma se fosse per me questa serie dovrebbe chiamarsi Richelieu & Louis, BBC sei ancora in tempo per cambiare idea.

1.07 - A Rebellious Woman

Molto meglio

Valutazione Globale

User Rating: 4.05 ( 5 votes)

Articoli correlati

1 commento

  1. questo episodio, è stato proprio carino, sono riuscita a vederlo tutto senza sentire la pesantezza dei 50 minuti. Ma solo io alla fine mi sono dispiaciuta per tutte le cosine buone da mangiare buttate in terra, dalla focosa passione di D’artagnan?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio