fbpx
News Serie TV

The Killing, il presidente del network AMC difende lo show

La scorsa settimana si è conclusa in USA, la prima stagione di The Killing, il cliffhanger di stagione però non ha accontentato critica e pubblico, soprattutto perché nelle recenti interviste con il cast era stato lasciato intendere che con la conclusione della stagione si sarebbe anche conclusa la lunga stagione di indagini sull’omicidio di Rosie Larsen, invece il pubblico ha dovuto accontentarsi di una semi chiusura.
Il presidente della AMC, canale che trasmette la serie in USA, ha sostenuto che questa conclusione è una parte fondamentale della trama e servirà per aprire la seconda stagione, aggiunge anche che i dirigenti degli studios non avevano previsto una simile reazione dal pubblico.
“Abbiamo sottovalutato la passione dei nostri telespettatori per la serie. Non era nostra intenzione fuorviare lo spettatore.
Il pubblico ha una voce importante, li abbiamo ascoltati e non li diamo per scontati, sono con Veena Sud ( la showrunner di The Killing), il cliffhanger è una parte enorme dei misteri.
Collier ha aggiunto che non cambierebbe la fine, ma  probabilmente avrebbe gestito le aspettative degli spettatori con più attenzione così da mitigare la delusione.
The Killing è stato rinnovato per una seconda stagione e tornerà nel 2012 su AMC

Maura Pistello

Fondatore/ Admin Giornalista pubblicista Serie tv dipendente, accanita lettrice, amante del cinema e dell'arte

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio