fbpx
Attori, Registi, ecc.

The Imitation Game: Cumberbatch combatterà “fino alla morte” le discriminazioni sessuali

Benedict Cumberbatch

Benedict Cumberbatch, protagonista di The Imitation Game, film biografico basato sulla vita di Alan Turing, ha dichiarato durante un’intervista del magazine Out che combatterà “fino alla morte” le discriminazioni sessuali e religiose.

benedict-cumberbatch-the-imitation-game-618x400“Le persone vengono decapitate in questo momento a causa delle loro convinzioni o dei loro orientamenti sessuali – ha affermato Cumberbatch –  É terribile, medievale – una decapitazione! Io combatterei fino alla morte. Io credo che più invecchi, più devi essere in grado di capire ciò che è giusto e ciò che è sbagliato. Non si può avere una tolleranza unilaterale. Deve esserci un momento in cui pensi che il fondamentalismo religioso è sbagliato.”

Nel film l’attore inglese interpreta proprio  il matematico gay Alan Turing, processato nel 1950 in Inghilterra per essere omosessuale. Morì suicida dopo aver ricevuto trattamenti castrativi, ordinati dal tribunali al posto del carcere. Nel 2013  Turing ha ricevuto il perdono dalla Regina. “É un insulto – ha affermato Cumberbatch –  Noi lo lo abbiamo ucciso. E sono davvero arrabbiato. Molto arrabbiato. ”

L’attore ha inoltre parlato dei suoi sentimenti sugli attori contemporanei che dichiarano apertamente di essere gay.

“Credo essere gay ad Hollywood, purtroppo, è ancora un enorme ostacolo. Sappiamo tutti che ci sono attori gay che non vogliono parlare di questo o che addirittura lo negano. Io non so davvero come fanno a sopportare questa cosa. I movimenti per i diritti umani e quelli per i diritti sessuali hanno senza dubbio compiuto enormi progressi negli ultimi 40 anni, ma c’è molto più lavoro da fare. ”

The Imitation Game uscirà nei cinema americani il prossimo 21 Novembre.

Comments
To Top