fbpx
Attori, Registi, ecc.

The Handmaid’s Tale: Alexis Bledel parla del suo ruolo nella serie TV tratta dal romanzo di Margaret Atwood

The Handmaid's Tale

Alexis Bledel rivela dettagli sul ruolo che interpreterà nella nuova serie di prossima uscita The Handmaid’s Tale, distribuita da Hulu.

Molti di noi sicuramente la conoscono esclusivamente come Rory Gilmore, il ruolo che le ha dato notorietà nella serie Gilmore Girls. Tuttavia, 17 anni dopo il pilot della serie che l’ha resa famosa, Alexis Bledel affronta il suo ruolo forse più impegnativo, almeno finora. L’attrice farà infatti parte della serie The Handmaid’s Tale, targata Hulu e tratta dall’omonimo romanzo distopico della scrittrice Margaret Atwood.

La serie si ambienta nel fittizio mondo di Gilead, in cui Alexis Bledel interpreta Ofglen, domestica membro della resistenza. Nel romanzo così come nella serie, la ribellione è al centro della storia. Il ruolo della Bledel è molto importante in quanto fa sì che la protagonista della serie, Offred, passi informazioni alla ribellione stessa. Offred è interpretata dall’attrice Elisabeth Moss, nota ai fan specialmente per la serie Mad Men.

LEGGI ANCHE: Le prime immagini della serie TV tratta dal romanzo distopico di Margaret Atwood

La serie sarà composta da 10 episodi e si basa, come già accennato, sul libro The Handmaid’s Tale di Margaret Atwood (In Italia edito da ponte alle grazie con il titolo Il racconto dell’ancella), uscito nel 1985 e vincitore di numerosi premi. Il mondo di Gilead, dove la serie si ambienta, è una sorta di futuro distopico dove tuttavia sembra di essere tornati indietro nel tempo. I diritti delle donne appartengono al passato e il mondo vive un crescente problema di bassa natalità. Parliamo di una società totalitaria in cui proprio al fine di accrescere la popolazione, gli ufficiali governativi spediscono tutte le donne giovani e fertili – le handmaids del titolo appunto – presso ricche famiglie. Qui queste donne sono costrette a prestare servigi sessuali alle coppie per aiutarle a procreare.

LEGGI ANCHE: The Handmaid’s Tale: primo trailer e nuove foto della serie di Hulu

Nel libro il personaggio di Ofglen è abbastanza marginale mentre nella serie lo showrunner Bruce Miller ne ha fatto un ruolo più centrale, complesso e sorprendente. I fan più affezionati al personaggio di Rory Gilmore potrebbero doversi preparare a rimanere davvero stupiti.

A proposito di questo cambiamento, Miller ha detto: “Ho provato ha darle una storia, un contesto di fondo, che spieghi come è arrivata dov’è e altre cose. È stata una decisione basata su come ho immaginato che fosse. È un personaggio molto affascinante e, leggendo il libro, dà l’impressione di essere una vera e propria testa vuota. Una ‘creatura pia’. Nella serie, passa tutto il primo episodio nel tentativo di capire se Offred sia qualcuno di cui si possa fidare o no. Da un lato sembra quindi nulla più di una santarellina, dall’altro recluta membri per la resistenza. Ho provato quindi a creare la sua personalità in vari modi”.

Poco tempo prima della messa in onda del primo episodio, il 26 Aprile, la rivista online The Hollywood Reporter ha intervistato Alexis Bledel, chiedendole cosa significasse passare da un ruolo come quello di Rory Gilmore a quello ben più sfaccettato di Ofglen. Ecco l’intervista.

ATTENZIONE: L’intervista contiene anticipazioni sulla trama della Serie TV e in particolare sul personaggio di Ofglen

LEGGI ANCHE: Una Mamma Per Amica: Lauren Graham e Alexis Bledel dicono la loro sul rinnovo di Gilmore Girls

COSA TI HA CONVINTO AD ACCETTARE UN RUOLO COME QUELLO DI OFGLEN?

È un personaggio estremamente complesso, e per me rappresenta un’opportunità per esplorarlo più a fondo. È molto interessare interpretare un personaggio che è stato strappato dalla sua famiglia e dalla vita precedente per diventare sostanzialmente una schiava che teme costantemente per la sua vita. Se fa un errore o dice la cosa sbagliata di fronte alla persona sbagliata … c’è una tensione palpabile in quelle scene.

alexis-bledel-handmaids-tale

IL TERZO EPISODIO RUOTA ATTORNO A OFGLEN E ALLA SUA VITA PRIMA CHE IL MONDO CAMBIASSE. COME TI SEI PREPARATA PER QUESTA PARTE?

Volevo essere sicura di rendere giustizia al materiale di partenza. Sapevo che la storia era molto forte e c’è un memento particolarmente intenso nell’episodio. Ero molto entusiasta di farlo e volevo che venisse bene. È stata forse la scena più folle e impegnativa … devo essere davvero concentrata tutti i giorni, ma per questa scena volevo davvero essere al meglio. È orribile immaginare cosa succeda a queste persone. Mentre la storia va avanti, diventa sempre più duro e tragico.

QUANTO BENE CONOSCI IL ROMANZO THE HANDMAID’S TALE A QUESTO PUNTO?

Ho letto il libro dopo essere stata scelta per il ruolo. Non lo avevo mai incontrato mentre ero a scuola. Quando l’ho letto, mi ha fatto imparare moltissimo sulla vita delle schiave, le “handmaids”. Ci sono certi passi che mi hanno davvero ispirato. Ad un certo punto del libro qualcuno ha la sensazione di essere stato drogato e io ho pensato ‘E se fossero stati drogati davvero? E se qualcuno l’avesse drogata?’. Era qualcosa su cui riflettere. Poi c’erano altri passi su Ofglen, ad esempio uno diceva che teneva le mani dentro il suo mantello in un momento della storia. Così ho fatto lo stesso in una scena, volevo includerlo nella serie. C’erano davvero pochissime differenze dalla storia originale. Io mi sono ispirata al libro per il tono generale, e anche Bruce ha fatto un adattamento continuativo. Ha saputo cogliere alla perfezione la ‘voce’ di Margaret, è tutto molto fluido.

COME PENSI CHE I FAN DI GILMORE GIRLS REAGIRANNO A QUESTO RUOLO?

Spero davvero che lo apprezzino. È fantastico poter interpretare personaggi diversi. Ho sempre provato a fare ruoli quanto più diversi possibile. Ho anche cercato di capire quali fossero i miei punti cardine come attrice. Gilmore Girls è stato il mio primo lavoro e a partire da lì ho avuto la possibilità di sperimentare quanto lontano potessi spingermi. A volte forse sono andata troppo lontano in alcune direzioni. È divertente perché Ofglen ha anche elementi di altri personaggi che ho interpretato. Da un lato la vena ribelle e battagliera, dall’altro l’atteggiamento da santarellina. L’ho avuto anche in altri ruoli, ma questo sembra avere un sacco di cose diverse. È molto entusiasmante fare questa parte.

LEGGI ANCHE: Gilmore Girls: il revival di Una Mamma per Amica presentato agli Emmy nella categoria delle Limited Series

 

CHE TIPO DI FISICITÀ  HAI VOLUTO DARE A OFGLEN?

Le domestiche nella storia sono davvero vulnerabili tutto il tempo. In sostanza sono prigioniere, e sono quindi alla mercé dello stato. Ho pensato a come volessi rendere la fragilità di Ofglen viste le circostanze. Adoro quello che puoi dire con il fisico. Ricordo quando vidi l’interpretazione di Samantha Morton in Sweet and Low Down, in cui non poteva parlare affatto. Ho adorato come questo fatto le abbia dato la possibilità di esprimersi in modi totalmente diversi, con il corpo e le espressioni del viso. Con le giuste espressioni, non era nemmeno necessario parlare. L’ho trovato molto affascinante.

È POSSIBILE CHE OFGLEN AVRÀ UN DESTINO DIVERSO DA QUELLO DEL LIBRO?

Sono stata una Guest Star nella prima stagione, ma adesso dicono che potrei essere un personaggio ricorrente, quindi spero di tornare. Non so se farei fino alla fine dell’intera serie, ma c’è sempre la possibilità che Ofglen ritorni prima della fine, nella speranza che lo show vada avanti. La mia impressione è che lei non abbia ancora avuto la sua conclusione, anche se dalla scena che abbiamo girato potrebbe darsi di sì. Dipende tutto dalla natura di questo mondo. Potrebbe essere stata cacciata o uccisa a causa di quello che ha fatto.

The Haindmaid’s Tale verrà trasmesso da Hulu a partire dal 26 Aprile. Fan di Alexis Bledel ma non solo, siamo curiosi di vedere questa nuova prova dell’attrice.

Comments
To Top