Handmaid's Tale (the)

The Handmaid’s Tale: arriva il rinnovo per una seconda stagione

The Handmaid's Tale

Siamo solo alla seconda settimana di The Handmaid’s Tale, con solo quattro episodi rilasciati, ma abbiamo già la conferma che il suo mondo distopico continuerà ad allargarsi: Hulu ha infatti rinnovato la scioccante serie TV per una seconda stagione che andrà in onda nel 2018.

La serie ha debuttato raccogliendo moltissimi apprezzamenti di critica e ha subito suscitato, grazie alle sue tematiche, una forte reazione nel pubblico. Non è stato ancora fatto sapere se la seconda stagione avrà lo stesso numero di episodi della prima o quali attori ritorneranno… considerato che è impossibile sapere chi arriverà incolume alla fine di questa stagione. Il libro di Margaret Atwood dipinge un mondo vasto e complesso e soprattutto nella parte finale del racconto ci sono spunti per ampie possibilità di sviluppo della storia, tanto che il telefilm potrebbe proseguire anche per diverse stagioni.

Elisabeth Moss, Alexis Bledel, e Samira Wiley hanno parlato di The Handmaid’s Tale alla presentazione di Hulu agli Upfront 2017 e hanno ringraziato per il supporto di tutti e hanno dichiarato quanto siano orgogliose di questo progetto e di quali discussioni stia suscitando, soprattutto in questo periodo così particolare della politica statunitense che non fa apparire poi così remoto questo futuro distopico.

LEGGI ANCHE: The Handmaid’s Tale: quando la dittatura è sul corpo delle donne – Recensione del pilot 1.01

Handmaid's Tale
La serie, tratta dal libro di Margaret Atwood, racconta la vita nel mondo distopico di Gilead, una società totalitaria sviluppatasi nel futuro negli Stati Uniti. Per affrontare disastri ambientali e il crollo drammatico del numero delle nascite, Gilead ha instaurato un regime totalitarista che tratta le donne come proprietà dello stato. Essendo una delle ultime donne fertili rimaste, Offred (elisabeth Moss) è una Handmaid nella residenza di uno dei Comandanti e fa parte della casta di donne obbligate alla schiavitù sessuale istituita nel disperato tentativo di ripopolare un mondo devastato. In questa società, dove anche una sola parola sbagliata potrebbe costarle la vita, Offred si barcamena tra Comandanti, le crudeli mogli e tutte le altre donne sottomesse tra le quali si potrebbero annidare delle spie, mentre lei persegue un unico scopo: quello di ritrovare la figlia che le è stata portata via.

Hulu intanto ha rilasciato una serie di poster dedicati ai personaggi del film e li potete vedere nella galleria qui sotto:

[ngg_images source=”galleries” container_ids=”22″ display_type=”photocrati-nextgen_basic_thumbnails” override_thumbnail_settings=”0″ thumbnail_width=”240″ thumbnail_height=”160″ thumbnail_crop=”1″ images_per_page=”20″ number_of_columns=”0″ ajax_pagination=”0″ show_all_in_lightbox=”0″ use_imagebrowser_effect=”0″ show_slideshow_link=”1″ slideshow_link_text=”[Mostra slideshow]” order_by=”sortorder” order_direction=”ASC” returns=”included” maximum_entity_count=”500″]

Comments
To Top