Good Wife (The)

The Good Wife: Recensione dell’episodio 7.12 – Tracks

Good Wife

Scrivere questa recensione di The Good Wife è stata una vera sfida per me. Avevo anche pensato che sarebbe stato quasi inutile da fare che si sarebbe benissimo potuto soprassedere, ma invece a mente fredda dopo qualche giorno dall’episodio eccomi qua, con le idee decisamente più chiare.

The Good Wife_712-2Tracks è un grande, immenso filler (di quelli noiosi) del quale avremmo fatto veramente a meno collocato in questo punto della stagione. Non starò qui a riecheggiare i fasti della serie e a ripetere quanto si sia persa per strada la sceneggiatura. No, sarebbe anche stancante e antipatico, l’abbiamo già detto, potete leggere le vecchie recensioni.
Tracks pone al centro della narrazione una battaglia legale da parte di una casa discografica per i diritti contrattuali violati: in poche parole il musicista in questione ha pubblicato su youtube ChumHumtube la canzone scritta, apparentemente, mentre il contratto era in vigore. Si apre una disputa legale e gli sceneggiatori, ormai senza neanche mezza idea coerente, ci buttano dentro anche Cary, per fare da collante tra le due storyline ormai staccate, il quale lavorerà in questa causa a stretto contatto con Lucca e Alicia.
Io ne avrei fatto a meno, come dicevo all’inizio, e mi aspettavo che questo episodio fosse maggiormente legato al precedente. Insomma, i King si sono proprio adagiati suoi loro successi e a loro non importa più molto ormai di tenere alto il livello! Certo, Julianna Margulies fa sempre miracoli e alla fine dell’episodio ti strappa anche una lacrima, ma non basta!

La sceneggiatura è chiaramente un gigante work in progress, non mi stupirei se scoprissi che questa stagione è stata scritta 4 o 5 episodi alla volta, tenendo conto più della disponibilità degli attori (tutti senza contratto esclusivo, il male che ha sempre dovuto sopportare questa serie) che di una vera idea.
Le speranze però, nonostante da quanto scriva sembrerebbe diverso, non sono perse. E’ notizia di questa settimana che i King lasceranno il progetto dopo questa stagione. Cosa significa? Se la serie sarà rinnovata (dubito fortemente) ci saranno altri sceneggiatori. Mi pare ovvio che l’obiettivo dei creatori della serie sarà quindi quello di chiudere dignitosamente la storyline della protagonista, onde evitare che poi successori con idee diverse stravolgano i piani (perché li avete dei piani signori King, vero?)

The Good WifeInsomma, io spero che riescano un po’ a riprendersi e a indirizzare questa seconda parte di stagione in una trama maggiormente focalizzata sulla storyline personale di Alicia, nel tentativo di darle una degna conclusione (mentre sto scrivendo, è arrivata la notizia che, a quanto pare, la Margulies non sarà in un’ipotetica ottava stagione) alla sua storia. Dico solo Alicia, anche perché ormai non c’è più speranza per i personaggi secondari ridotti a fantocci di se stessi, senza mezza storyline coerente.
In effetti, con gli indizi lanciati qui e lì e la questione di Will riaperta ora come un fulmine a ciel sereno, sembra vogliano mettere Alicia con le spalle al muro, pronta a guardare la sua vita dall’esterno e decidere che forse è il momento di smettere di essere solo una buona moglie.

In conclusione un episodio a tratti inutile, noioso e assurdo (la storia di Lucca con il musicista che doveva dirci?) ma, con stralci di possibilità per l’avvenire e come sempre con una solida attrice protagonista, stanca probabilmente, ma intenzionata a prendersi l’Emmy per la stagione finale.

Per restare sempre aggiornati su The Good Wife, con foto, news, interviste e curiosità, vi consigliamo di passare per The Good Wife Italia e ricordatevi di mettere like alla nostra pagina Facebook per tutte le novità su tv e cinema.

7.12 - Tracks
  • Senza idee
Sending
User Review
0 (0 votes)
Comments
To Top