fbpx
Good Wife (The)

The Good Wife: Recensione dell’episodio 6.20 – The Deconstruction

E’ un episodio strano. Prima di tutto perché si attorciglia su se stesso per quaranta minuti togliendo impatto alla rivelazione dello scorso episodio sull’estromissione di Alicia e poi perché si dedica a dire addio ad un personaggio che avevamo già salutato da un po’.

Ho letto in un articolo che sarebbero passati ben 50 episodi dall’ultima volta che Alicia Kalinda si sono trovate insieme a condividere la scena. In effetti sembra passata un’eternità dall’ultima volta che questi due personaggi, che avevano coltivato un’amicizia così intensa e originale a inizio serie, abbiano davvero condiviso qualcosa di significativo. Che siano veri o falsi i pettegolezzi che vogliono le due attrici ai ferri corti, la ragione di questa separazione è inevitabilmente risultata nella disintegrazione del personaggio di Kalinda che ultimamente è apparso semplicemente come deus ex machina a risolvere casi impossibili con troThe_Good_wife620-04vate fortuite o in storyline esterne che hanno lasciato il tempo che trovavano. Nella scorsa stagione avevamo apprezzato il legame che si era creato con Diane in seguito alla perdita di Will, un legame profondo tra due donne forti e ferite. E allo stesso modo la sua storia con Cary mi aveva  sempre appassionato, per quegli spizzichi e bocconi che ci erano stati concessi. Ma è tutto troppo slegato, tutto troppo sparpagliato perché a questo punto ci importi davvero qualcosa.
Kalinda ci saluta e, pur essendo chiaro che la perdita è grande e profonda per alcuni dei nostri amati personaggi, per noi risulta vuota e poco commuovente, anche perché ormai la aspettavamo da un po’.
Neanche nell’ultimissimo episodio ci viene concessa una scena di riappacificazione definitiva con Alicia e in fondo è anche giusto così, sarebbe stato troppo complicato gestire con onestà un rapporto ormai diventato inesistente. Mi è andata un po’ di traverso la scena in cui Kalinda si commuove guardando le foto sul caminetto e anche quel finto flashback (anche qui potrebbero non aver neppure girato la scena insieme) che non ci dice nulla e ci fa un po’ scuotere la testa.
Non ci viene mostrato neppure cosa ci sia scritto su quel biglietto ed è forse anche giusto che venga lasciato all’immaginazione. Ci basta sapThe_Good_wife620-03ere che è il colpo di grazia per un’Alicia che già stanca e abbattuta vede un’altro pezzo della sua vita allontanarsi da lei, un’altra certezza sgretolarsi per lasciarla sempre più immersa nel dubbio.

La primissima scena con Alicia e Peter sul podio, e il discorso di ritiro e di scuse, è molto simile quel primissimo episodio in cui una scioccata Alicia fingeva di sostenere ancora sua marito mentre la sua vita andava in pezzi. Dopo sei anni la sua vita è nuovamente in pezzi e perso è tutto quello che aveva costruito. Nel corridoio appena fuori la sala non può sfogarsi schiaffeggiando il marito, che questa volta è l’unico a sostenerla davvero. Chi è il colpevole di tutto questo disastro? Su chi sfogare la rabbia e la delusione? Restano solo tanta confusione e tanta stanchezza.

Per questo stona un po’ verderla tornare al suo studio e vedere le facce sorridenti di tutti, pronti a riaccoglierla come se niente fosse… ma non stona abbastanza da giustificare le incomprensioni seguenti, le pugnalate alla schiena, il rancore così vivo. E’ vero, le risse e i bordelli dei frazionamenti e ricongiungimenti degli studi non sono molto lontani, ma io ho trovato un po’ debole la premessa: quella semplice chiamata di un cliente chiacchierone che viene subito fraintesa. Insomma, questi personaggi ne hanno passate insieme di cotte e di crude e ancora non sono capaci di fidarsi l’uno dell’altro. Almeno da Cary un chiarimento me lo sarei aspettato prima di passare alle armi. Tramano, si sorridono velenosamente, si urlano dietro per poi chiarirsi anche se poi il risultato non cambia. Per Alicia non c’è più spazio allo studio perché il repubblicanissimo R.D. non vuole una mela marcia tra i piedi. Giusto o sbagliato che sia, io sono contenta che sia andata così. Riavere Alicia comodamente seduta sulla sua poltrona a fare di nuovo l’avvocatessa, come se nulla The_Good_wife620-02fosse successo, avrebbe stonato e ci avrebbe riportato ad uno strano punto di partenza.
Vogliamo la nostra protagonista al tappeto, ansiosi di vedere se sarà in grado di rialzarsi, se deciderà di ritornare sul ring e se questa volta sarà capace di prendere la decisione giusta per se stessa, senza ma e senza forse.

Mancano pochi episodi alla fine della stagione e non c’è ancora la certezza di un rinnovo, nel quale io spero sempre. Che questo sia il punto di arrivo per Alicia? Che questa sonora batosta sia quella che le serviva per dare una svolta definitiva alla sua vita? E quella vita la vedremo o sarà solo un futuro che potremo immaginare mentre la serie si conclude qui? PANICO! Non sono sicura di essere pronta a dire addio a questi personaggi.

Note processuali:
che sia proprio Peter a fare il sostenitore di Alicia in questi momenti deprime un po’. Innegabile che i due ormai condividono una rapporto lungo e complesso che non rende mai le loro interazioni banali. Altrettanto vero che pur quando Peter cerca di fare la cosa giusta per sua moglie, pare sempre che riesca ad indirizzarla sulla strada più sbagliata
c’è chi immagina che il messaggio di Kalinda non sia stato un semplice addio ma che contenga una rivelazione scioccante che ha provocato la reazione di Alicia. Che possa essere vero?
CaryCary, eroico povero Cary. Cerca di fare la cosa giusta e si impicca con le sue mani. Spero gli arrivi un po’ di buona fortuna perché in questa stagione ha davvero patito troppo.

Per restare sempre aggiornati su The Good Wife, con foto, news, interviste e curiosità, vi consigliamo di passare per The Good Wife Italia

Comments
To Top