fbpx
Good Wife (The)

The Good Wife – 2.02 Double Jeopardy

Questo secondo episodio di The Good Wife mi è piaciuto veramente tanto, sicuramente di più della premiere.

La risoluzione del cliffhanger di stagione, non mi aveva fatto impazzire e quindi con un po’ di scetticismo mi sono messa a guardare questa seconda puntata.

Double Jeopardy però sin dalle sue prime scene mi ha risollevato il morale.

 

 

La puntata si apre con la vittoria di Will e Alicia: Il loro cliente, Randy Simmons viene giudicato innocente dell’omicidio della moglie.

Carry, avvocato dell’accusa, è certo della colpevolezza dell’uomo e coinvolge una sua amica, un avvocato dei Judge Advocate General, meglio conosciuti come JAG.

Riesce così ad aggirare la famosa regola, che ha fatto da trama a tantissimi film Americani, la quale impedisce che una persona venga giudicata di nuovo per lo stesso reato, dopo essere stata dichiarata innocente.

E qui, l’episodio si fa interessante: Randy Simmon viene così arrestato nuovamente dall’esercito americano, ci sono infatti presupposti perché venga processato da un tribunale militare visto che ai tempi dell’omicidio della moglie, l’uomo era militare americano.

Wll e Alicia si ritrovano cosi a dover difendere il loro cliente in un processo militare, con tutte le difficoltà che questo ne concerne.

Giunti all’impossibilità di usare i soliti procedimenti, Will con tattica, si fa arrestare per guadagnare così le agognate ventiquattrore di tempo che gli servivano per organizzare la difesa.

Alicia, rimasta come unica difensore, sfrutta lo stesso Carry, chiamandolo a deporre riguardo il primo processo di Randy Simmons

Carry, messo con le spalle al muro, rileva così il nome dell’uomo che aveva chiesto favori sessuali alla moglie di Simmons per garantire al marito il servizio sul suolo americano

I nostri vincono per la seconda volta il processo: Randy Simmon non finirà in prigione ma in Afghanistan, così riferisce un Carry, ancora fortemente indispettito, per il suo licenziamento dallo studio legale.

Ecco, mi auguro che non spingano troppo su questo tasto, Carry è un bel personaggio, ma si rischia di trasformare la sua arrabbiatura in qualcosa di fin troppo fumettistico.Cioè se ne faccia una ragione, ormai.

Altri fatti rilevanti della puntata:

    1. – Becca, la bionda ex ragazza di Zach, (Gossip Girl incontra The Good Wife) torna a ronzare intorno alla famiglia Florrick, nella persona di Zach appunto e io ogni volta che compare sul mio schermo 22 pollici tale personaggio mi domando perché sia così fesso: l’età non è una giustificazione. 
    2. – Amber, la prostituta dello scandalo Florrick, torna con un Rap- imbarazzante, che preoccupa non poco Eli

    -Diana chiede a Kalinda (gelosa dell’altro Detective, tra le altre cose!) di indagare sul rapporto, esistente prima della fusione dei due studi, tra Derreck e Will, e pare che Kalinda scopra qualcosa, ma per ora non è dato sapere di cosa si tratti.

    The Good Wife, con questa seconda puntata si conferma una serie di alto livello: ben scritta, interessante e mai banale, mi auguro solo che prendano una decisione/direzione per “l’affare Will/Alicia”:

    -lui le lascia due messaggi in segreteria, uno di rinuncia e uno con una bellissima dichiarazione d’amore, ma lei non li ascolta

    -lei è gelosa della voce che sente nel cuore della notte quando telefona a Will per questioni lavorative

    -lui a letto con la giornalista guarda attraverso la finestra una coppia che vive la quotidianità della loro storia.

    Insomma, quanto durerà questo misunderstood?

    Spero poco.

    Voto:

    Comments
    To Top