fbpx
Recensioni Serie TvSerie Tv

The Following: recensione dell’episodio 2.05 – Reflection

A differenza dei miei colleghi recensori Lalla32, Winny e Alessandro non sono così critica nei confronti della serie in generale e nemmeno di questa seconda stagione in particolare. Perché sì, è vero, alcune cose sono decisamente esagerate o prevedibili (che Lily Grey fosse una della setta era chiaro a tutti fin da subito no?!?) ma continuo a restare incuriosita, a voler vedere il prossimo episodio e ad apprezzare la recitazione in generale.

thefollowing_205_2Inutile, a mio avviso, paragonare The Following ad altre serie simili per temi, su tutte True Detective. Ammetto di non aver ancora visto questa nuova serie HBO ma già dai trailer e dal network che la trasmette è chiaro che si tratti di un prodotto completamente diverso ma soprattutto indirizzato ad un pubblico quasi opposto. Fanno sicuramente parte dello stesso genere, il thriller appunto, ma la loro impostazione è ben diversa. Certamente non è detto che chi ama True Detective non possa apprezzare anche The Following, pur parlando di due cose distinte, a mio avviso, che vanno quindi prese e viste per ciò che sono.

Infondo, come detto anche da Alessandro nella recensione dell’episodio 2.04, c’è qualcosa in The Following che gli ha permesso non solo di concludere la prima stagione ma di avere una seconda stagione. È diventato per molti di noi un guilty pleasure e va visto e vissuto proprio in questo modo. Vi scervellate forse su ogni singola parte di Revenge? Spero per voi di no… certi telefilm, secondo me, vanno apprezzati senza analizzarne ogni minimo particolare.

thefollowing_205_3

Ma veniamo all’episodio di questa settimana. Lo scorso terminava con un cliffhanger: Max si trovava sullo stesso treno di Giselle dopo che quest’ultima era riuscita a liberarsi di Ryan. Questo quinto episodio non riprende la trama esattamente da questo punto ma inizia con Joe che si impadronisce di nuovo della sua identità e inizia a fare amicizia con Lily. Alla sua domanda “Who are you Lily Grey?” mi ritrovo a sperare in una risposta perché, anche se fin da subito è stato chiaro che questo personaggio era tutt’altro che buono, sappiamo ancora decisamente poco per capirla a fondo e poter anche solo ipotizzare quali saranno le sue future mosse. Per il momento vedo solo due alternative: Joe si allea con Lily o Joe si libera di Lily in un modo o nell’altro. Non mi sarei stupita se, quando lei gli mostra la stanza delle torture, avesse deciso di ucciderla seduta stante. Purtroppo per ora Lily resta tra noi e assume anche un ruolo decisamente importante.

Nel frattempo Max e Giselle arrivano a destinazione e io spero con tutte le forze che Max non decida di fare pazzie. Mi sta piacendo molto questo personaggio e per una volta vorrei vedere una donna che fa parte della vita di Ryan non morire. Sceneggiatori, ce la facciamo?

Infine sono molto incuriosita dal ruolo di Emma in questa seconda stagione (sempre che riesca a durare tutta la seconda stagione visto l’odio che Lily prova nei suoi confronti). Nella prima annata era in braccio destro di Joe e si fidava ciecamente di lui ma dopo aver scoperto di non essere stata inclusa nel piccolo gruppo di eletti che era a conoscenza della sua finta morte mi domando se potrà nuovamente fidarsi del suo mentore ed essergli devota come in passato. Fin da subito è chiaro che Emma ha bisogno di una spiegazione logica per questa esclusione e Joe non sembra essere in grado di darle alcuna motivazione sensata. Se è vero che una persona innamorata a volte non accetta la realtà nemmeno quando è palese a tutti, è forse possibile che Emma decida veramente di perdonare Joe soprattutto quando si renderà conto del rapporto iniziato fin troppo velocemente tra lui e Lily?

Per restare sempre aggiornati su The Following, con foto, news, interviste e curiosità, vi consigliamo di passare per The Following Italia (Fox)

2.05 - Reflection

Valutazione globale

User Rating: Be the first one !

Micra

Fondatore - Trentina, social and serial addicted. Nominata santa padrona del canederlo e adepta alla sacra arte del parampampoli. Lavora come Project Manager per un'agenzia di comunicazione.

Articoli correlati

2 Comments

  1. Pero’ alla fine il tuo voto e’ in linea con quelli precedenti per cui tanto diversamente non la pensiamo ! 😉 La definizione migliore per The Following e’ proprio quel “guilty pelature” introdotto da Alessandro : la sceneggiatura e’ piena di buchi e cose poco credibili, ma proprio per questo si possono permette di far succedere anche l’ assurdo e questo ti tiene legato alla serie per sapere cosa si inventeranno ! 🙂

    Cmq, dai, questo episodio non era malaccio. Un giorno, qualcuno dovra’ indagare sui rapporti tra l’ FBI e gli autori di questa serie per capire come mai abbiano deciso che gli agenti federali siano dei completi incapaci : si perdono sistematicamente Ryan, non sono in grado di ritrovare nessuno e, dulcis in fundo, mentre al reverendo e’ bastato mezzo minuto a riconoscere Joe a Mike non basta neanche una foto !

    Cio’ detto, mi incuriosisce sempre più Mark e il suo rapporto con Emma che, dai e ridai, sta ancora in fissa con Joe ma qualcosina per Mark potrebbe provarla. Anche se, detto tra noi, preferivo la versione killer psicopatica a quella di ragazzina imbronciata col fidanzato cattivo (e, cmq, mi hanno ascoltato : pettinatura nuova !).

    Troppo veloce invece il twist di Joe che da diffidente subito diventa intimo con Lily il cui obiettivo, effettivamente, ancora non si capisce.

    En passant, ma ora alla figlia adottiva di Joe che le facciamo fare ?

  2. @Winny negare le lacune che ha sarebbe impossibile e questo ultimo episodio non è stato il migliore (il 20.04 è stato il meglio per ora) ma mi sembrava di pormi in modo meno negativo di voi. Io la prima serie l’ho davvero apprezzata e quindi non vedevo l’ora che ricominciasse 🙂

    Detto questo quando leggo le vostre recensioni non posso che concordare su tutto perché è vero che certi problemi ci sono. Staremo a vedere se rovineranno del tutto la sceneggiatura o riusciranno in qualcosa di interessante anche quest’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button