fbpx
Flash (The)

The Flash: Recensione dell’episodio 2.18 – Versus Zoom

the flash

Stavolta non c’è stato nessun combattimento epico, nessuna resa dei conti definitiva, lo scontro tra Zoom e Flash è stato più simile ad una partita a scacchi, con il velocista scarlatto che ad un certo punto era già pronto a cantar vittoria, abbassando la guardia proprio alla fine e subendo uno scacco matto che ha del clamoroso per come ha lasciato Barry senza alcuna forza per reagire. the flash 2.18 teddy searsEppure Flash poteva anche osare qualcosa in più quando ormai Hunter Zolomon (ecco a cosa serviva tutto quel teatrino che il fu Jay Garrick aveva imbastito per tenere a bada Cait) si era seduto a tavolino con loro, tolto la maschera e chiacchierato come se fossero tranquilli nemici al bar. Ma Barry è nobile e leale: la partita l’aveva persa, non poteva andare contro il suo stesso codice morale e rimangiarsi la parola data, ovvero la sua velocità in cambio della vita di Wally.

La maschera, appunto, Hunter Zolomon se l’è tolta davvero. Sorvolando sul come il Team Flash abbia ricostruito l’identità di Zoom con una chiacchierata stile “Ma dimmelo prima che conoscevi quel tizio! Lo conosco da una vita!”, è stato molto interessante il modo in cui siamo stati introdotti al passato del cattivo di turno. Un bambino innocente che non conosce nient’altro che il male nei suoi primi anni di vita, partendo dal trauma dell’omicidio della madre, uccisa davanti ai propri occhi. Le similitudini con Barry si sprecano, sembra quasi che questo sia il suo vero sosia di Terra-2. Quello che è stato chiaro all’inizio della puntata, prima che Wells insomma ci spiegasse come Zolomon abbia ottenuto i poteri, è che la differenza tra Barry e Hunter è stato il supporto familiare, ad uno garantito e provenuto da chi consanguineo non era ma lo sarebbe diventato e all’altro invece negato, abbandonato ad una solitudine sfociata in mania sanguinaria.

the flash 2.18 team flashEppure non sono riusciti a render Zoom fino in fondo cattivo, e questo a parer mio è stato un piccolo difetto. Se nella sceneggiatura si arriva ad punto in cui Zoom è completamente intoccabile da parte di Flash, a un passo quasi dall’ucciderlo, è un po’ una fregatura se il cattivissimo viene distratto da una vocina della coscienza che proviene da una ragazza che Hunter voleva solo e soltanto manipolare. Quindi fargli mettere le mani intorno al collo di Barry forse è stato un po’ un azzardo, ma di certo porta a casa un grande effetto di tensione sfociato nel punto massimo in un rapimento, questa volta della povera Cait. Non dimentichiamo però che, come già abbiamo detto prima, a questo punto si è arrivati anche dopo una situazione di rilassatezza da bar che stona con i nostri personaggi. Gli sceneggiatori potevano fare molte cose e non le hanno fatte. Comunque ora che Barry, parole di Cisco e Wells, è tornato un essere umano a tutti gli effetti, ne vedremo delle belle, perchè Zoom potrebbe non avere nessuna intenzione di fermare la sua furia omicida sulle due terre.

Altro piccolo particolare che ha un po’ stonato, a parer mio, è stato il power-up ottenuto da Barry e Cisco grazie semplicemente ad alcuni oggetti “magici”, in un certo senso, piuttosto che sviluppare la propria forza. Certo, è costato caro ottenere quella droga metallica che aumenta sproporzionatamente la velocità di Flash (e anche un viaggetto nell’universo di Supergirl, avete presente quei pochi secondi in cui Barry scompare proprio all’inizio dell’episodio?), risvegliare però i poteri di Cisco in maniera così brusca con gli occhiali mi è sembrata un po’ una forzatura, nonostante comunque non sia la prima volta che li adopera. È come se volessero forzare e velocizzare un po’ troppo gli eventi.

the flash 2.18 carlos valdesInsomma un episodio che fino ad un certo punto intriga e appassiona, per poi lasciare spazio a tante domande cui non avremo risposta. Gli eventi e la trama hanno un po’ preso il sopravvento, ma finora The Flash non ha mai deluso e sono sicuro che ci aspetta un finale di stagione che non deluderà nessuno.

P.S: da grande appassionato di Formula 1 non ho potuto non notare le immagini preistoriche che Joe e Wally sembravano seguire così appassionatamente. Su Terra 1 sono arrivati almeno al 2000?

In attesa del prossimo episodio e delle prossime recensioni ricordatevi di mettere like alla nostra pagina Facebook per tutte le novità su tv e cinema.

2.18 – Versus Zoom
  • Bello ma non bellissimo
Sending
User Review
3.75 (8 votes)
Comments
To Top