fbpx
0Altre serie tv

The Exorcist: i punti di collegamento tra la serie televisiva e il film cult

The Exorcist

La nuova serie tv FOX The Exorcist, che ha debuttato venerdì scorso, si ispira chiaramente al film uscito per la prima volta ormai 43 anni fa. Un pilot che, come potete leggere anche nella nostra recensione, sembra avere le premesse giuste per costruire le basi di una serie quantomeno interessante, in modo da non risultare una copia rivista in chiave moderna del lungometraggio.

Pur raccontando una storia differente, The Exorcist rende comunque omaggio al lavoro di William Friedkin con alcuni easter eggs, più o meno evidenti.

Padre Merrin e i suoi cappelliexorcist-father-marcus-keane

Da un punto di vista di stile, Padre Marcus riprende fedelmente le abitudini vestiarie di Padre Merrin. La prima cosa che vediamo del personaggio oggi interpretato da Ben Daniels è il suo cappello di feltro, un omaggio evidentissimo al fedora che indossava Max Von Sydow circa mezzo secolo fa. Insieme al resto dell’abbigliamento total black, Padre Marcus è di fatto l’erede fisico e spirituale di Padre Merrin.

Una giovane ragazza posseduta

Nel film, Padre Merrin incontra un demone di nome Pazuzu nei pressi di uno scavo archeologico in Iraq. Nella serie, Padre Marcus invece è già alle prese con un esorcismo in Messico. Entrambi i sacerdoti, insomma, sono inquadrati come uomini d’esperienza che girano il mondo; entrambi troveranno un partner più “cittadino” che ha bisogno del loro aiuto. Immancabile la giovane donna che cade preda del demonio.

Il caso Georgetownexorcist-computer-screenshot

Il riferimento più lampante al film potreste averlo perso se non fate caso ai dettagli. Mentre Padre Tomas è al computer facendo ricerche sugli esorcismi, gli capita sotto al naso un articolo che parla della morte di due persone a Georgetown. È praticamente il finale de L’Esorcista. Il collegamento è lampante: siamo nello stesso universo narrativo, ma in un momento successivo.

Tabular Bells

È stato inaspettato. Poteva sembrare una cosa banalissima quella di riprendere lo stesso identico tema musicale e quindi quando ormai la puntata stava finendo la paura di vederlo inserito un po’ a casaccio è scomparsa. In realtà non hanno fatto altro che attendere il momento in cui gli spettatori sarebbero stati pronti ad ascoltarla, e ad accettarla. Ben fatto.

Comments
To Top