fbpx
Attori, Registi, ecc.

The Crown: Matt Smith parla del fidanzamento tra il Principe Harry e Meghan Markle e del caso Weinstein

Matt Smith

Smith, che interpreta Prince Philip nella serie Netflix The Crown, ha detto la sua sulle future nozze reali britanniche e sui recenti scandali a Hollywood.

La seconda stagione di The Crown è appena arrivata su Netflix e ci mostrerà la vita (pubblica e privata) dei reali britannici a cavallo tra gli anni ’50 e ’60. Sappiamo già che sarà l’ultima stagione in cui vedremo Claire Foy e Matt Smith nei panni dei protagonisti, Queen Elizabeth e il suo consorte Philip. La terza stagione farà un salto temporale e per forza di cose vedremo attori più in là con gli anni.

LEGGI ANCHE: Scopriamo chi sostituirà Claire Foy nel ruolo della regina

Al momento però tutta l’attesa è per i nuovi episodi. Abbiamo già visto dal primo e dal secondo trailer che la vita coniugale dei due reali sarà tutt’altro che facile ed entrambi dovranno vedersela con gli obblighi della loro posizione.

Interpretando il ruolo del principe consorte, Matt Smith ha suo malgrado imparato molto dei meccanismi dietro la facciata della famiglia reale. Proprio per questo ha commentato la notizia delle nozze tra il Principe Harry e Meghan Markle distaccandosi dal coro di congratulazioni e spostando l’attenzione sul cambiamento che questa scelta comporterà nella vita dell’attrice.

“Mi dispiace per lei” ha detto l’attore durante un’intervista alla 92nd Street Y in New York City. “È un cambiamento importante nella sua vita, una tale sfida da intraprendere. La vita come l’ha conosciuta finora è sparita. Però ehi, sta per sposare un Principe d’Inghilterra, sarà emozionante per lei.”

La stessa Foy, intervistata al riguardo, ha però dato una lettura più ottimistica all’evento. “Ripensi a come Elizabeth abbia vietato a sua sorella di sposare un uomo divorziato e ti rendi conto di quanto i tempi siano cambiati e di come la famiglia reale si sia dovuta adattare” ha detto l’attrice, riferendosi al fatto che anche la Markle sia divorziata. “E lo hanno fatto davvero. Non sarebbe stato nemmeno pensabile 50 anni fa. Penso che sia per questo che la monarchia sopravviverà, perché è disposta e cambiare ed evolversi, ad ascoltare la gente e a capire quando certi elementi della tradizione devono essere superati.”

LEGGI ANCHE: Guarda le foto della premiere mondiale a Londra

the crown 2

Ma questo non è l’unico recente fatto d’attualità su cui Matt Smith ha espresso la sua opinione. Gli ultimi mesi sono stati segnati da un evento che potrebbe cambiare per sempre il volto di Hollywood e la sua percezione nel mondo. Stiamo parlando del caso Weinstein e di tutto ciò che è seguito, dichiarazioni a catena che hanno scoperchiato un vero e proprio vaso di pandora che ha in parte distrutto la facciata patinata dietro cui il mondo della star ha sempre vissuto.

Matt Smith ha parlato della vicenda, sottolineando come non ci si dovrebbe fermare soltanto al mondo delle celebrità. “La conversazione non dovrebbe limitarsi al nostro ambito, dovrebbe essere più estesa. La gente di tutti i settori ha bisogno di una piattaforma in cui poter essere ascoltata. Cosa succede alla donna delle pulizie che lavora in un negozio d’abbigliamento? Non che io stesso non sia stato trasformato in un oggetto da altri uomini, perché lo sono stato eccome. Non è una cosa che succede soltanto alle donne. Accade anche agli uomini.”

L’attore non è entrato nel dettaglio nel descrivere la sua personale esperienza. E tuttavia ha ammesso di aver incontrato Weinstein in passato e di aver sentito storie su di lui, senza però mai sapere fino a che punto arrivasse la realtà dei fatti.

Insomma, così come il mondo dei reali (britannici e non solo) anche quello delle star nasconde molti segreti dietro la sua facciata affascinante e patinata. E se non ci è possibile scoprire tutti i retroscena presenti, possiamo almeno dare una sbirciatina a quelli del passato. La seconda stagione di The Crown è disponibile su Netflix, con le sue sfide e difficoltà da affrontare e da mostrare a noi spettatori. Diverse forse da quelle odierne, ma non così lontane come potrebbe sembrare.

Comments
To Top