Da recuperare

The Catch: i 5 Motivi per recuperare la serie tv

The catch

The Catch: Non è un segreto che le serie di Shonda Rhimes lascino il segno. Basti pensare a programmi tv come Grey’s Anatomy, Scandal o How To Get Away With Murder, che sono seguite da milioni di spettatori in tutto il mondo e che piacciono sia a donne e ad uomini. The Catch non è un’eccezione ma conferma la regola: “i programmi televisivi creati da Shonda Rhimes sono un successo e creano dipendenza! “. The Catch è la nuova creazione di Shondaland trasmessa dalla ABC, mentre in Italia è stato mandato in onda dal 2 maggio sulla Fox.  La serie in sé sarà composta da dieci episodi ed è già stato confermato il rinnovo della seconda stagione, perciò perché non iniziare a recuperarla?

La trama ti tiene incollata da subito e la curiosità di sapere cosa accadrà in seguito cresce. Nell’episodio pilota (I preparativi ) vengono  piano, piano, messe le basi fondamentali della storia e fra un episodio e l’altro aggiunge una carrellata di elementi che si intrecciano e ti fanno incuriosire, come solo la Rhimes è capace di fare. Il promo inizialmente non aveva convinto in quanto mi sembrava “la minestra riscaldata” delle Regole del Delitto Perfetto e di Scandal. Sicuramente ci sono degli elementi simili ma nel momento in cui guardi lo show rimani trasportato dalle vicende dei protagonisti e ti affezioni ai personaggi.

Ma veniamo al dunque: la storia ha come protagonista la bella Alice Vaughan (Mireille Enos – The Killing) che è un’ investigatrice privata molto nota a Los Angeles e che a pochi giorni dal matrimonio viene lasciata dal suo fidanzato Benjamin Jones (Peter Krause – Six Feet Under). Seppur è il “cliché dei cliché” l’ ex fidanzato è in realtà un ladro che le ha rubato informazioni e tutti i risparmi per poter indisturbatamente compiere i suoi misfatti ma (altro cliché) è la bella bionda Alice che ha in realtà rubato qualcosa da lui, cioè il suo cuore perchè nonostante sia andato via per delle ragioni che verrano spiegate in seguito, si è davvero innamorato di lei. Ed è proprio così che fra mistero, passione ed azione inizia la caccia, il “The catch” che il titolo cita.

La buone basi perciò ci sono. Questa serie può piacere a tutti perchè spazia in diversi generi, infatti la consigliamo per coloro che stanno cercando una serie ricca d’amore, dai misteri alla suspance e all’ azione, oltre che un po’ di comicità che non guasta mai.

Ecco perciò i 5 motivi per guardare subito The Catch:

1) Mistero è fra le parole d’ordine

Dove le autorità delle legge falliscono, il gruppo di investigatori di LA intervengono. I casi sono difficili e allo stesso tempo interessanti ma ciò che davvero incuriosisce sono i segreti ed i misteri che hanno i protagonisti. Christopher fra tutti è un grande punto di domanda. Sparisce nel nulla. Non lascia traccia ne informa la sua futura (?) moglie di dove sia e nel frattempo l’investigatrice è sconvolta da tutto ciò ma è determinata a scoprire la verità. Ci sono inganni, intrighi, dubbi, enigmi, il tutto viene accompagnato da forti emozioni e dialoghi forbiti con in aggiunta quel tocco di ironia e comicità che rende il tutto gradevole e piacevole da guardare in una puntata che dura 40 minuti.

2)  Cast eccezionale per dei personaggi mica male

All’inizio per la scelta del personaggio di Christopher si era optato per un’ attore diverso da Peter Krause ma i produttori (in fretta e furia per registrare il pilot) sono riusciti a trovare brillantemente il degno sostituto. Il personaggio di Peter è un uomo affascinante, misterioso ed è difficile staccargli gli occhi di dosso. Inoltre ha una chimica pazzesca con la co-protagonista e non si può non shipparli #Benice.

The catchNelle prime scene che hanno girato insieme hanno fatto scintille e hanno ricordato i personaggi di GA (Meredith e Derek), mentre quando si sono chiamati a tarda notte, vengono subito in mente le conversazioni proibite di Fitz ed Olivia Pope. Eppure nonostante ciò, hanno sempre quel fascino, quel qualcosa di nuovo e di diverso che ti invoglia a guardare il programma e a voler risolvere questi enigmi.

Il bello del cast però non si ferma solo all’aspetto fisico (anche se è molto apprezzato) ma piuttosto alle personalità dei diversi personaggi, sopratutto ciò che si cela dietro le loro vere storie e identità. Ti invoglia a voler decifrarli ed è come se tu stessi mettendo in atto una caccia per scoprire più dettagli possibili. Inoltre se il divano diventa un campo di battaglia a chi può tenere in mano il telecomando e scegliere cosa doveste guardare, ecco questa potrebbe essere la serie adatta ad accontentare entrambi i sessi o i gusti, perché:

  • E’ un buon compresso fra romance, action e comedy;
  • E’ basato sul sfondo di una storia d’azione-investigativa in cui entrambi i sessi possono trovare per le tematiche interessanti ed inoltre possono apprezzare i personaggi e perchè no, rifarsi gli occhi con delle belle donne e uomini che sono sicure, forti e che sanno quello che vogliono mentre gli uomini risultano essere misteriosi affascinanti e intriganti.

3) Love is the key

E’ inutile girarci intorno, l’amore conta anche nei programmi televisivi. Una buona serie che si rispetti deve avere un’ ottima love story e di certo in The Cath questa caratteristica non manca. Questa peculiarità vale sia per i protagonisti che per i personaggi secondari che hanno comunque delle storylines amorose.

Quello dei protagonisti ad esempio è un sentimento che è dolce ma non risulta essere troppo smielato, un misto di passione, risentimento, tristezza, gioia, desiderio The catch e protezione. L’attrazione che creano è palpabile anche attraverso lo schermo, questo perchè sono degli ottimi attori capaci di ricreare queste sensazioni, dovute a due persone che vivono una situazione di distacco l’uno dall’altra anche se non vorrebbero. Infatti spesso e volentieri seppur irrangiungibili, ciò che provano non si può cancellare e si troveranno sempre perchè, infondo, sanno che è giusto che sia così.

Quei frammenti di ricordi della loro vita passata vivono in loro anche nel presente, nonostante la situazione sia difficile e tutte quelle parole non dette si trasformano in sguardi intensi che ti fanno amare ancora di più la coppia portante dello show.

4) I ladri non sono più come una volta

The catch In ogni storia c’è il cosiddetto “troublemaker” ovvero il combina guai che movimenta e scombussola la storia e in questo caso c’è addirittura una famiglia composta da fratello e sorella ladri che renderanno tutto il più difficile ai protagonisti. La televisione fra l’altro è da diverso tempo che sta proponendo dei cattivi che non sono malvagi come si era soliti pensare, ma anzi fra un’ironia cinica e l’altra si impara ad amarli e a capirli. C’è da domandarsi se sia il caso dei ladri di The Catch e dunque dire che non ci sono più i personaggi cattivi di una volta.

5) Shonda Rhimes. Un nome una garanzia.

Infine, l’ultimo motivo per guardare la serie è piuttosto ovvio: è una serie di Shonda Rhimes. Per chi in passato ha guardato le sue serie, non può non dargli un’occasione. Per chi non la conoscesse invece (ma ne dubito) Shonda sa come raccontare una storia e in un modo o nell’altro tocca temi sempre attuali che possono coinvolgerti.

Porta avanti da diversi anni (basti pensare a Grey’s Anatomy che va in onda da 12 anni) diverse serie tv e nella programmazione americana occupa ben tutto il giovedì sera con i suoi programmi ed ha intitolato il giovedì con la celebre frase: TGIT – Thank God It’s Thursday.

Comments
To Top