fbpx
Recensioni Serie TvSerie Tv

The Big Bang Theory: recensione episodio 8.04 – The Hook-up Reverberation

Puntata sottotono, carina, ma niente di più questo The Hook-up Reverberation, con uno schema narrativo piuttosto semplice e in realtà molto pochi riverberi al di là del titolo stesso. Iniziare una relazione romantica automaticamente porta alla perdita di alcune amicizie? La combinazione del DNA di un pollo e del DNA di un dinosauro porterà mai a qualcosa di concreto?

a La risposta alla prima domanda è ovviamente sì, ma per i nostri protagonisti in realtà i rischi sembrano ben pochi. Emily detesta Penny per la pseudo-nottata trascorsa con Raj e la odia ancora di più dopo averne scoperto l’avvenenza fisica. Tuttavia tutto questo non sembra realmente mettere in pericolo l’amicizia fra Raj e Leonard. Di fatto la serata del chiarimento a tre finisce con le ragazze che si dichiarano rispettivamente odio reciproco, ma oltre a dar vita a scene comiche fiacchette (Emily con Penny, le ragazze che si confrontano fra loro, la lista degli ex) difficilmente porterà da qualche altra parte. L’unica relazione che sembra invece sull’orlo della rottura non è altri che quella fra Howard e Stuart a causa del rapporto fra il fumettista e la madre del fisico-astronauta. Una gelosia che più che nascere da una relazione romantica, nasce da una relazione morbosa, utile a creare gag sul gioco degli opposti che si attraggono, ma di certo poco propensa a far riverberare la legge scoperta dalla scienza sociale, anche perchè l’amicizia fra Stuart e tutta la compagnia è più un’amicizia dettata dal bisogno dei fumetti incrociato con il bisogno di vendere qualcosa e non è basata su un sentimento genuino.

sLa risposta alla seconda domanda è un no. Un pollo incrociato ad un dinosauro è pressapoco simile ad uno scienziato universitario con le mire di aprire una fumetteria: due opposti che si attraggono, ma che non hanno a che fare proprio niente l’uno con l’altro. Attraverso il mini-plot Howard-Stuart entrambe le linee narrative vengono portate allo stesso livello, intersencandosi, ma senza riverberare l’una sull’altra. Questo secondo elemento narrativo in realtà serve semplicemente a creare una piccola serie di “what if”, mostrandoci le tre diverse reazioni delle compagne alla dichiarazione dei nostri di voler co-partecipare economicamente con la realizzazione della nuova fumetteria di Stuart. Molte scene, come la strategia da adottare per attirare clientela, finiscono nel nulla e sono puramente autoreferenziali del mondo diegetico. Purtroppo niente di nuovo e tutto già visto a chiudere una puntata che all’universo di The Big Bang Theory non porta praticamente a nulla.

La pillola contraccettiva che Penny tenta di vendere ad Emily sembra proprio essere la metafora di questo episodio e l’unico vero riverbero. Entrambe le linee narrative infatti portano verso l’aborto, l’aborto degli amici abbandonati, l’aborto della separazione, l’aborto del progetto di investire un po’ di soldi nella fumetteria, l’aborto, alla fine, della puntata stessa.

In sostanza questo quarto episodio di The Big Bang Theory non ci porta niente di nuovo sul tavolo, utilizzando tutte quelle ricette già da tempo quasi esaurite, con situazioni comiche troppo ripetute e scene concepite unicamente per riflettere gli stereotipi dei caratteri dei personaggi. Fase calante imboccata da questa ottava stagione dopo l’ottimo inizio.

8.04 – The Hook-up Reverberation

puntata scarsa

Valutazione Globale

User Rating: 3.8 ( 2 votes)

Federico Lega

Fra gatti, pannolini, lavoro, la formazione del fantacalcio e qualche reminiscenza di HeroQuest e StarQuest, stare al passo con le serie tv non è facile ma qualcuno lo deve pur fare

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button