fbpx
News Serie TVSerie Tv

The Bastard Executioner: Kurt Sutter parla della chiusura della serie

Dura solo una stagione il ritorno di Kurt Sutter alla scrittura di una serie tv. Dopo i fasti di Sons of Anarchy, il poliedrico autore ed attore deve arrendersi all’evidenza e dichiarare chiusa l’esperienza di The Bastard Executioner, dramma in salsa medioevale apparso fin da subito poco riuscito in termini di scrittura e recitazione. Lo stesso Sutter ha pubblicamente annunciato la fine dello show pubblicando inserzioni su riviste come Variety e Hollywood reporter per dire che “il pubblico ha parlato e sfortunatamente il giudizio è stato un meh”. L’annuncio proseguiva poi sottolineando con sincerità (e qualche espressione colorita di troppo) che “è fantastico ricevere una buona recensione o un premio, ma alla fine l’unica cosa che conta davvero sono i numeri. Non sono il tipo che si siede nella sua torre d’avorio sputando merda e fregandosene se nessuno sta guardando (lo show) … non voglio scrivere qualcosa che nessuno sta fottutamente guardando”.

The Bastard Execturioner- KurtSutterSebbene Sutter abbia amato la mitologia dello show (molto più avrebbe dovuto preoccuparsi della recitazione e della sceneggiatura, diremmo noi), alla fine anche lui ha dovuto arrendersi alla sentenza dei numeri. I rating, in effetti, non solo non sono mai stati all’altezza di quel Sons of Anarchy che aveva fatto la fortuna di FX, ma hanno anche fatto molto peggio di quanto ci si aspettasse. The Bastard Executioner ha infatti perso più di metà del pubblico dopo la première passando poi da 4 milioni di spettatori totali ad appena 1.9 dopo solo sei episodi.Quando ti trovi in una situazione del genere, si tratta solo di numeri”, ha insistito Sutter. “Ovviamente è uno show costoso e di alto profilo. Penso sia doloroso per John Landgraf (presidente di FX, ndr) quanto lo è per me … ma alla fine, se non sei in grado di motivare la spesa, semplicemente non puoi mandarlo avanti”, ha infine sentenziato Sutter. Mostrando fin troppa benevolenza verso la sua creatura, ci permettiamo di aggiungere noi.

Winny Enodrac

In principio, quando ero bambino, volevo fare lo scienziato (pazzo) e oggi quello faccio di mestiere (senza il pazzo, spero); poi ho scoperto che parlare delle tonnellate di film e serie tv che vedevo solo con gli amici significava ossessionarli; e quindi eccomi a scrivere recensioni per ossessionare anche gli altri che non conosco

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio