fbpx
100 (The)

The 100: recensione dell’episodio 4.02 – Heavy Lies the Crown

The CW

Su internet gira un tormentone tratto da una frase di Ocean’s Eleven che recita “You had one job to do”. Tale espressione, sempre associata al fallimento di un semplice compito, racchiude perfettamente lo spirito di questa puntata di The 100. In questo episodio vediamo infatti assegnate diverse missioni ai vari protagonisti e nessuna di queste viene portata a termine.

Iniziamo con il buon Bellamy. Mentre Raven & co. si scervellano per trovare una soluzione all’imminente scottatura radioattiva, a Monty viene l’idea di cercare rifugio nella mitica Arcadia o quello che ne rimane. Tuttavia senza acqua non si va molto lontano e quindi tocca al caro Bellamy andare a recuperare il generatore idrico nella stazione dell’agricoltura, ovviamente atterrata nella Ice Nation e sotto controllo dei Grounders. Missione in apparenza semplice dato che hanno il lasciapassare donato da Roan, se non fosse che i terrestri con una repulsione per il sapone se ne fregano altamente delle convenzioni e quindi il generatore viene recuperato con più difficoltà del previsto. Tuttavia ancora un volta il senso di responsabilità di Bellamy ha la meglio e il ragazzo decide di sacrificare il macchinario per salvare altri Skaikru tenuti in ostaggio dai simpaticoni della Ice Nation. 

Diciamo pure che questa sequenza non è stata particolarmente sorprendente. Spieghiamoci meglio, che Bellamy avrebbe mandato tutto a rotoli per salvare i prigionieri era scritto nelle stelle, ma ciò che intriga è come Rothenberg davanti a un bivio scelga sempre il sentiero più dissestato. Cosa faranno i centini senza il generatore? Nel frattempo fossi in Raven io una bella strizzata d’orecchie al caro Bellamy non la negherei.

Anche Roan entra nella lista dei fallimenti di turno. Dopo una ripresa miracolosa, tanto quanto il salvataggio operato dalle Griffin’s Angels la scorsa settimana (che i cardiochirurghi di Grey’s Anatomy non sono nessuno al confronto), il Re segue le orme di Tyrion preparandosi a un trial by combat senza speranza. In realtà non è proprio un processo, ma una sfida per mantenere il titolo di Re postagli da Raphael. Inutile a dirlo, anche qui le stelle ci dicono che non ha speranze di salvare il suo bel faccino e a sistemare la faccenda ci pensa Octavia, ormai incarnazione vivente del Death note. Questo gesto avrà conseguenze? Sì. Le pagheranno i nostri centini? Ovviamente. 

Chiudiamo la lista delle missioni abortite con la mitica bionda. Clarke, quanta gente invitiamo a cena? Uno, cinque o cento? Ti piacerebbe così pochi, noi invitiamo tutti. Perché alla Wanheda non piacciono le cose in piccolo, lei o salva tutti o non salva nessuno (leggasi commette un genocidio). Da qui l’idea di tenere all’oscuro la gente delle radiazioni o di dirglielo facendo promesse difficilmente realizzabili. C’è poco da fare, questa è Clarke all’ennesima potenza. La ragazza non sarebbe arrivata fin qua senza le sue manie da megalomane e senza le capacità di conduzione del gruppo che l’hanno contraddistinta. Tuttavia non convince questa scelta di farle chiudere le puntate con frasi piene di vuota speranza. Se la scorsa settimana ci aveva lasciato con un “We Survive” alla Gloria Gaynor, questa settimana si è appellata a un “Forgiving God” che neanche Bergoglio quando finiscono le Tapas in Vaticano. Le radiazioni non attendono, è arrivato il momento di una svolta pragmatica Clarke. Forse serve un aiutino da parte di Bellamy.

Sinceramente la scelta narrativa di The 100 dell’apocalisse nucleare funziona tantissimo a tenere l’attenzione dello spettatore viva. Se già A.L.I.E. si era rivelata un nemico temibile, questo è decisamente opprimente e in apparenza irrisolvibile. Le soluzioni contro le radiazioni sono veramente poche e noi non vediamo l’ora di scoprire cosa si inventerà capo Jason per far brillare (in tutti i sensi) i nostri adorati personaggi. Torneranno al Mt. Weather? Riusciranno a rendere l’Arkadia un rifugio? O ci attende un finale veramente apocalittico?

Nel frattempo piovono lodi per i personaggi di The 100 sempre dinamici e in continua evoluzione, senza contare gli innumerevoli colpi di scena, in linea e quasi mai forzati. Alla prossima settimana, centini!

Per informazioni, news, foto e ogni aggiornamento su The 100 vi consigliamo di seguire la pagina The 100 Italia e ricordatevi di mettere like alla nostra pagina Facebook per tutte le novità su tv e cinema.

4.02 - Heavy Lies the Crown
  • Mo ce ripigliamm' tutt' chell ch'è 'o nuost
Sending
User Review
3 (2 votes)
Comments
To Top