fbpx
100 (The)

The 100: anticipazioni sulla terza stagione direttamente dallo showrunner Jason Rothenberg

The 100

Quando ormai manca poco alla première della terza stagione, in onda dal 21 Gennaio su The CW, brevi ma significative anticipazioni continuano ad allietare l’attesa dei fan. Indizi di prima mano visto che a fornirli sono direttamente lo showrunner Jason Rothenberg e due membri importanti del cast.

The 100In occasione della conferenza stampa ai TCA, il creatore della serie ha sottolineato l’attenzione che la nuova stagione darà ai conflitti politici all’interno di quello che finora era noto come Camp Jaha. Come ricordato da Rothenberg, The 100 è iniziata come una serie concentrata su un gruppo di 100 sopravvissuti che volevano uccidersi a vicenda e dovevano superare i propri conflitti interni per sconfiggere la minaccia rappresentata dai Grounders. La seconda stagione ha invece introdotto dei nuovi elementi che hanno spostato il conflitto verso l’esterno del gruppo. La terza stagione si avvicinerà di più alle origini dal momento che, Rothenberg dixit, “c’è un conflitto interno e un nuovo gruppo in arrivo che mischierà le carte e creerà molti conflitti”. Inoltre, “diremo molto sul Polis (la capitale dei Grounders) in questa stagione”, ha chiuso lo showrunner.

The 100Ulteriore conferma di questa linea è data dalle parole di Eliza Taylor (che interpreta Clarke) secondo cui “c’è un po’ meno lotta, molte più manovre politiche”. Qualcosa in più lo rivela, invece, Alicia Debnam Carey (interprete di Lexa, leader dei Grounders, ma anche vista di recente in Fear the Walking Dead) che ha rivelato che la sua parte preferita della terza stagione è legata agli approfondimenti che ci saranno “sul mondo dei Grounders, la loro politica, la loro cultura, la loro spiritualità, come è cambiata e come le cose hanno adattato ciò che restava di quel che era il mondo prima”.

Il countdown è ormai breve e a renderlo meno stressante pensa il nuovo trailer esteso (dove compaiono anche gli altri protagonisti alle prese con situazioni tutt’altro che semplici) che potete vedere qui. Come dice l’adrenalinica tagline finale “sperate nella pace, preparatevi alla guerra”.

Comments
To Top