fbpx
Recensioni Serie TvSerie Tv

Teen Wolf – 2.04 Abomination

Dopo tre episodi di Teen Wolf, il primo commento è – universalmente parlando – sempre lo stesso: la sigla è fantastica! Immagini e montaggio perfetti correlati da una musica azzeccatissima che crea il giusto incipit alle puntate. Lo sappiamo, noi telefilm maniac notiamo (e cerchiamo) tutto di una serie tv: dalle guest star alle location utilizzate, dalle citazioni alle soundtrack e questo per ogni singolo episodio. Dunque anche questi opening credits non potevano sfuggirci! Dopo una mini ricerca e grazie all’amato Google abbiamo scoperto che la musica utilizzata per la sigla di Teen Wolf è opera del compositore americano Dino Meneghin (link alla scheda su imdb). Fantastica, vero?

Ma torniamo a ‘Abomination‘ e vediamo cos’è successo in questi 45 minuti, pieni di azione, suspense e grande attesa. Sin dalle prime scene sembrava infatti che questo quarto episodio portasse alla grande rivelazione della stagione: l’identità del lucertolone. Eppure non è stato così…

Stiles (Dylan O’Brien) ha la fortuna di incontrare il mostro per ben due occasioni, ma in entrambi i casi non riesce a capire chi sia la persona che si cela dietro a quelle squame e quei denti affilati. L’unica cosa che gli rimane impressa nella mente sono gli occhi gialli, uno sguardo assassino che Stiles afferma di aver la sensazione di conoscere ma che non sa ancora a chi possa appartenere.

Quel che finalmente scopriamo è il nome della creatura, il tutto grazie agli appunti di nonno Argent. La lucertola è un Kenema, un mutaforma (shapeshifter) come i licantropi, ma in realtà un abominio, un mostro in grado di paralizzare le sue vittime con un semplice graffio per poi ucciderle senza pietà. Dietro questo Kenema c’è sicuramente un abitante di Beacon Hills ma Scott (Tyler Posey), Derek (Tyler Hoechlin) e Stiles non hanno la minima idea di chi possa essere. Oltre al nome della specie, con ‘Abomination‘ scopriamo due nuove particolarità di questo mostro: non sa nuotare (e proprio per questo non riesce ad uccidere Stiles e Derek quando ne ha l’occasione) e ha paura del suo stesso riflesso.

Queste due rivelazioni coincidono con due fatti che caratterizzano questo episodio.

1) Il primo è incentrato su Lydia; la ragazza rompe uno specchio in camera, tagliandosi seriamente una mano ma non ricorda assolutamente quando tutto questo sia successo. Ricordiamo che non è la prima volta che Lydia mostra un comportamento alquanto strano; in ‘Omega‘ la ragazza veniva trovata nuda in mezzo al bosco in preda ad allucinazioni e amnesie proprio poco dopo che il lucertolone aveva fatto la sua prima apparizione e di conseguenza la sua prima vittima.

2) Il secondo fatto che caratterizza il quarto episodio è incentrato su Jackson, che sta ancora cercando di capire cosa sia successo la notte della luna piena quando si è videoripreso mentre dormiva. Analizzando il video, risulta chiara la presenza di un montaggio e il taglio di due ore di riprese video, ma Jackson non ricorda assolutamente nulla di quella notte, cosa gli sia successo e soprattutto non ha la minima idea di come sia avvenuto il taglio delle riprese con consguente montaggio.

Dietro al Kenema potrebbe nascondersi Lydia o Jackson, ma cosa accadrebbe se scoprissimo che in realtà in città esistono due lucertoloni diversi? E se sia Lydia sia Jackson fossero due viscide creature?

Nel frattempo Derek, sempre più figo di episodio in episodio (dobbiamo dirlo), sta cercando di istruire i nuovi licantropi affinchè possano sopravvivere a un possibile attacco degli Argent, ma l’impresa è più ardua del previsto. Nessuna new entry può essere paragonata a Scott tant’è che la sintonia tra questi due licantropi è indubbiamente la chiave dei prossimi sviluppi e della possibile sopravvivenza di tutti loro. Anche Scott se n’è accorto e per questo, a fine episodio, affronta Derek…

Nessuno si fida di nessuno, questo è il problema. Mentre noi siamo qui a discutere su da che parte stare, là fuori c’è qualcosa di più spaventoso e più veloce di noi. Questo mi sta uccidendo perchè non sappiamo nulla di lui!

Derek pretende di esser da solo, di non tenere a Stiles e Scott ma in fondo è solo una bugia. Al primo segnale di pericolo, Derek non ci ha pensato due volte a proteggere Stiles, ordinandogli di scappare mentre lui affrontava il Kenema. Anche Stiles e Scott hanno fatto di tutto, in questo episodio, per salvargli la vita. Il trio è più unito che mai seppur Derek non lo voglia dimostrare.

Da non dimenticare poi Gerard, il nonno di Allison. Non solo affronta la nipote chiarendole da che parte deve stare e dove deve riporre la sua fiducia, ma a fine episodio minaccia anche Scott dicendogli che se non farà quel che gli verrà detto a smenarci sarà sicuramente la persona che ama di più al mondo: sua madre. Lui può interpretare il nonno carino e gentile, ma può tranquillamente trasformarsi in un mostro quando vuole e con chi vuole e Scott lo sa perfettamente. Per questo non gli resta che attendere il momento finale, quando Gerard gli chiederà di fare qualcosa che lui sarà costretto inevitabilmente a compiere, ma quale sarà la richiesta di Gerard?

Mara D.

Founder e Admin di Telefilm-Central.org. Amante delle serie tv, del cinema e dell'universo Internet :-)

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio