Interviste

Supernatural: le star discutono su John Winchester e sull’origine dell’Oscurità

Nell’episodio della scorsa settimana de Supernatural, “Baby“, c’è stata una specie di riunione di famiglia per i Winchester. Sam ha avuto una visione all’interno della mitica Impala, nella quale gli è apparso in una versione giovanile proprio suo padre, John Winchester. Ad interpretarlo, appunto, non è stato Jeffrey Dean Morgan (che pure in estate disse di voler partecipare nuovamente al progetto, che sia saltato all’ultimo momento il suo ritsupernatural-matt-cohen-returnsorno?) ma Matt Cohen, che già nelle stagioni precedenti aveva dato viso e fattezze a John da giovane. Tuttavia Sam, risvegliatosi, ha capito anche che probabilmente la persona con cui ha parlato potrebbe non essere il padre, ma qualche altra entità che ne ha assunto le sembianze.

Jared Padalecki ha commentato così la scena: ‘È stato divertente per me inscenare Sam in questa situazione. Lui in genere tiene sempre la guardia alta, ma non in questo caso. Ne ha passate tante: è stato all’Inferno, in Paradiso e in Purgatorio. È morto ed è tornato, insomma, non è uno che si lascia prendere di sorpresa. E invece questa volta, è stato divertente inscenarlo in maniera diversa’.

Inoltre ha raccontato che per tenere sorpreso il ritorno di John, lo staff aveva detto agli attori che sarebbe apparso il cantante Leonard Cohen (e non Matt Cohen): ‘Avevo sperato ci fosse davvero Leonard Cohen ad interpretare un trovatore!’ E invece.. ‘Matt è un amico, un grande attore che dà al personaggio un qualcosa di unico. Supernatural è così: anche se lui non appariva nello show da almeno cinque anni, ho avuto modo di vederlo diverse volte in un anno. Quasi vedo più volte tutti gli attori dello show che mio fratello, in un anno. Ho preferito lui a Jeffrey Dean Morgan, che io apprezzo tantissimo, per il motivo che così Sam non è messo in nessuna posizione umiliante. Non è la versione del padre che conosceva, così Sam non si è sentito inferiore a lui. È stata una bella pensata in un’ottima sceneggiatura’.supernatural jared padalecki

Sempre nello stesso episodio, Dean ha incontrato un Ghoulpire (mezzo ghoul, mezzo vampiro) che ha iniziato ad assemblare un esercito a causa dell’arrivo dell’Oscurità. Jensen Ackles commenta così il fatto che persino i mostri siano spaventati dinanzi a questa entità: ‘Si stanno raggruppando. Non si tratta più di me contro te. Si tratta di noi contro l’Oscurità. Potrebbero perdere tutto, nel caso non si alleassero’. Ackles fa notare che il tutto verrà visto in una sola prospettiva: ‘I fratelli, e quelli immediatamente nelle loro vicinanze, come Castiel, Crowley e Rowena. Sono tutti giocatori della stessa partita alla ricerca di un posto sicuro. Se esiste’.

Entrambi poi, cercano di stuzzicare l’appetito dei fan annunciando che intorno al nono e decimo episodio appariranno alcuni personaggi importanti che avranno altro di interessante da rivelare sull’Oscurità. E si scoprirà chi è, da dove viene, e quali sono i suoi progetti.

Comments
To Top