fbpx
Cinema

Sundance Film Festival: I film dell’edizione 2015

sundance

Il Sundance Film Festival rappresenta la manifestazione più importante del cinema indipendente che quest’anno si è svolto dal 22 Gennaio al 1 Febbraio. Il Sundance si svolge ogni anno a Park City nello Utah e accoglie attori e registi che hanno lavorato, spesso senza una grande compagnia di produzione alle spalle, a un film o documentario nella speranza di trovare un distributore per il grande pubblico. Tra i film più famosi usciti da questo festival ci sono ‘Le Iene’ di Tarantino, ‘Memento’ di Christopher Nolan e ‘Little Miss Sunshine’ di Jonathan Dayton e Valerie Faris, senza dimenticare il candidato all’Oscar ‘Whiplash’ di Damien Chazelle.

Ecco alcuni dei film presentati nell’edizione 2015:

THE BRONZE (Bryan Buckley)the bronze

La protagonista del film che ha aperto le danze al Sundance la conoscete come Bernadette nella sitcom ‘The Big Bang Theory’, ma qui Melissa Rauch interpreta Hope Ann Greggory, ginnasta che vinse la medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Roma nel 2004 nonostante un grave infortunio. Questo la rese l’eroina della comunità nella sua cittadina in Ohio. Dieci anni dopo la sua vittoria Hope Ann vive con il padre (Gary Cole) con l’amarezza della sua carriera finita prematuramente. Questa situazione viene aggravata dalla stella nascente Maggie (Hailey Lu Richardson), anche lei di Amherst. Quando l’ex coach di Hope Ann si suicida e le lascia l’allenamento di Maggie, la protagonista si trova in una strana situazione, all’inizio cerca di fare il suo meglio per sabotare la giovane ginnasta, sperando che non arrivi a vincere la medaglia d’argento o d’oro, rimpiazzandola così nell’immaginario comune come campionessa.

Rating: 5.5/10*

THE SUMMER OF SANGAILE (Alanté Kavaïté)TSoS

Questo film ha decisamente i toni più cupi e profondi rispetto al precedente. La storia ruota intorno a Sangaile (Julija Steponaityte), ragazza di 17 anni amante dell’aviazione, che stringe amicizia (e qualcosa di più) con una eccentrica fotografa (interpretata da Aiste Dirziute). Nella prima parte del film viene mostrato che Sangaile è un’autolesionista che si procura lunghi tagli sulle braccia, ma senza avere reali intenti suicidi. Le cose cambiano quando le due si incontrano, il film entra nella sessualità e intimità tra le due, specialmente per Sangaile che riesce a superare le paure che la tenevano lontana dagli aerei che lei tanto ama.

Rating: 7/10*

A WALK IN THE WOODS (Ken Kwapis)sundance-last-film

Il film annovera il nome nientemeno che di Robert Redford, basato sul libro dello scrittore Bill Bryson, la storia parla di quando l’autore ha scalato il Appalachian Trail con il suo compagno Steve Katz , qui interpretato da Nick Nolte. Mentre per il momento i film mostrati rappresentavano perlopiù drammi, questo film è una commedia su due vecchi amici che si rincontrano e partono per una avventura.

Rating: 6/10*

THE END OF THE TOUR (James Ponsoldt)the end of the tour

‘The End of the Tour’ segue i giorni che l’autore David Foster Wallace passò con il reporter David Lipsky durante il tour del 1996 per il libro ‘Infinite Jest’. Il reporter del Rolling Stone pubblicò le sue interviste all’autore dopo il suo suicidio nel 2008, 12 anni dopo il loro incontro. Jason Segel (conosciuto per il ruolo di Marshall in ‘How I Met Your Mother’) e Jesse Eisenberg interpretano rispettivamente Wallace e Lipsky. Il film ruota attorno al rapporto tra i due che proseguono attraverso diversi temi, tra cui la fama che Wallace stava riscuotendo in quel periodo. La relazione tra i due cresce fino all’amicizia che cancella la barriera reporter-intervistato.

Rating: 8/10*

THE OVERNIGHT (Patrick Brice)THE-OVERNIGHT

Adam Scott (Parks and Recreation) e Taylor Schilling (‘Orange is the New Black’) interpretano Alex ed Emily, una giovane coppia che si trasferisce a LA con il figlio. Mentre la famiglia è al parco, incontrano Kurt (Jason Schwartman), un ragazzo un po’ eccentrico ma affabile che si trova al parco con il figlio. Kurt invita la coppia per quella che si rivela qualcosa di diverso da una semplice cena. Quando Alex ed Emily arrivano, incontrano Charlotte (Judith Godrèche), bellissima e ammiccante moglie di Kurt. La serata si svolge a base di alcol, droga, rivelazioni personali e altro. La situazione si trasforma soprattutto in una commedia a base di ironia per la stravaganza della serata.

Rating: 8.5/10*

MISSISSIPI GRIND (Ryan Fleck, Anna Boden)MSG

La storia parla di due giocatori d’azzardo, davvero diversi, che intraprendono un viaggio insieme. Curtis (Ryan Reynolds) e Gerry (Ben Mendelsohn) si incontrano a un tavolo da poker in Iowa, dove decidono di viaggiare insieme fino a New Orleans dove ci sarà un partita importante di poker. Mentre Curtis è un giocatore dotato in cerca delle migliori opportunità, Gerry riesce sempre a capire le intenzioni del suo avversario, ma avendo molti debiti da ripagare, accetta volentieri l’offerta di andare a New Orleans, giocando ad alcuni tornei lungo la via. Quando si fermano a St. Louis, Curtis riprende i contatti con Simone, una escort dal suo passato, interpretata da Sienna Miller.

Rating: 8/10*

MISTRESS AMERICA (Noah Baumbach)mistressamericasundance

Tracy (Lola Kirke) è una ragazza di 18 anni che si prepara per il college, quando sua madre si sposa con il padre Brooke (Greta Gerwig). Le due famiglie decidono di incontrarsi a New York così che le due neo sorelle possano conoscersi. Metre per Brooke questa è l’occasione di avere una protégé, Tracy scopre presto che la sorellastra è egocentrica e non è interessata in nessuna delle persone che la circondano. In questa strana relazione Tracy conosce un altro studente (Matthew Shear) di cui si invaghisce, quando lui trova una nuova fidanzata.

Rating: 6/10*

SLEEPING WITH OTHER PEOPLE ( Leslye Headland)SWOP 6-25-14-542.CR2

La commedia vede come protagonisti Jason Sudeikis e Alison Brie come Jake e Laney, due ragazzi del college che si incontrano e perdono la verginità insieme. Dopo vent’anni si rincontrano per capire perché le loro relazioni fino a quel momento non abbiano funzionato, a fare da sfondo c’è la New York di oggi. Nel film anche Adam Scott nei panni di una ex fidanzato di Laney.

Rating: 6/10*

NASTY BABY (Sebastián Silva)nastybabysundance

Freddie, un video artist che vive a Brooklyn, sta cercando di avere un figlio con il suo fidanzato Mo (Tunde Adebimpe) con l’aiuto della loro amica Polly (Kristen Wiig). Le cose non procedono bene e la causa è lo sperma di Freddie, ma mentre cerca di convincere Mo a essere più attivo e donare il proprio sperma, ha anche una discussione con un uomo poco raccomandabile conosciuto come ‘The Bishop’ (Reg E. Cathey), che gli sveglia ogni mattina con rumori molesti e agisce in modo minaccioso ogni volta che Polly è nei paraggi.

Rating: 6.5/10*

ME AND EARL AND THE DYING GIRL (Alfonso Gomez-Rejon)meandearlsundance

Adattamento del libro di Jesse Andrews che in questo caso è anche sceneggiatore, il film ruota attorno a tre giovani ragazzi. Greg (Thomas Mann) – il Me nel titolo – è un ragazzo dell’ultimo anno di liceo che viene forzato dalla mare a passare del tempo con la sua compagna di classe Rachel (Olivia Cooke) a cui è stata diagnosticata la leucemia, sperando che la nuova amicizia aiuti la ragazza e migliori il suo umore. Earl (RJ Cycler) conosce Greg da quando sono bambini, ma mentre non si considerano amici, i due passano molto tempo insieme. Il film risulta molto piacevole, anche se un po’ peculiare, mentre l’ultimo atto ha una nota drammatica.

Rating: 9/10*

UNEXPECTED (Kris Swanberg)unexpectedsundance

Cobie Smulders (‘How I Met Your Mother’) interpreta Samantha, un’insegnante di scienze a Chicago che scopre di essere incinta quando deve trovarsi un nuovo lavoro. Nello stesso periodo scopr che una delle sue migliori studentesse è rimasta incinta, così Samantha e Jasmine (Gail Bean) legano mentre la professoressa cerca di aiutare la ragazza a scegliere un college. Nel film anche Anders Holm come il fidanzato di Samantha che decide di sposarla quando scopre che lei è incinta.

Rating: 7.5/10 *

A SMILE BACK (Adam Salky)ismilebacksundance

Film adattato da Amy Koppelman da suo romanzo, con l’aiuto di Paige Dylan. Sarah Silverman interpreta Laney Brooks, una madre di due bambini con un marito (Josh Charles – ‘The Good Wife’), che vediamo sniffare e andare a letto con un amico di suo marito (Thomas Sadoski). Dopo un brutto incidente viene accompagnata in riabilitazione dove scopriamo, durante una seduta con il suo dottore (Terry Kinney) che suo padre la abbandonò quando era una bambina, da questo sono nati i suoi problemi di droga e di sesso promiscuo.

Rating: 5.5/10*

TRUE STORY (Rupert Goold)

Un vero e proprio crime con protagonisti Jonah Hill e James Franco. Il primo interpreta Mike Finkel, un giornalista del ‘New York Time’ che viene licenziato dopo che alcune prove di una delle sue storie si scoprono false. Dopo quanto accaduto si scopre che Christian Longo (Franco), u uomo accusato di aver ucciso la moglie e i tre figli, si era spacciato per Finkel in Messico prima del suo arresto. Il giornalista scrive a Longo, che si scopre essere un suo fan, e trova il modo di avere un accesso esclusivo per incontrarlo. La maggior parte del film si svolge in prigione dove i due parlano e si conoscono. Nel film anche Felicity Jones nei panni della moglie di Finkel. La Fox farà uscire il film tra pochi mesi in America.

Rating: 8.5/10*

GRANDMA (Paul Wetz)grandmasundance1

Lily Tomlin interpreta la poeta, femminista, lesbica Elle. La nipote della protagonista, Sage (Julia Garner), si presenta alla sua porta incinta chiedendo alla nonna i soldi per abortire. Elle non ha i soldi, quindi le due si mettono a cercare una soluzione, tentando di guadagnare i soldi che servono a Sage. In questo rapporto si aggiungono vari personaggi che entrano e escono dal film, come Elle ex marito (Sam Elliott) che torna per chiedere dei soldi, dopo 30 anni di assenza dalla vita della protagonista. Marcia Gay Harden si presenta come la madre di Sage, aggiungendo conflitto a tutto il film. Tra commedia e dramma si apre questo film di appena 82 minuti.

Rating: 7/10*

THE STANFORD PRISON EXPERIMENT (Kyle Patrick Alvarez)stanfordprisonsundance

L’esperimento condotto dal Dottor Philip Zimbardo (Bill Crudup), professore di psicologia che simulò la prigione in cui alcuni studenti vennero pagati per interpretare guardie e prigionieri, per vedere come si sarebbero comportati in quel contesto. Questo esperimento davvero avvenuto è stato di ispirazioni ad altri film in passato, rimanendo sempre molto attuale. Mentre i due gruppi di studenti vengo divisi a caso lanciando una moneta, il film mostra che le guardie abusano quasi subito del loro potere, maltrattando i prigionieri, mentre Zimbardo guarda e studia da un’altra stanza il comportamento degli studenti senza interferire. Nel cast ci sono: Ezra Miller come un prigioniero ribelle e Michael Angarano nei panni di una delle guardie più violente, insieme ad alcuni giovani attori quali Jack Kilmer, Callan McAuliffe, Tye Sheridan e James Frecheville.

Rating: 7.5/10*

DIGGING FOR FIRE (Joe Swanberg)diggingforfiresundance

Il cast di questo film vede i nomi di Rosemarie DeWitt, Sam Rockwell, Brie Larson, Orlando Bloom, Anna Kendrick ecc. Jake Johnson interpreta Tim, un uomo che trova una pistola dietro casa sua dove vive con sua moglie (DeWitt) e il loro figlio. Quando lei va a trovare i propri genitori, Tim dà una festa con i suoi amici e cominciano a scavare nel giardino sul retro non sicuri di quello che potrebbero trovare.

Rating: 6/10*

 

La sera del 31 Gennaio sono stati eletti i vincitori che senza sorprese hanno portato ‘Me and Earl and the Dying Girl’ per la regia di Alfonso Gomez-Rejon alla vittoria del U.S Dramatic Grand Jury Prize e del Audience Award per la stessa categoria. Gli altri vincitori: ‘The Russian Woodpecker’ (Chad Gracia) ha ricevuto il World Cinema Documentarty Grand Prize mentre ‘Dark Horse’ (Louise Osmond) ha vinto l’Audience Award per la stessa categoria. Il film di Prashant Nair ‘Umrika’ ha portato a casa l’Audience Award per la categoria World Cinema Dramatic, mentre ‘Slow West’ ( John Maclean), il World Cinema Dramatic Grand Jury Prize. Il documentario ‘Meru’ di Jimmy Chin e E. Chai Vasarhelyi, ha vinto l’Audience Award per U.S. Documentary, mentre ‘James White’ (Josh Mond) l’Audience Award nella categoria NEXT. The Grand Jury documentary award, è andato a  Crystal Moselle per ‘The Wolfpack’. Tutti i premi assegnati al Sundance Film Festival 2015 li potete trovare QUI.

* Tutte le recensioni e i voti ai film sono riferiti al sito internet Comingsoon.net e al critico cinematografico Edward Douglas.

Comments
To Top