fbpx
Recensioni

Suits: Recensione episodio 5.04 – No Puedo Hacerlo

E’ risaputo. Amy Acker con la sua sola presenza rende tutto migliore ed è forse proprio per questo che questo quarto episodio scorre più agevolmente di altri e si dimostra alla fine (a parte qualche parentesi) molto piacevole.

Prima di tutto la presentazione di Esther, sorella di Louis, è già vincente di per sé grazie alle improbabili reazioni di tutti i nostri nell’incontrarla. Okay, si potrà obiettare che renderla l’ennesima bellezza elegantissima pecca di poca originalità, ma il contrasto con la goffaggine di Louis ci sta a pennello. E poi l’intesa con Gabriel Match è istantaneamente perfetta (ma Amy Acker si troverebbe in sintonia pure con un lama) e nonostante lo shippamento forsennato Harvey/Donna sia sempre presente, il suo intermezzo risulta abbastanza spensierato e quasi fa rimpiangere la sua uscita di scena a fine episodio. Possiamo sperare di rivederla??

Suits504-04Harvey si trova a fare il divorzista in un per nulla sottile parallelismo con la sua rottura con Donna. Una volta che ci si sia rassegnati al fatto che Harvey abbia emotivamente tre anni, il suo dibattersi ringhioso fa quasi tenerezza, forse anche aiutato dal fatto di averlo visto davvero in difficoltà durante lo scorso episodio. Harvey è quella parte di noi che, scollegata dal cervello, vorrebbe battere i pugni per terra e strillare di stizza ogni volta che qualcosa non va per il verso desiderato. La flebile speranza è che tutti questi scossoni porteranno davvero un serio cambiamento in lui; ma in fondo siamo in Suits, dove ad ogni stagione ci tocca un bel reset volto a mantenere le stesse immutabili premesse che gli hanno dato il successo nelle precedenti stagioni. Gestire un Harvey maturo vorrebbe dire dover ricostruire ogni rapporto in scena e sarebbe davvero un bel lavoro per gli sceneggiatori. Come rinunciare per esempio alle lotte nel fango con Louis che ci piagano per lo meno una volta a stagione? Anche questa volta, grazie al potere della FAMIGGHIA, i due arrivano ad una reciproca comprensione e all’ennesimo cessate il fuoco. Quanto durerà? Agli sceneggiatori l’ardua sentenza. Intanto Harvey si guadagna una ben poco velata epifania (mancavano solo gli squilli di trombe e la luce divina ad illuminarlo) nata da discorsi non troppo ispirati su i danni provocati da un divorzio governato dalla rabbia. Almeno ci regala un piccolo passo in avanti verso la distensione dei rapporti tra lui e Donna, mentre compie un passo indietro dalla delusione che lo accieca e si concede di ricordare con velata malinconia tutto quello che è stato e che non può essere buttato via così facilmente. Io personalmente sono molto contenta del lento procedere dei rapporti tra i due. In un telefilm che ha la tendenza a creare e disfare tutto in pochi episodi è quasi sorprendente. E poi Donna che comanda a bacchetta Louis mandandolo a cuccia ogni volta che ne combina una, è qualcosa a cui non sono disposta a rinunciare facilmente.

Mike intanto è ancora intento a fare il buon samaritano in uno di quegli schemi fissi di Suits che abbiamo nominato sopra. Possibile che Mike in solitaria riesca sempre ad essere così pesante? Inutile dire che i suoi momenti migliori sono ancora una volta quelli con Harvey ed è un sollievo vederli in così buoni rapporti a scherzare proprio sulla nota dolente dello scorso episodio. Questo rapporto se lo sono guadagnato e sarebbe davvero ottimo se gli sceneggiatori riuscissero a dare a Mike una sua indipendenza pur manteneSuits504-02ndo il rapporto scherzoso e scanzonato con Harvey e rendendoli dei professionisti alla pari che si confrontano e si aiutano reciprocamente. Invece Mike da solo corrisponde sempre e soltanto a Mike dal cuore grande paladino degli oppressi, oppure a Mike fidanzato melenso di Rachel. Le scaramucce con Zane Senior servono forse a fargli capire che Harvey in fondo è quasi un angioletto, ma i tira e molla giuridici non appassionano tantissimo concludendosi un po’ alla tarallucci e vino. Per un attimo ho seriamente temuto che tutta questa faccenda sarebbe solo servita a rimestare le carte con Rachel e a creare un po’ di dramma, ma per fortuna hanno avuto pietà di noi e l’hanno tagliata corta. Quanto a Rachel, fa bene vederla respirare un po’ autonomamente e il trovarla a lavorare con Harvey, per quanto sempre un po’ surreale, aiuta a farla digerire meglio. E c’è Harvey a rimetterla al suo posto quando prova a rituffarsi agevolmente nel ruolo di pettegolina entusiasta piuttosto che di seria professionista.

Tra scambi particolarmente brillanti e drammi isterici limitati, l’episodio scorre pimpante intrattenendo a dovere e limitando al minimo i momenti esasperanti a cui ormai ci siamo abituati. C’è un po’ di posto per una strana apparizione di Katrina (avevo totalmente rimosso dove fosse finita) apparentemente solo in onore dei vecchi tempi e di Jessica che come al solito rockeggia in giro per lo studio elegantemente vestita e rimettendo a posto chiunque meriti una strigliata.
Suits504-03
E’ innegabile, Suits un paio di cose le sa ancora fare davvero bene… altrimenti non saremmo qui a guardarlo. C’è da dire che in passato ha cercato di fare qualche cambiamento alla sua struttura, ma l’operazione è risultata spesso in tragedia: tipo Mike che si trova un altro lavoro (pesantissimo) o Jessica che si trova un fidanzato e perde tutta la sua forza. Colpa e merito degli sceneggiatori che hanno saputo creare dei personaggi così forti e che ora non sanno più come modificare senza rovinare la torta. Reggono tutta la baracca un cast brillante sempre in sintonia e i dialoghi rapidi e divertenti. Io alterno dei momenti di totale esasperazione in cui odio tutti indiscriminatamente per comportamenti infantili utili solo a creare dramma, a momenti in cui mi diverto sinceramente forse anche avendo abbassato un filo le mie pretese. Quanto durerà? Staremo a vedere! Intanto arriviamo ad un giro di boa con la piccola parentesi Zane che si conclude e lascia il campo legale nuovamente sgombro. Avanti il prossimo!

PS. ogni episodio senza la psicologa biondazza tra i piedi è un giorno di festa.

Per informazioni, news, foto e ogni aggiornamento su Suits vi consigliamo di seguire la pagina Suits Italia

Comments
To Top