fbpx
Recensioni

Suits: Recensione episodio 5.03- No Refills

Aaron Korsh è un gran furbacchione. Dopo aver lanciato la bomba del “I love you Donna” pochi mesi fa, e aver chiuso la stagione nel modo peggiore possibile consuits_norefills_mediagallery_experience il distacco dei due personaggi migliori dello show, ci aveva dato la speranza di poter veramente vedere accadere qualcosa di diverso. La speranza era quella di poter osservare un cambiamento delle dinamiche tra i personaggi, di un Harvey diverso e un ruolo nuovo per Mike. Invece nonostante l’instabilità causata dall’abbandono di Donna, tutto resta uguale: Harvey ha la maturità sociale di un fagiolino, continuano i litigi-non litigi con Louis (perché poi alla fine siamo amici da una vita), Mike resta il solito samaritano e Jessica il ragno tessitore delle dinamiche della Person-Specter.

E non che la storia non ci provi a cambiare le cose, mostrando un Harvey allo sbando, che spiattella a Mike di avere gli attacchi di panico e bussa disperato alla porta dell’analista in piena notte (vi giuro che se scoppia la storia d’amore mi inalbero), ma poi alla fine di ogni episodio sembra quasi che niente sia accaduto. Le pillole finiscono giù nello scarico, Harvey e Mike scherzano nei corridoi, tutto come prima insomma, vanificando ogni microscopico passo avanti nella caratterizzazione del personaggio. Le scene con Donna restano le migliori e quelle più solide e credibili, ma si inizia a percepire anche in quei momenti come una forzatura. Come scene che servono solo a ricordarci quanto erano favolosi insieme e quanto ora non lo sono più. Lei gli ha detto che lo ama, lui lo stesso, come possono andare avanti le cose se non in maniera tragica.

Suits - Season 5Lo stesso possiamo dire per Mike e Rachel, noi sappiamo che qualcosa accadrà e che non si sposeranno, perché nessuno nelle serie vive “felice e contento”, quindi possibile che questa vicinanza con il signor Zane porti a un conflitto non sanabile? Mike, da quando ormai tutti sanno il suo segreto, è come un involucro senza contenuto, riempie scene dove Harvey è assente e la distanza da quest’ultimo dimezza la potenza dell suo personaggio. Si sente la mancanza dei due partner, della coppia d’oro.

Una sorta di schema che si ripete e che neanche lo scambio di posizione di Donna sembra capace di far crollare. Nonostante questa ciclicità palpabile però non è possibile valutare negativamente Suits ancora. Perché questa serie si fa guardare, ed è un piacere guardarla. Dialoghi pungenti, casi legali interessanti e personaggi ormai divenuti iconici, recitazione perfetta e fotografia pulita e impeccabile. Il problema è che in questa partenza di stagione, la forse assenza di casi legali veri e propri e questo scontro poco interessante su i compensi (tipicamente maschile) rallentano il tutto, togliendo a Suits quella freschezza e rapidità che lo caratterizzano.

Vero è che molto spesso i casi di stagione venivano introdotti nella premiere e chiusi nel finale, ma in questo caso non parliamo di un “caso” in sensoNUP_168530_0752-600x400 legale, ma di una situazione sentimentale. Harvey e Donna non possono riprendere il discorso interrotto con la loro separazione a fine di questa stagione, non sarebbe credibile.

Sperando che le cose si sblocchino aspettiamo il prossimo episodio, che prevede la presenza della sorella di Louis e la situazione continua a farsi succosa.

Good Luck!

Angolo della vipera:

-Scena top il dialogo tra Donna e Harvey dalla psicologa

-Gina Torres in bianco è la cosa più sexy della tv americana.

-Mike ma questi capelli alla Harvey perchè?

-Applausoni per la nuova segretaria che vuole picchiare tutti.

-Ma uno che si muove in limousine con l’autista quanto pensavano che guadagnasse?

-Oh Louis quanto sei sentimentale.

Per informazioni, news, foto e ogni aggiornamento su Suits vi consigliamo di seguire la pagina Suits Italia

Comments
To Top