fbpx
Recensioni

Suits: Recensione dell’episodio 5.14 – Self Defense

Suits

Siete invitati alla tombola di Suits. Mettetevi comodi, mentre estraggo i numeri di questo seconda parte di stagione e di questo quattordicesimo episodio che vede proseguire la lotta tra titani tra Anita Gibbs, che finora ha mollato mazzate a destra e manca, e la PSL, che sembra sempre più in bamba. In un mondo in cui praticamente tutti sapevano della porcata di Mike e quei pochi che non lo sapevano ora ridono dicendo “ma sì, è ovvio che è un falsone”, sembra sempre più difficile riuscire a portare a casa capra e cavoli. Soprattutto quando decidiamo che aspettare ancora non serve a nulla e il processo è meglio farlo ADESSO.

Pronti?
1 nuovo incontro a cuore aperto nei bagni della PSL, che ora offrono anche una comoda panchetta per i momenti più disperati,
22 le volte che abbiamo dovuto sorbirci quella faccia da pesce lesso di Trevor,
25 il numero di volte che qualcuno ha detto “Abbiamo un problema” negli ultimi episodi,
34 le volte che Suitsqualcuno è stato ad ascoltare Anita Gibbs sapendo bene che era meglio non farlo,
55 le volte in cui abbiamo visto Rachel umiliata e poi in lacrime (no davvero! E BASTA!),
77 urla libere in studi con pareti di vetro, tanto che ormai pure il lava pavimenti potrebbe testimoniare contro Mike e tutti gli altri,
84 le volte che Mike ha dimostrato di avere 3 anni e di essere isterico,
99 volte in cui Jessica ha mandato tutti a quel paese ribadendo che lei è l’unica vera divina imperatrice.
Se avete fatto tombola vincete la possibilità di vedere il vostro nome sul muro come partner. Ma solo se promettete di testimoniare di essere stati in classe con Mike.

L’ho già detto altre volte, Suits è il telefilm dei sentimenti urlati. Della rabbia libera. Tanto che tutti si danno dello “spregevole bastardo” almeno una volta al giorno, per poi ritrovarsi a fare pace in bagno o davanti ad un bicchiere di qualcosa di forte. Questa volta tocca ad Harvey e Mike graffiarsi la faccia. L’espediente del processo finto non è nuovo alla serie e neanche la gioiosa umiliazione di personaggi femminili – ma pure di Louis che un po’ femmina è – messi lì a testimoSuitsniare. Non è neppure nuova la scemaggine di Mike, che okay, magari questa volta è giustificato visto che rischia di andare in carcere e portarsi dietro tutti quanti, ma si mette assurdamente a litigare su chi sia più bravo con Harvey. Soprattutto quando quest’ultimo a fine episodio arriva per dirgli “ehi, sai, può essere che avevi ragione!”. Vai in bagno a piangere pure te, dai!
Altra cosa che lascia il tempo che trova è la demolizione in tribunale di Trevor, che a me è sembrata davvero troppo facile. Se Harvey gli avesse caticchiato “cialtrone! cialtrone!” probabilmente il risultato sarebbe stato lo stesso.
Dispiace invece un po’ vedere Donna così in difficoltà come testimone, ma allo stesso tempo non stona perchè aggiunge sfumature al personaggio in modo inaspettato. Convince invece meno il fatto che si sia sorpresa ad essere chiamata come testimone e che non fosse preparata ad alcuna domanda, o comunque almeno alla più ovvia.
Un applauso va a Jessica (ma quando no?) che finalmente prende il toro per le corna e decide che se la porcata è stata fatta, tanto vale farla fino in fondo. Ovazione! Voglio vedere che bell’effetto fa se tutti salgono sul banco dei testimoni e si appellano al quinto emendamento. Non sarebbe sospetto per nulla.

Anche questa vSuitsolta l’episodio è ben ritmato e non c’è da annoiarsi, se si escludono le reazioni e azioni dei personaggi come al solito decisamente spropositate. I testimoni scomodi li si può collezionare come le carte dei Pokemon con Anita Gibbs che strilla “scelgo teee!” e le cat fight regnano sovrane in ogni angolo dello studio. Trionferà come sempre l’amore?
Sinceramente, secondo me, questo è un processo che non può essere perso e alla fine si inventeranno qualcosa come al solito per metterci una pezza. Nel caso Mike dovessere perdere si tirerebbe dietro tutto lo studio… non lo vedo possibile. Voi come credete finirà? Qualcuno si prenderà la colpa di tutto questo casino?

Note processuali:
– Quante vite sono state distrutte? Quante coppie sono scoppiate per la bugia entusiasta di Mike? La lista sembra eterna.
Harold. Harold è il mio animale guida.
– Ma è ragionevole che Louis faccia, tutto deciso, le porcate e poi, appena qualcuno gli fa “buh”, perda completamente la ragione e corra a piangere da Jessica?
– Ma i soci fantoccio che si ammassano ai finti processi e poi nel resto della giornata, mentre tutti strillano isterici, giocano a carte nella sala fotocopie?

Per informazioni, news, foto e ogni aggiornamento su Suits vi consigliamo di seguire la pagina Suits Italia e ricordatevi di mettere like alla nostra pagina Facebook per tutte le novità su tv e cinema.

5.14 – Self Defense
  • Cat fight forever
Sending
User Review
0 (0 votes)
Comments
To Top