fbpx
Recensioni

Suits: Recensione dell’episodio 4.06 – Litt the Hell Up

Possiamo tornare a parlare di legge per favore?

Mike’s my guy. You knew that going in.

suits_406E’ ufficiale. Suits non è più il legal drama incentrato su una coppia di avvocati e sul loro rapporto mentore/prediletto. Non è neanche la storia di uno degli studi legali più importanti di New York e non narra le vicende dei suoi clienti senza scrupoli.

Suits è una soap opera. Molto più simile ad un teen drama che ad una serie per adulti. Una serie i cui protagonisti non fanno altro che lasciarsi travolgere dalle emozioni, dai sentimenti che provano gli uni per gli altri e finiscono per comportarsi come dei 14enni in preda all’ormone.

E’ vero che in Suits la componente emozionale c’è sempre stata e finché occupava solo una parte dello show andava più che bene. Ma dare tutto questo tempo sullo schermo al noiosissimo triangolo Mike-Logan-Rachel è inaccettabile. Così come losuits_406-03 è far prendere qualsiasi decisione ai protagonisti, che dovrebbero agire per il bene dei loro clienti, esclusivamente in base alle loro emozioni.

Lasciamo perdere Rachel che odiavo già e che è ormai diventata insopportabile col suo comportamento da teenager in calore. Ok che Logan è un gran bel pezzo di gnocco, ma ci hai rotto le scatole con Mike per tre anni e ora te lo tieni senza fare tante storie! Anche se è ovvio che scema com’è gli rivelerà il tradimento e si lasceranno – per poi tornare insieme nella quinta stagione.

Mike è un altro che, finalmente raggiunto un accordo, si fa abbindolare dall’amata e chiede ad Harvey l’esclusiva, come un bambino che urla “dammi è mio”. Non ce la posso fare.

Louis, che è quello che più di tutti sul lavoro si è sempre lasciato coinvolgere dalle emozioni, conferma la tendenza. Stavolta però finisce con l’esagerare e rinuncia addirittura alla sua integrità pur di far felice Jessica, salvaguardare lo studio e dimostrare il suo valore ad Harvey. Non sarà esagerato? Se non si sente suits_406-02apprezzato può andare in decine di altri studi ugualmente importanti. Questa cosa avrà delle brutte conseguenze, ne siamo certi.

Persino Jessica ha dimostrato, una volta di troppo ormai, di avere un cuore che pulsa nel suo petto che cerca di giustificare le sue azioni e non va bene, non va assolutamente bene.

E non parliamo proprio di Harvey. Mr Specter mi ha davvero delusa in questa stagione. Vogliamo parlare di come si è fatto fregare più volte da Mike? Da come ha perso spesso il controllo della situazione? Eravamo abituati ad un Harvey molto diverso e mi sembra assurdo che la sua caduta inesorabile verso la mediocrità sia dovuta alla perdita del suo braccio destro che, ricordiamolo, fino a 4 anni fa spacciava droga.

Il ragazzo prodigio alla fine dell’episodio ha quel che si merita e viene mandato fuori suits_406-01a calci da Jonathan Sidwell. Pensava davvero di farla franca? Intanto ha ricevuto, come accade spesso ormai, una proposta di lavoro, stavolta da Forsman. Subito rifiutata, ma probabilmente ora che è rimasto senza lavoro Mike ci ripenserà. O tornerà all’ovile in ginocchio?

So di essere stata abbastanza cattiva in questa recensione, ma non vuol dire che ‘Litt the Hell Up’ sia stato un pessimo episodio. Restano, anche se in maniera minore, i punti di forza della serie e sono costretta ad ammettere che la fangirl che è in me ha esultato alla dichiarazione di fedeltà di Harvey a Mike.

Con Logan fuori dalle scatole spero che tutta la storia tra Mike e Rachel si sgonfi un po’, anche se dall’altro canto prevedo molta angst e molte lacrime in seguito alla rivelazione del tradimento.

Possiamo tornare a parlare di legge per favore?

 Per informazioni, news, foto e ogni aggiornamento su Suits vi consigliamo di seguire la pagina Suits Italia

Comments
To Top