fbpx
Interviste

Suits: Il produttore esecutivo parla del finale estivo

Il produttore esecutivo di Suits, Aaron Korsh parla della puntata ‘Faith’ ( a questo link la recensione) che chiude il primo arco della quinta stagione, che tornerà nel 2016.

L’episodio andato in onda è decisamente emozionante; Harvey e Mike tornano indietro nel tempo per Suitsrisolvere i problemi con il passato e prendere una importante decisione per il proprio futuro. Mike chiede consiglio a un prete che ha avuto un ruolo chiave nella sua adolescenza, mentre Harvey ammette quello che è successo alla sua famiglia con la sua terapista. Anche Jessica ha un flashback che ci mostra il suo ex marito, proprio mentre gli chiede il divorzio, e siamo sicuri che scopriremo di più in seguito.

Volevamo che Mike e Harvey avessero qualcosa contro cui lottare, con questa grande decisione riguardo a se dovrebbero restare o andare. Abbiamo aspettato a esplorare la storia della madre di Harvey ma una volta che era in terapia, questa cosa si è presentata in modo che combaciasse con quella di Mike. Non ricordo come sia venuta fuori l’idea del prete, ma era un modo per dargli qualcuno che lui conoscesse da tutta la vita, che è ancora viva, da cui può andare e parlare con lui circa questa cosa, ma la persona non sapeva cosa stesse facendo [Mike]’ ha detto il produttore riguardo la puntata.

Korsh passa a parlare di cosa spinga Mike ad avere seri dubbi su quello che sta facendo, ‘Da quando MikeSuits viene promosso a junior partner, sembra che il suo segreto diventi sempre più grande, nella sua mente. È stata una combinazione di Claire che gli ha detto ‘Se davvero ami Rachel, non dovresti sposarla’ e poi Trevor, ironicamente tra tutte le persone, gli dice ‘Se davvero ami Rachel, smetterai di essere un truffatore’‘ il produttore parla anche della figura di Travor che ha abbandonato la vita criminale per la retta via.

A livello di ufficio, il Pearson-Specter-Litt ha affrontato un gioco di potere che ha condotto Jack Soloff a una votazione per estromettere Jessica, in favore di Hardman. ‘Abbiamo portato dentro Jack Soloff per movimentare le cose all’inizio e non sapevamo che sarebbe stato in combutta con Hardman‘ ha poi aggiunto ‘Jack Soloff non è semplicemente il tipo che cerca di danneggiarci. Lui finisce per essere un nemico riluttante. Quando porta il voto nell’episodio 9, puoi vedere che non vuole farlo. Ma non ha scelta perché Hardman ha qualcosa su di lui…Per far considerare Harvey a licenziarsi, devi davvero pensare che non ci siano altre soluzioni‘.

Comments
To Top