fbpx
Cinema

Star Wars: Ron Howard è il nuovo regista del film su Han Solo

Star Wars - Han Solo

Produrre un film di Star Wars non è uno scherzo. No si tratta solo di provare a fare del proprio meglio, di creare un prodotto che possa avere un buon successo;si tratta di immergersi completamente nelle profondità di un mondo che è sfuggito alle mani del suo creatore per diventare un universo a sé amato e custodito nei cuori di milioni di fan, e di infondervi nuova vita senza snaturarlo o corromperlo. Toppare un film di Star Wars è qualcosa che semplicemente non si può fare. E’ un crimine contro l’umanità, qualcosa che assolutamente va scongiurato ad ogni costo.

LEGGI ANCHE: Guerre Stellari: dettagli sul film dedicato a Han Solo

E la Disney si è impegnata a fare proprio questo fin dall’inizio: tenendo sceneggiatori e registi sotto uno stretto controllo e imponendo delle regole ferree, dettate dai produttori Kathleen Kennedy e Lawrence Kasdan. Già con Rogue One i rumors su problemi legati al regista e a dei necessari rifacimenti erano stati insistenti, ma questa volta la mossa è stata più drastica: i due registi, che ormai già da due mesi stavano lavorando al progetto dello spin off sulla giovinezza di Han Solo, sono stati licenziati improvvisamente per quelle che sono state definite “divergenze artistiche”.

Phil Lord e Chris Miller, registi del film Lego Movie, hanno cercato di metere nel film dedicato ad Han Solo tutto il loro umorismo e la loro leggerezza. Forse un po’ troppa perchè più volte si sono scontrati con la Kennedy e il resto del team artistico, mentre cercavano di imporre la loro impronta marcata al film. Fonti dal set hanno dichiarato che fin dall’inizio il feeling tra i registi e il resto del team era stato precario e difficoltoso, con Lord e Miller che speravano di avere molta più libertà di  manovra. In fondo non è una situazione così insolita e molto spesso è meglio risolvere certi problemi con decisione per non correre il rischio di ritrovarsi davanti ad un prodotto poco uniforme e pasticciato.

Han Solo

Peccato che la produzione già avanzata e un’uscita fissata per maggio del 2018 abbiano reso questa decisione una vera e propria emergenza. Sembra che ben tre quarti del film fossero già stati girati. Ed è a questo punto che Ron Howard entra in scena con grandi squilli di tromba. Il regista di indubbia fama e talento è saltato al timone del progetto con tutta la rassicurante tranquillità che un professionista valido e di esperienza sa infondere.

Howard si è dichiarato subito entusiasta di questa possibilità essendo un fan di vecchia data di Star Wars ed amico di molti membri del team Disney. Recitava in American Graffiti quando George Lucas gli parlò del suo nuovo progetto cinematografico che avrebbe cambiato per sempre la storia del cinema.

Una valida scelta insomma che non può far altro che rassicurare i fan. Le riprese ricominceranno il 10 Luglio e la data di uscita del film rimane immutata.

LEGGI ANCHE: Star Wars: resoconto del panel per i 40 anni della saga, proiettato video tributo a Carrie Fisher

 

Comments
To Top