fbpx
Recensioni

Star-Crossed: Recensione dell’episodio 1.06 – Stabbed With A White Wench’s Black Eye

Giunti al sesto episodio, Star-Crossed è al giro di boa della prima stagione e le cose non vanno molto bene.
Se l’idea di partenza di questa serie era sembrata sia sulla carta sia dopo il pilot molto interessante, visto il tentativo di affrontare la questione dell’immigrazione e dell’esclusione sociale come tema centrale di una serie tv, con il passare degli episodi i limiti e le deficienze della serie sono tutte venute a galla, non lasciando in concreto quasi più niente di salvabile. Prendiamo proprio Stabbed With A White Wench’s Black Eye dopo gli sceneggiatori decidono di sfruttare il caro espediente narrativo del party per sviluppare la trama orizzontale e verticale della serie. Qui si ritrovano sia il giornalista stalker intenzionato a rivelare le proprietà curative del Ciper, ma anche i piani terroristici dei Trags e dei Red Hawks.

L’episodio è ricco di avvenimenti: Grayson viene rapito da Drake e Zoe; Emery nel frattempo cerca di nascondere il segreto del Ciper e involontariamente maschera la madre di Star-Crossed106-3Grayson che ammette pubblicamente di essere a capo della frangia violenta e cosa più grave, artefice degli attacchi terroristici nel settore.
Insomma il materiale non manca, purtroppo però nulla di quello che accade nei 39 minuti ha destato in me una qualsiasi emozione se non la noia. Purtroppo Star-Crossed manca di mordente e non può certo essere definito un buon intrattenimento è invece, a mio modesto parere, un prodotto scadente che mostra episodio dopo episodio la povertà sia nella scrittura nella recitazione e cosa ancora più evidente, se paragoniamo con il resto dei prodotti seriali, molti limiti nella parte tecnica e del make up: il tatuaggio di Roman è diverso in ogni episodio!!

Non si può imputare e non sarebbe giusto farlo la colpa di ciò al canale che produce la serie; The CW, infatti, pur restando l’ultimo network dei broadcast statunitensi in termini sia di budget sia di qualità, ha in passato e recentemente, offerto dei buoni prodotti d’intrattenimento. Anche l’occasione offerta dal party per mettere sul piatto il noto triangolo Emery/Roman/Grayson che in qualche modo rappresenta un elemento importante per un teen drama, non riesce bene, visto sia il limite interpretativo degli attori sia la mancanza di dinamicità di tutte le scene.
E’ preoccupante che non siano stati in grado, nonostante le interessanti premesse offerte nel pilot, di far interessare o affezionare gli spettatori alle sorti dei personaggi o delle storie che li riguardano. Mi ero illusa, infatti, che il nome che firma la serie, fosse una garanzia.  Meredith Averill infatti, ha fatto parte del team di scrittura di The Good Wife ma purtroppo in Star-Crossed non c’è neanche un pizzico di quella scrittura intelligente, elegante e sottile.

Cosa si salva?

Star-Crossed106-2-Si Salva il personaggio di Roman, sarà grazie a Matt Lanter che è il meno “cane” di tutti o che la scrittura degli sceneggiatori si è concentrata su di lui, ma appare il personaggio più tratteggiato anche se poco sfumato del quale per il momento potrebbero, potenzialmente, interessarmi le sorti future. Il suo confronto con Emery risveglia un po’ lo spettatore. La scoperta che Emery era a conoscenza dell’apparenza di Grayson ai Red Hawks in qualche modo, viene letto da Roman come un tradimento e la confessione dei suoi sentimenti è uno dei pochi momenti dell’episodio che desta interesse. Anche se, la coppia in questione è stata imposta agli spettatori. Non si capisce perché i due si siano innamorati, manca un minimo di introspezione psicologica anche per farci empatizzare con la storia. Per assurdo sono molto più interessanti Drake e la bionda o ancora trovo maggiore chemistry tra Julia e Roman.

-Si salva il titolo dell’episodio che viene da Romeo e Giulietta di Shakespeare Atto 2 , scena 4.
Enter BENVOLIO and MERCUTIO
MERCUTIO : Where the devil should this Romeo be? Came he not home tonight?
BENVOLIO : Not to his father’s. I spoke with his man.
MERCUTIO : Why, that same pale hard-hearted wench, that Rosaline, Torments him so, that he will sure run mad.
BENVOLIO : Tybalt, the kinsman to old Capulet, Hath sent a letter to his father’s house.
MERCUTIO : A challenge, on my life.
BENVOLIO : Romeo will answer it.
MERCUTIO : Any man that can write may answer a letter.
BENVOLIO : Nay, he will answer the letter’s master, how he dares, being dared.
MERCUTIO : Alas, poor Romeo! He is already dead, stabbed with a white wench’s black eye, shot through the ear with a love song, the very pin of his heart cleft with the blind bow-boy’s butt shaft. And is he a man to encounter Tybalt?
BENVOLIO : Why, what is Tybalt?
MERCUTIO : More than Prince of Cats. Oh, he’s the courageous captain of compliments. He fights as you sing prick-song, keeps time, distance, and proportion. He rests his minim rests—one, two, and the third in your bosom. The very butcher of a silk button, a duelist, a duelist, a gentleman of the very first house of the first and second cause. Ah

Comments
To Top