fbpx
Recensioni

Star-Crossed: recensione dell’episodio 1.05 – Dreamers Often Lie

Con questo quinto episodio Star-Crossed sembra raggiungere un equilibro. Ora che i punti fissi della serie sono stati stabiliti e sono ben chiari a tutti, gli sceneggiatori si concentrano su altri aspetti portando finalmente avanti la storia in modo più sensato. Questo non significa ovviamente che “Dreamers Often Lie” sia stato un episodio capolavoro, anzi, ma vedendolo nell’insieme del percorso fatto fino ad ora dalla serie, credo possa essere considerato un passo avanti.

Il progetto integrazione procede e giunge ad una nuova fase che concede la possibilità ai sette atriani di visitare liberamente la città. Un passo importante che ogni persona o fazione decide di sfruttare in modo diverso.

starcrossed_105_4Roman e la ricerca di Eljida. Il ritrovamento del secondo cellulare segreto, quello della persona con cui suo padre parlava di nascosto, porta anche alla scoperta di un bigliettino scritto in lingua atriana e visibile solo agli occhi di un atriano, che riporta le indicazioni per raggiungere Eljida, la città segreta dove gli alieni possono essere se stessi liberamente e senza costrizioni. Poiché è ormai chiaro a tutti che all’altro lato della cornetta fosse presente Grace, è facile intuire anche perché abbia deciso di far trovare a Roman quel biglietto. Suo figlio, nato da una relazione con Nox è infatti atriano e corre un pericolo troppo grande restando allo scoperto finché il progetto di integrazione non sarà ultimato. L’unica chance di salvezza è quindi nasconderlo ad Eljida. Ma come trovare una città segreta senza essere aliena? Sfruttando le doti e le motivazioni di Roman. Gli aspetti più sorprendenti di questa parte dell’episodio sono due: Eljida che esiste davvero (quindi molti altri atriani si sono salvati) e il traghettatore misterioso. Non so perché ma questa nuova figura mi intriga parecchio. Una sorta di Caronte alieno che porta però alla vita? Ma sarà davvero vita quella che gli atriani vivono a Eljida o una prigione autocreata?

starcrossed_105_2Sophia. Povera piccola illusa… Taylor la invita a fare shopping solo per scoprire dettagli intimi di Drake, con cui poi farà sesso nel bagno del locale mentre lui è convinto sia la spia sotto copertura dei Trag (la scena di loro due seduti al bar è tragicomica!), e finisce con l’innamorarsene. Lukas lascia perdere, non sei decisamente il suo tipo!

starcrossed_105_3I Trag vogliono invece sfruttare l’opportunità per impiantare il cyper nero, di cui abbiamo già potuto ammirare gli effetti devastanti, e quindi uccidere tutti gli umani. Per crescere però il cyper nero ha bisogno di un corpo morto (come il cyper rosso scopriamo) da cui attingere le sue energie. Ecco che torna quindi in gioco Ballard (ah no, ups… non stiamo guardando Dollhouse… volevo dire Beaumont). Drake e la vera spia sotto copertura dei Trag (l’amica meno appariscente di Taylor, Mona) scavano per riesumare il corpo del loro ex compagno e vi impiantano poi il cyper nero che col tempo crescerà fino a diventare l’arma di cui hanno bisogno. Mi ha stupito vedere che riuscivano effettivamente a portare a termine questa missione perché ero convinta che qualcosa li avrebbe interrotti.

starcrossed_105_1Nel frattempo Emery e Grayson decidono di uscire assieme. Non ho mai trovato una coppia con così poca chimica. Non c’è nessuna alchimia tra i due ed è chiaro a tutti che ad Emery non interessa veramente Grayson (oltre al fatto che la recitazione fa pena).

Infine i Red Hawks. Eric, il nuotatore biondo e stupido, è, sorpresa delle sorprese, un Red Hawks. Per dimostrare la sua stupidità decide di entrare in combutta con due Red Hawks motociclisti e si ritrova coinvolto in faccende più grandi di lui in cui riesce a coinvolgere anche Grayson. Ciò che ancora non è chiaro è quale sia il vero ruolo di Greyson nei Red Hawks. Sappiamo che i suoi genitori sono forti sostenitori di questo movimento e che suo fratello è stato ucciso da un atriano quindi è logico pensare che il ragazzo covi quanto meno dei rancori verso la specie aliena ma ci viene sempre presentato come il bambino innocente che non credo sia. Perché dovrebbe essere amico di Eric se non condivide le sue idee? Perché dovrebbe andargli in soccorso quando sa benissimo in che tipo di iniziative è coinvolto?

Ultima nota: qualcuno ha capito il titolo?

Comments
To Top