fbpx
Interviste

Spartacus: Steven S. DeKnight spiega perchè la terza stagione sarà l’ultima

Spartacus finirà dopo la sua terza stagione, che sarà intitolata War of the Damned.

La serie ha ottenuto pareri impressionanti ed è la serie di punta del canale via cavo Starz. Nonostante ciò il creatore di Spartacus, Steven S. DeKnight, ha detto che è tempo che la serie si  concluda dopo la messa in onda della terza stagione. Ovviamente parlando della terza stagione non bisogna considerare il prequel della serie andato in onda con il nome di Gods Of The Arena.

La Starz, ovviamente, visto il buon esito del format non sembrerebbe d’accordo. La decisione di far terminare la serie dopo la terza stagione è stata molto contestata dai dirigenti della rete.

Abbiamo affrontato molte difficoltà ha poi aggiunto DeKnight. Il mio piano originale era di costruire lo spettacolo in un arco di 5-7 stagione. Una volta iniziate le riprese e dopo la morte di Andy [Whitfield] abbiamo notato che questa scelta non sarebbe stata saggia, per cui abbiamo cambiato idea.

Lo scrittore ha inoltre spiegato:

Avremmo certamente potuto continuare per un altro paio di stagioni più, ma rischiavamo davvero di far annoiare il nostro pubblico –inoltre considerate che la storia si concluderà all’ultima puntata di questa stagione. Considerate che lo show sin dall’inizio è stato un rischio enorme per Starz, ed è stato un altro grande rischio quando ho deciso di cercare di continuare la serie dopo la morte di Andy.

Qualunque serie che vede cambiare il suo protagonista avrebbe di sicuro chiuso. Noi siamo andati avanti. Starz però prima di mandare in onda la seconda stagione ha voluto vederci chiaro, capire come la storia potesse proseguire, infine voleva sapere come lo show sarebbe potuto andare avanti’. Nessuno voleva prendere “in giro” gli spettatori.

Ha poi aggiunto:

Ci hanno dato questa possibilità per concludere la storia, e stiamo certamente sfruttando al massimo quest’opportunità».

DeKnight ha continuato a dire che la decisione di porre fine a Spartacus è stata fatta in collaborazione con la Starz.

Ci sono stati molti incontri tra noi e la Starz. Eravamo al 90% sicuri che la serie sarebbe finita lì’, ha detto. ‘Ci furono, però, molte domande, soprattutto sul numero di episodi che potrebbe essere 12, 16, o 20. Stiamo ancora decidendo. Alla fine credo ne faremo 10. Prendiamo tutto quanto abbiamo scritto, ne traiamo le parti migliori, e faremo una grande terza stagione.

DeKnight ha continuato dicendo: “Penso che l’ultima cosa che Starz voglia fare, è continuare questa serie, scrivendo delle storie assurde fino a che la gente non si stufi di vederle

Questo sarebbe solo un modo orribile di andare avanti. Ma la cosa di questo spettacolo è, il continuo rischio a cui la serie è esposta.  Persino finirla ora è un rischio. Dovremo aspettare e vedere se questo è un buon modo per andare o brutto modo di andarsene.

Starz, ha rilasciato il comunicato che annuncia la fine della serie con la terza stagione:

Spartacus è una serie punto di riferimento per la rete che ha incantato milioni di spettatori e appassionati di tutto il mondo, ha dichiarato Albrecht, direttore di Starz. Siamo d’accordo con i nostri partner nella decisione di concludere la storia dopo la Guerra dei dannati. Noi crediamo che sia il modo migliore per mantenere l’integrità della serie e fissare la sua eredità. Mentre tutti possono conoscere il destino di Spartacus, crediamo che questa sarà una stagione spettacolare che farà sussultare, stupire i fan.

La popolare serie ha ottenuto numerosi premi e nomination, tra cui la vittoria di Lucy Lawless del premio Saturn Award come ‘Miglior attrice non protagonista’ nel 2011.

Spartacus: War of the Damned è prevista in anteprima nel mese di gennaio 2013.

To Top