fbpx
Recensioni

Shameless: Recensione dell’episodio 6.02 – #AbortionRules

shameless 602

Shameless fa un passo in più in questa sesta stagione, dopo un esordio che aveva convinto solo a tratti e qui, per alcune cose, riesce a fare un po’ meglio, mentre per altre continua un po’ a girare su se stesso.

Caratteristica da sempre di Shameless è il trattare tematiche importanti con una modalità tutta sua fatta di ironia ed esasperazione ed estremizzazione dei soggetti, tanto da renderli a volte un po’ in modo macchiettistico, ed anche in questa stagione non mancano questi temi, anzi, rispetto alla quinta annata che era stata un po’ troppo sconclusionata, quest’anno i temi in campo sembrano tornati. In parte ne aveva parlato anche Maura nella recensione dello scorso episodio, quando accennava al discorso delle mamme teenagers, rappresentato qui da Debbie, e dei giovani “persi” per strada nella violenza e nelle gang, con l’esempio di Carl, in parte rientra dalla finestra il discorso gentrification che era stato degnato di un rapido accenno un anno fa e poi accantonato.

shameless 6x02Quest’ultimo tema riporta un po’ più al centro della storia Kevin e Veronica grazie al bar e al loro cercare di “gestire” i dissidi nel quartiere. Entrambe le trame inseriscono la solita ventata di comicità e esuberante trash che sono sempre stati la caratteristica saliente del loro ruolo ma, grazie ad una storyline un po’ più interessante, escono dall’angolo macchietta e momento comico per tornare a dire qualcosa di spessore (e no, lo dico subito, tutta la storia “bambine piccole/non si tromba” non era minimamente interessante). Chiaramente il tutto è ancora in fase embrionale, ma le potenzialità per un serio cambiamento del quartiere e quindi del contesto narrativo ci sono e sarebbero solo una boccata di aria fresca in una serie dove alcune cose sono troppo stantie.

shameless 602aMa tra le non stantie ci sono Debbie e Carl che ormai, effettivamente, prendono buona parte dello show sulle loro spalle, sia dal punto di vista più drammatico, sia per quello più da riso amaro, perché la crescita e l’evoluzione dei personaggi, più o meno coerente col passato, li rende interessanti e le tematiche affrontate, con la leggera gravità usuale, ci riportano allo Shameless migliore. Rimane un peccato che molto del resto o rimanga sullo sfondo o sia un già visto.

Arriviamo infatti alle note più dolenti: rispetto alle storyline viste sopra c’è veramente poco. Tralasciando un Ian che ormai è lì a fare da sfondo (gli ridaranno sicuramente centralità prima o poi ma ora come ora è inutile) e un Lip che sta arrancando nella trama che gli era stata cucita addosso lo scorso anno e che si contraddistingue per la banalità, troviamo Fiona e soprattutto Frank che, da pezzi da novanta dello show, sono diventati due palle al piede.

Fiona ancora un po’ sopravvive, ed è tutto dire, per il riflesso di Debbie, perché i suoi messaggini pro-aborto con l’hastag #abortionrules sono deliziosamente provocanti nel loro politicamente scorretto, senza peli sulla lingua, ma poi poco o nulla. Pure le cose che le succedono sono “meno” delle altre; è incinta, c’è gia Debbie che lo è. Tutto perché, come diceva anche Maura la scorsa settimana, c’è un continuo ripetersi all’infinito delle logiche di Fiona: shameless 602tira su la testa, fa una cazzata, torna alla partenza, con un problema in più, over and over again. Già visto, già sperimentato, ora anche basta, facciamolo evolvere sto povero personaggio.

E poi c’è Frank. Io in passato l’ho amato. Non lui, chiaramente, è un sociopatico figlio de madre ignota, bastardo e menefreghista, ma il suo personaggio aveva un senso ed era pazzo al punto giusto. Ora ha mollato ogni appiglio con la realtà ed è diventato una macchietta di se stesso. Vediamo fino a che punto di degrado e bastardaggine può arrivare, mettiamone ancora un po’ di più, e di più e di più, tanto da arrivare ad un punto in cui è talmente esagerato da non essere più interessante, ma solo una perdita di tempo, spazio televisivo sprecato. Un minishow nello show: le pazzie di Frank Gallagher. Dopo un po’ però annoia.

Cosa dire quindi di Shameless alla fine? Cose interessanti ce ne sono in questa stagione, altre invece sono un po’ tirate per le lunghe. Non ci resta che vedere quali delle due prevarranno.

Per informazioni, news, foto e ogni aggiornamento su Shameless vi consigliamo di seguire la pagina Shameless US Italian Page e ricordatevi di mettere like alla nostra pagina Facebook per tutte le novità su tv e cinema

6.02 - #AbortionRules
  • potenziale ce n'è
Sending
User Review
3.67 (3 votes)
Comments
To Top